Geek
di Stefano Yamato 8 Ottobre 2011

AIRTIME: 10 anni dopo Napster, Sean Parker e Shawn Fanning di nuovo insieme

L’ultima volta che Shawn Fanning e Sean Parker hanno lavorato il mondo è stato travolto da una Rivoluzione che ha cambiato il paradigma del mercato musicale e non solo. La loro creatura si chiamava Napster ed è piuttosto inutile raccontare di cosa si tratta e cosa ha combinato. 

Da tempo i due sono tornati a lavorare insieme ad un nuovo progetto che fino ad oggi era stato chiamato con il nome in codice Supyo. Terminato il giro dagli investitori, che ha portato una raccolta di finanziamenti per 8,3 milioni di dollari, il progetto comincia ad entrare nella sua fase più operativa. A partire dal nome definitivo della società: Airtime.  

Fanning sarà amministratore delegato oltre ad essere impegnato a seguire lo sviluppo del progetto, mentre Parker vestirà i panni del presidente esecutivo, tornando finalmente a sporcarsi le mani in California, dopo aver giocato per anni il ruolo di “entità divina” in diverse aziende (giusto per citarne due: Facebook e Spotify)

Ma cosa è Airtime? Fondamentalmente un nuovo Chatroulette, ma con un modello completamente diverso, almeno sembra. Airtime sarà infatti basato su una sorta di social-video-chat completamente casuale ed in tempo reale. Fanning e Parker sono ancora vaghi sulle specifiche, ma conoscendo i due personaggi, c’è da aspettarsi qualcosa di sorprendente che punta a risolvere alcuni dei problemi che aveva la videochat random ideata dal giovane Andrey Ternovskiy. Con tutto il rispetto per Andrey” dice Fanning, “con Chatroulette lui aveva solo grattato la superficie di quello che poteva essere un nuovo modello di far incontrare le persone“. 

Secondo Parker “E’ stato come rivedere Napster nel 1999. Un prodotto progettato senza particolari strategie per la diffusione in Rete, ma che si è diffuso grazie al passaparola spontaneo. Chatroulette ha eliminato anche l’ansia di incontrare persone nuove, usando abbinamento casuale tra sconosciuti. Si è però rivelato fin troppo estremo e casuale, attirando fondamentalmente solo persone nude, senza proporre qualcosa di più solido”. 

In effetti Chatroulette, pur partendo da un’idea geniale, non è mai riuscito ad evolversi, finendo per implodere sul suo stesso modello. Di certo il suo giovane inventore non aveva l’esperienza dei due vecchi fondatori di Napster.  “Stiamo cercando di affrontare il problema di quanto è successo negli ultimi 10 anni dei social media“, spiega Parker.  “Facebook è legato alla nostra identità ed alle persone che già conosciamo, ma ha poco a che fare con persone che non conosci“. Ed è proprio questa la sfida di Airtime, riproporre il modello di Chatroulette all’interno di un modello basato su un’avanzata esperienza video e che colga il meglio dei social media contemporanei per incontrare nuove persone. 

 

Come farà a vincere questa? Fanning e Parker al momento non dicono molto. Ma è possibile che si cerchino di recuperare modelli basati sulle passioni e sugli interessi. Un po’ come MySpace o MyYearBook, entrambi in forte crisi per non essere riusciti a modernizzarsi e rimanere al passo coi cambiamenti imposti dal modello Facebook, ma che potrebbero essere fonte di ispirazione per alcune funzionalità di Airtime. Un altro modello di Airtime potrebbe essere quello del personal-streaming stile YouNow. Ed è ovviamente probabile che il progetto sarà fortemente integrato con Facebook, Parker in questo ha un “discreto vantaggio” sugli altri nel prevedere le mosse di Zuckerberg. La fruizione in mobilità dovrebbe poi essere uno degli ulteriori punti di forza di Airtime. 

Non resta che attendere ancora un poco e scoprire se i due Napster Boy riusciranno nuovamente a spaccare il mondo ed inventare un nuovo paradigma. 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >