Quando la pornografia diventa arte digitale

Questo artista usa software non adatti alle immagini per creare arte digitale con i loop pornografici

Art
di Simone Stefanini facebook 2 marzo 2015 13:01
Quando la pornografia diventa arte digitale

Dom Barra è un artista italiano, esponente della “New Dirty Media Art” di Chicago. La missione di questa nuova arte è quella di contrastare il tipo di pulizia estetica che viene di solito associata allo stile pubblicitario, mediante l’utilizzo di sampling, dal porno alla pirateria web, all’estetica punk e delle sottoculture nell’epoca del digitale, manipolata ed insozzata usando software non creati appositamente per processare le immagini, tipo programmi di testo o per fare musica. Attraverso questo processo, le immagini vengono corrotte, violentate dal processo digitale.

Barra dice: “Io lavoro col porno perché è perfetto per l’estetica della glitch art, quell’atmosfera che danno le immagini rubate, i segnali tv danneggiati, gli scenari dispotico cyberpunk. Il sesso è la migliore espressione del corpo umano, è il suo potere e la sua energia. Adoro il modo in cui viene espresso in queste immagini o gif animate.”

Queste immagini, prese dal suo Tumblr, chiariscono il concetto più di mille spiegazioni:

FONTE | nerve.com dom barra untitled 4 pirate porn material 1 Dom Barra untitled Dirty Process series dom barra untitled a picture is never private 1 dom barra untitled Dom Barra Untitled Red Link District dom barra wrecking penis the thin line between porn and pop dom barra untitled 4 red link district dom barra untitled pirate porno material dom barra untitled 2 red link distric dom barra untitled 3 pirate porn material

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)