Viaggi
di Simone Stefanini 20 Ottobre 2015

Gli assurdi piercing corporei del Phuket Vegetarian Festival

Non si mangia carne e si onorano gli dei con sacrifici fatti sulla propria pelle. Letteralmente.

piercing Jorge Silva/Reuters

 

Stomaci forti, preparatevi ad assistere ad una carrellata di foto veramente estreme, proposte da CBS News. Siamo al Phuket Vegetarian Festival in Tailandia e come si evince dal nome, le persone che vi partecipano non mangiano la carne in segno di devozione verso gli antichi dei della tradizione cinese. Ma non è questo il punto, perché al posto della carne, i partecipanti si ficcano in bocca ben altre robe.

In Tailandia, la comunità cinese, quella di Singapore e quella malese credono che l’astinenza dalla carne e i sacri riti durante il nono mese lunare del calendario cinese aiuti i convenuti a trovare buona salute del corpo e pace nella mente. Ma più che per i 10 giorni di dieta vegetariana, che non ha mai fatto male a nessuno in verità, il Festival è conosciuto in tutto il mondo per i sacrifici corporali a cui si sottopongono i devoti, tra cui le mutilazioni rituali e i piercing facciali estremi, fatti senza anestesia.

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

Il Festival quest’anno si tiene dal 12 al 22 ottobre. Durante il giorno della processione dei devoti, sfilano per le strade di Phuket centinaia di supplizianti che si devastano la faccia con qualunque cosa possa infliggere buchi alle guance o alle labbra e passare da parte a parte. Tutto per il favore degli déi.

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

Non è raro vedere devoti con canne di fucile o pistola che gli trapassano la faccia. Che poi gli déi siano contenti, quello è un altro paio di maniche. I piercing estremi vengono fatti nel Tempio da medici professionisti e gli inconsapevoli body artisti vengono indotti in una sorta di trance per poter sopportare il dolore.

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

Tra le cose più allucinanti che i devoti riescono a infilarsi in bocca: una pala, un’ascia, due ombrelli, il manubrio di una moto o di un triciclo, l’asta per selfie. Certo, guardare queste foto può risultare come minimo bizzarro, ma se ci pensate, anche le processioni religiose dei flagellanti in Calabria o in Campania non è che siano proprio passeggiate di salute, con i manifestanti che si dissanguano per Dio. Insomma, ad ogni religione la propria tortura.

 

piercing Jorge Silva/Reuters

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

 

piercing Jorge Silva/Reuters

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >