Image by Free-Photos from Pixabay
Ambiente
di Elisabetta Limone 5 Giugno 2020

Covid-19 e inquinamento: perché sono collegati e cosa possiamo fare

Da quando il Coronavirus ha iniziato a diffondersi sono state avanzate diverse teorie sulla sua nascita. Si va dalle tesi complottistiche, relative al virus sviluppato in laboratorio, fino ad arrivare alla possibile infezione da parte di animali come i serpenti o i pipistrelli. Ebbene, ci sono anche delle ipotesi che chiamano in causa fenomeni ambientali come l’inquinamento, la distruzione degli ecosistemi e il commercio illegale di animali.

L’inquinamento potrebbe favorire il contagio

Sono diversi gli esperti che sostengono che l’inquinamento dell’aria potrebbe favorire la trasmissione del Covid-19, poiché le polveri sottili permetterebbero al virus di espandersi con maggiore velocità. Lo dice un recente studio condotto dalla SIMA (Società Italiana di Medicina Ambientale), secondo cui le già citate polveri sottili (PM10 e PM2,5) dello smog impatterebbero in maniera negativa sull’emergenza sanitaria in corso. È stata infatti rilevata una correlazione fra le città più inquinate della Penisola e la diffusione dei contagi, secondo quanto registrato dai dati dell’Arpa e i numeri in possesso della Protezione Civile. Le teorie sostengono questo: le polveri sottili fungerebbero da nucleo di trasporto per il Coronavirus, permettendo a quest’ultimo di muoversi su distanze molto più ampie del normale e con una concentrazione superiore.

Il monito del WWF sul collegamento tra pandemie e ambiente

Il WWF è intervenuto sottolineando una possibile correlazione fra le pandemie e la mancata tutela degli ecosistemi, insieme al commercio illegale di specie animali. Si tratterebbe di una conseguenza indiretta delle azioni dell’uomo, soprattutto di quelle responsabili della distruzione della biodiversità del pianeta. In che modo la pandemia potrebbe essersi diffusa? Alcune specie animali, per via della distruzione del loro habitat, sarebbero portate a spostarsi e di conseguenza, ciò aumenterebbe il rischio di “spillover”, il fenomeno responsabile del mutamento di un virus e del passaggio da una specie a un’altra. Per fare un esempio, anche se al momento non vi sono certezze, alcuni studi sostengono che il Covid-19 sia stato diffuso dai pipistrelli venduti o macellati presso i mercati cinesi. Anche la vendita, infatti, produce una “migrazione forzata” di queste specie, incrementando il pericolo di contagio.

 

La soluzione passa dalla tutela dell’ambiente

Vista l’importanza dell’ambiente per garantire la salute globale, è fondamentale prestare attenzione a una serie azioni che ogni cittadino può compiere per salvaguardare l’ambiente. In realtà la lista è molto ampia e include ad esempio una spesa alimentare intelligente, attenta a evitare gli sprechi e basata su prodotti freschi, di stagione e a chilometro zero. Un altro aspetto determinante spesso trascurato, è la possibilità di sfruttare le energie rinnovabili in casa, ad esempio attivando un’offerta di gas e luce verde presso società tipo Green Network. L’impatto dell’utilizzo del carbone, del petrolio e dei loro derivati sull’ecosistema è infatti devastante e ognuno di noi può fare la propria parte per limitarlo. Anche l’uso dei mezzi pubblici e della bici può avere un effetto positivo perché contribuisce a diminuire l’inquinamento atmosferico nelle città. Un’altra routine green da abbracciare è la corretta differenziazione della spazzatura, insieme al riciclo e al riuso degli oggetti per limitare a monte la quantità di rifiuti. Nell’elenco si trovano pure la lotta alla deforestazione, l’attenzione a non sprecare le risorse idriche e a limitare i consumi energetici.

Quanto la distruzione dell’ambiente sia o meno responsabile della diffusione di una pandemia come quella in corso è difficile da capirlo, ma sicuramente l’impegno di tutti, in questo come in molti altri casi, può fare la differenza nel prevenire situazioni del genere.

FIRMATE QUI PER FAR SENTIRE LA VOSTRA VOCE CONTRO LE EMISSIONI CDI CO2, PER CONTRIBUIRE A FERMARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >