Geek
di Claudia Di Meo 28 Novembre 2014

Samantha Cristoforetti e le grandi astronaute della storia

Anche se con quarantun’anni di ritardo rispetto alla Russia e all’America, il 23 novembre un’italiana ha preso parte a una missione spaziale. Samantha Cristoforetti, ingegnere milanese, è stata fra le prime a diventare pilota da combattimento per le Forze Aeree italiane e dopo un lungo addestramento è entrata nella storia come prima italiana nello spazio.

1390572389_sam-600x335

Prima di Samantha, altre 58 donne sono state nello spazio. Alcune hanno segnato dei record, altre sono diventate delle icone e alcune purtroppo sono state meno fortunate, rimanendo coinvolte in tragici incidenti.

Valentina Tereshkova

valentina-tereshkova-image-credit-rsc-energia

Cosmonauta e politica sovietica, è stata la prima donna in assoluto nello spazio. Dopo aver superato il corso di preparazione per donne cosmonaute, il 16 giugno 1963 venne lanciata dal cosmodromo di Bajkonur.

 

Svetlana Evgen’evna Savickaja

Savitskaya

È stata la seconda donna sullo spazio, anche lei sovietica. Decollò a bordo del Soyuz t-7 nel 1982, 19 anni dopo la sua collega. E’ ricordata per esser stata la prima donna ad aver effettuato il famoso spacewalk.

 

Sally Ride

Sally_Ride,_America's_first_woman_astronaut_communitcates_with_ground_controllers_from_the_flight_deck_-_NARA_-_541940

Vent’anni dopo l’Unione Sovietica, nel 1983 anche l’America lanciò in orbita la sua prima donna a bordo della STS-7. Morta nel 2012 Sally Ride entrò nel mirino della stampa per la rivelazione della sua doppia vita bisessuale, infatti oltre ad essere sposata con l’astronauta della Nasa Steven Hawley, era compagna dell’atleta e collega Tam O’Shaughnessy.

 

Anna Lee Fisher

IQdbd

Astronauta e chimica statunitense, è stata la prima mamma ad andare nello spazio. Partecipò alla missione STS-51-A nel 1984. La foto che la ritrae con la tuta e il casco, ha fatto il giro del mondo, diventando un vero e proprio simbolo e fonte d’ispirazione per molti artisti che hanno replicato il volto della Fisher nelle loro opere.

 

Kathryn C. Thornton

132002-004-5C118092

Lanciata nello spazio per ben quattro missioni dal 1989 al 1995, per un totale di quasi mille ore nello spazio, delle quali 21 fuori dai veicoli spaziali.

 

Judith Resnik

gty_judith_resnik_jef_ss_120723_ssh

Fu la seconda donna americana a partire per lo spazio, la prima volta nel 1984 con la missione STS-41-D del programma Space Shuttle. La sua seconda missione nel 1986 finì però in tragedia, 73 secondi dopo il lancio il Changellenger si disintegrò. A Judith è stato dedicato un cratere lunare.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >