C’è dell’arte dietro le fermate dell’autobus sovietiche, guarda le foto

Art
di Giulio Pons facebook 12 marzo 2014 15:15
C’è dell’arte dietro le fermate dell’autobus sovietiche, guarda le foto

Il fotografo Christopher Herwig vive a New York, ma ha girato ovunque per lavorare e raccontare il mondo con le sue foto. Alcuni decenni fa ha girato nei territori dell’ex Unione Sovietica ed è finito per subire il fascino dell’architettura sovietica, in particolare apprezzandone le fermate degli autobus, per lo più disperse in ampi territori desolati e vuoti. Nasce così l’idea di questo progetto fotografico per raccogliere e valorizzare l’architettura e l’arte di queste piccole opere in un libro a tiratura limitata, ovviamente finanziato in crowdfunding su kickstarter (il progetto ha raggiunto la soglia e diventerà un libro a tutti gli effetti).
Linee dritte, archi, forme strane e quasi aliene, scatole colorate, alcune sembrano delle mini chiese, altre dei ragni… Gli anni ’70 lasciano la loro impronta decadente ed affascinante in queste foto e in questo video:

Via: archdaily, herwigphoto

sovietbusstops5

sovietbusstops6

sovietbusstops7

sovietbusstops8

sovietbusstops9

sovietbusstops11

sovietbusstops14

sovietbusstops3

sovietbusstops20

sovietbusstop

sovietbusstops22

sovietbusstops25

sovietbusstops26

sovietbusstops27

sovietbusstops31

sovietbusstops39

sovietbusstops43

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)