Art
di Lorenzo Mannella 16 Novembre 2015

La strage di Parigi raccontata per immagini dagli artisti di tutto il mondo

I fatti del 13 novembre hanno lasciato il segno nel lavoro di fumettisti e illustratori

Charlie e Bataclan Bichrome - Da Charlie al Bataclan

 

Sono state dette troppe cose su quello che è successo a Parigi la notte tra il 13 e 14 novembre. I social network hanno riversato su internet fiumi di domande, dichiarazioni fuori luogo e teorie complottiste di cui non sentivamo il bisogno. È probabile che i concetti più profondi sulla strage avvenuta in Francia siano stati espressi senza dire una parola.

L’arte, in tutte le sue forme, ha reagito agli attacchi di Parigi. Pensate solo al pianista che ha suonato Imagine di John Lennon nei pressi della sala concerti Bataclan. Sul piano che ha trasportato in bici fino al luogo della strage era impresso un simbolo della pace. Lo stesso che le mani dell’illustratore Jean Jullien hanno trasformato nell’icona più diffusa di questo evento.

 

Peace for Paris  Il simbolo illustrato da Jean Jullien la notte della strage di Parigi

 

La notte degli attacchi a Parigi, il simbolo di Jullien ha fatto il giro del mondo attraverso i social. Per effetto della valanga di condivisioni, l’illustrazione è stata anche erroneamente attribuita al celebre street artist Banksy. In effetti, il simbolo non riporta alcuna firma – il tweet originale è partito poco dopo la mezzanotte dall’account dell’artista – suggerendo che in momenti del genere le questioni legate al diritto d’autore fossero passate in secondo piano.

I social network sono stati il principale canale di diffusione di hashtag strettamente legati alla strage di Parigi. Mentre #PorteOuverte ha cercato di guidare le persone verso rifugi sicuri nei momenti di caos, #PrayforParis è diventato uno dei canali preferenziali attraverso cui persone di tutto il mondo esprimevano solidarietà. Non a caso, il dominio prayforparis.com è già stato occupato da un sito spam.

 

Non pregate per parigi Joann Sfar - Parigi è vita

 

Tuttavia, qualcuno ha giustamente fatto notare che forse le preghiere non servivano a nulla. Il fumettista Joann Sfar ha diffuso una serie di disegni in cui l’essenza dei parigini è ben lontana dai colori lugubri del lutto. Con un segno netto e sprezzante, Sfar ha scritto: “Amici da tutto il mondo, grazie per #prayforparis, ma non abbiamo bisogno di più religione! La nostra fede è la musica! I baci! La vita! Champagne e Gioia!

 

I media e le stragi Leemarej - Parigi non è la sola a subire attacchi terroristici

 

Man mano che i dettagli della strage sono diventati di dominio pubblico, molte persone hanno puntato il dito contro il fatto che il mondo occidentale non ha mostrato lo stesso coinvolgimento emotivo per gli attentati che scuotono altre aree del mondo. Il concetto è riassunto dalla vignetta dell’illustratore Leemarej, con tutte le dovute precisazioni: “PS: per favore, capite che questo disegno va solo contro il trattamento impari che i media globali riservano agli atti di terrorismo.

 

Francobollo per Parigi Bernard Bouton - Un francobollo commemorativo immaginato per la strage del 13 novembre a Parigi

 

Il francobollo commemorativo della strage del 13 novembre immaginato da Bernard Bouton ci dice, però, che la Francia è un bersaglio preso di mira più di una volta. Il ricordo dell’attacco terroristico alla redazione del giornale satirico Charlie Hebdo nel gennaio 2015 è riemerso di colpo.

 

Merde à la mort Joann Sfar - Fanculo alla morte

 

In un’altra delle sue vignette, Joann Sfar riprende il motto della città di Parigi “Fluctuat Nec Mergitur” – cioè, naviga e non affonda – e lo associa a “Merde à la mort”, fanculo alla morte. Purtroppo, è arrivato il momento di capire se le reazioni del governo francese agli attacchi di Parigi – un bombardamento a Raqqa, il quartier generale dell’ISIS – causeranno reazioni a catena.

 

From Paris with love  La foto delle bombe “firmate con amore” da Parigi è un fake

 

Su internet circola una foto di alcune bombe con su scritto “From Paris, with love”, che sarebbero pronte per essere sganciate sui mandanti degli attentati di Parigi. A quanto pare è una bufala, ma in molti già lo considerano l’unica risposta che i paesi occidentali dovrebbero inviare in Siria e Iraq. Forse è il caso di non aggiungere altro.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Virginia Mori

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Virginia Mori Nasce a Cattolica nel 1981. Vive e lavora a Pesaro. Si perfeziona in Illustrazione e Animazione all’Istituto Statale d’Arte di Urbino, esperienza formativa che contribuisce a costruire e consolidare il suo immaginario artistico e che le permette di muovere i primi passi nella realizzazione di corti di animazione tradizionale e nell’illustrazione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,32 €

Kit tie dye

Kit tie dye, utilizzabile con tessuti come il cotone e rayon. Perfetti per personalizzare qualsiasi capo, dalle tshirt, ai jeans, fino a borse e sciarpe. Caratteristiche: 12/10/8/18 coloranti 8 colori: rosso, arancione, giallo, verde, blu scuro, viola, marrone, nero  10 colori: rosso, arancione, giallo, verde, acido orange, blu navy, blu scuro, viola, marrone, nero  12 colori: viola profondo rosso, rosso, arancione, giallo, verde, arancione acido, blu navy, blu scuro, viola, viola, marrone, nero  18 colori versione: fucsia, rosso, arancione, giallo, acid orange, verde, blu scuro, blu chiaro, viola, blu, viola scuro, marrone, nero, corallo rosso, rosso vino, verde oliva, rosa, verde acqua, blu chiarissimo 40 bande di gomma 8 guanti usa e getta 1 tovaglia 1  manuale Prodotto spedito dalla Cina.Tempi di consegna: 20/30  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >