Art
di Simone Stefanini 12 ottobre 2018

Il BORDA! Fest, l’altro festival del fumetto a Lucca

Negli stessi giorni del Lucca Comics & Games si svolge un altro festival del fumetto, sempre a Lucca, tutto gratuito e ben più impegnato

Tutti sanno che dal 31 ottobre al 4 novembre c’è il Lucca Comics & Games, la tradizionale manifestazione gigante che ospita nella città  toscana centinaia di migliaia di fan e cosplayer da tutto il mondo. C’è però un altro festival del fumetto che si svolge sempre a Lucca nei soliti giorni: il BORDA! Fest – Produzioni Sotterranee.

Dalle 10.30 alle 20 nelle gallerie del Baluardo San Martino (ingresso via Buiamonti) ci sarà il mercato delle produzioni sotterranee, la sera invece sarà tutta per i concerti del Borda!, al Baluardo e al Foro Boario in via per Camaiore 169.

Ma cos’è il BORDA! Fest? Di base è un festival auto-organizzato di produzioni visive, musicali e letterarie sotterranee che risponde al bisogno di un altro festival, indipendente e gratuito, con un’importante offerta culturale per la città.

 

Quest’anno l’hashtag è #tuttinstabili, insieme a #bordafest18. Citiamo direttamente il comunicato di questa edizione:

“In questo quinto anno abbiamo deciso di far parlare direttamente “i nostri”, coloro che dribblano fra un contratto precario e un lavoretto a nero, fra un posticino da schiavo a un importante e faticoso compito pagato una miseria. Siamo tutti in balia di una precarietà esistenziale e professionale, dell’inevitabilità dello spostamento per poter “guadagnare da vivere” e infine siamo spesso esauriti da questa malata condizione di provvisorietà e di flessibilità schizofrenica. Siamo, quindi, tutti instabili. TUTTINSTABILI è il titolo che abbiamo affidato all’edizione che andiamo a presentare.”

La BORDA!Zine di quest’anno si trasforma nel quotidiano della gioventù instabile, un giornale del Popolo –precario- delle Produzioni Sotterranee. La testata si chiama SUBTER e dà voce alla ballerina condizione dei nostri, dal fattorino del food delivery al fumettista illustratore che tenta di campare col disegno. Inoltre, Subter, approfondisce i modi in cui gli instabili combattono questa vita, contrapponendone e quando possono, vivendone, un’altra. Tutta la fanzine è abbondantemente illustrata dalle fresche dita dei nostri complici. In un mondo dove interi storytelling fasulli – non solo singole “notizie false” – sono lo strumento giornaliero con cui si combatte una sporchissima propaganda di guerra, il BORDA!Quinto mostra la sua arma: SUBTER! PER IL PIANETA DIYFFORME.TUTTINSTABILI DI TUTTO IL MONDO: TUTTI AL BORDA!”

Tutte le info le trovate sul sito ufficiale

CORRELATI >