Hell is other people, l’app antisocial per evitare gli amici

Geek
di Chiara Longo 27 giugno 2013 10:43
Hell is other people, l’app antisocial per evitare gli amici

hell-is-other-peopole-620x350

 

 

antisocial

 

 

Stamattina mi sono svegliata proprio di cattivo umore, e non ho voglia di vedere nessuno.

Non so voi, ma a me capitano spesso giornate in cui sono talmente irritabile che se incontro un conoscente per strada, cambio marciapiede.

Per fortuna è arrivata la app per misantropi occasionali: Hell is other people, nome ispirato all’opera teatrale “Huis clos” di Jean-Paul Sartre,  sfrutta i check-in di Four Square, geolocalizzando i conoscenti del tuo network in modo che tu possa, se vuoi, evitarli.
I puntini arancioni sulla cartina indicano dove si trovano i tuoi amici, permettendoti di studiare un percorso apposito per saltare le “zone rosse”, mentre i puntini verdi rappresentano le “zone sicure”.

Per ammissione del suo stesso creatore, Scott Garner, uno studente di New York, l’applicazione è ancora imprecisa, in quanto è una contraddizione in termini che per essere anti-social tu debba essere iscritto a Four Square, la app social per eccellenza. Inoltre se i tuoi conoscenti non sono su Four Square, esiste una probabilità abbastanza alta di incontrarli comunque.
Che fare dunque? Il creatore sta pensando di inglobare presto altre informazioni da Twitter e Facebook, per permettere ai solitari di tutto il mondo di restarsene per i fatti propri.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)