Art
di Marco Villa 27 agosto 2014

Quest’uomo ha usato il proprio sangue per stampare un suo ritratto a grandezza naturale

Uno dei progetti più assurdi mai visti

Su Dailybest vi abbiamo parlato tante volte di cose strane ed estreme. Spesso molto strane, spesso molto estreme.

Oggi, però, raggiungiamo un nuovo livello e lo facciamo grazie a Ted Lawson, un’artista di New York. Ted ha infatti deciso di realizzare un autoritratto davvero particolare: innanzitutto non è lui a realizzarlo materialmente, ma una stampante collegata a un computer, che riproduce un ritratto a grandezza naturale dell’artista.

La cosa più assurda, però, è il materiale con cui viene realizzato il dipinto: il sangue dello stesso Ted Lawson. Come si può vedere dall’immagine, la stampante è infatti alimentata dal sangue dell’artista, che viene prelevato per endovena.

Qui sotto trovate una serie di immagini e un video.

FONTE | designboom.com

ted-lawson-self-portrait-robotic-blood-machine-designboom-01

ted-lawson-self-portrait-robotic-blood-machine-designboom-05

ted-lawson-self-portrait-robotic-blood-machine-designboom-08

ted-lawson-self-portrait-robotic-blood-machine-designboom-06

ted-lawson-self-portrait-robotic-blood-machine-designboom-03

CORRELATI >