Art
di Camilla Campart 9 Ottobre 2018

La Palomba: da cava abbandonata a luogo d’arte antropologica

Il Parco Scultura La Palomba, progetto portato avanti dallo scultore Antonio Paradiso, posto nel Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri, è situato poco fuori Matera

Il Parco Scultura La Palomba, progetto portato avanti dallo scultore Antonio Paradiso, posto nel Parco Archeologico Storico Naturale delle Chiese Rupestri, è situato poco fuori Matera e raccoglie singolari sculture sparpagliate all’interno di una galleria all’aperto nascosta in una cava abbandonata. Alcune di queste sono state ricavate dalle macerie dell’11 settembre.

Nelle vicinanze di Matera, località situata in Basilicata nota per l’unicità dei suoi Sassi, si trova una cava di tufo ormai dimenticata, all’interno della quale sono state rinvenute bizzarre sculture dalle forme più o meno astratte. Nonostante il gruppo scultoreo si trovi accanto a una strada principale, potrebbero non catturare l’attenzione dei visitatori qualora non si trovassero lì appositamente, a meno che non si tratti di un occhio particolarmente vigile.

Interessante che nel 2013 lo scultore Antonio Paradiso abbia voluto realizzare una mostra d’arte duratura con le sue stesse opere, che periodicamente viene valorizzata attraverso l’inserimento provvisorio di opere di altri artisti contemporanei, create nella stessa Matera, attraverso un concreto approccio con l’ambiente circostante.

Si tratta di un luogo d’arte antropologica, come sottolinea lo stesso Paradiso: opere e territorio si fondano delicatamente dando vita a un paesaggio culturale-geologico, all’interno di una cava, elemento che sancisce la progressiva interazione fra l’uomo e l’ambiente. Il tufo locale nel tempo è stato sempre più adoperato per scopi ricreativi a livello architettonico e ornamentale. Ancora adesso alcuni artisti locali ne fanno uso, servendosi di un metodo che sia adeguato rispetto alle pratiche di lavorazione contemporanee.

20 tonnellate di metallo, barre e travi d’acciaio rinvenute fra i resti del World Trade Center dopo l’11 settembre: fra i 9.000 artisti che hanno domandato l’autorizzazione per trasformare parti di questo in forme artistiche e l’unico ad aver avuto effettivamente il permesso è stato proprio Antonio Paradiso, che ha potuto inoltre scegliere liberamente quali elementi usare. Alcune delle opere del Parco Scultura La Palomba sono dunque state ricavate dalle macere dell’11 settembre.

Se è vero che nella vita si ha sempre la possibilità di reinventarsi dando sfogo alla propria indole creativa, riscoprirsi a partire da qualcosa di già esistente per poter dar vita a qualcosa di nuovo, l’architettura a cielo aperto del Parco Scultura La Palomba, a cura di Antonio Paradiso, ne è di sicuro un esempio lampante.

Se non amate fare code, luoghi affollati e mete esageratamente turistiche, ma amate al contrario arte e scenari suggestivi, questo parco, costantemente aperto e visitabile gratuitamente, potrebbe esser proprio quello che fa per voi.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
19,90 €

Milano Music Map

Un poster con una speciale mappa di Milano fatta con i nomi delle band e dei musicisti che abitano le rispettive zone. Un oggetto di arredo per tutti i milanesi appassionati di musica!  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >