Corso di sopravvivenza durante i saldi: i consigli dell’esperta

Ci vuole stile, calma, raziocinio e una buona dose di fortuna, per uscire vivi dai saldi. I consigli dell’esperta.

Geek
di Simone Stefanini facebook 8 gennaio 2015 12:30
Corso di sopravvivenza durante i saldi: i consigli dell’esperta

I saldi sono ovunque. È il momento dell’anno in cui i negozi devono fare spazio e vedono di rifilarti enormi fregature, invogliandoti con quei bei fogli a tappare la vetrina: sconto del 30% – sconto del 50% – sconto del 70% – sconto benzina – compri 3 paghi 2.

 

Io, che per un periodo ho fatto anche il commesso, mi ricordo assai bene che nei giorni dei saldi cambiavamo tutti gli scontrini, facevamo lievitare il prezzo del 60% e poi praticavamo lo sconto del 50%, aggiungendo quindi un ricavo netto laddove vi dovesse essere una sensibile perdita. Però sono sicuro che non tutti fanno così, che esistono anche tanti negozianti onesti.  Il problema è che il regno dei saldi è quel micromondo nel quale, una volta entrato, non esci più. E se non ti sai districare nel labirinto dell’ignoto, sei ufficialmente fottuto.

january_sales_master_card_r

Abbiamo dunque chiesto a chi ne sa più di noi: Cecilia Esposito, fashion blogger ed esperta a tutto campo del discorso saldi. Ecco cosa ci ha risposto:

“I saldi sono una cosa seria ed è meglio per tutte noi non farsi trovare impreparate. Perché è una guerra all’ultimo sangue tra voi e quella fighetta con le gambe chilometriche per accaparrarsi le scarpe dei sogni scontate del 70%.
Rompete il salvadanaio e affilate le unghie: non è shopping, è sopravvivenza. Vince chi non si fa fregare da H&M con i suoi vestiti di cartapesta, chi non spreca tempo davanti alle finte occasioni e chi ha la fortuna di trovare i vestiti della sua taglia.

Non fatevi spaventare, oggi è il vostro giorno fortunato. 
I seguenti sono consigli, suggerimenti e tattiche infallibili frutto di anni di esperienza nello shopping.”

 

– I primi giorni di saldi sono solo di ricognizione, poi iniziate a comprare al 60% di sconto.

forensic_investigator_insurance

– Acquistare con moderazione e raziocinio: l’euforia dei saldi può farvi comprare obbrobri sartoriali di cui vi pentirete non appena fuori dal negozio.

Fashion-fail1

– Comprate i cappotti di Zara al 50% di sconto che poi indosserete l’inverno successivo come se fossero nuovi.

Zara-Coats

 

– Prendete spunto dalla fashion blogger d’oltreoceano (che le vostre amiche non conoscono) per copiare gli acquisti e spacciarli come idee vostre.

USA-Bloggers

– Tempismo 1: stalkerate la vostra acerrima rivale per assicurarvi che non acquisti prima di voi il vestito che vi piace.

arm-wrestling-girl

– Tempismo 2: stalkerate l’amica di Facebook vestita di merda per assicurarvi che non acquistiate gli stessi capi.

W-yImrVBzY

– Ci sono cose che nemmeno i saldi giustificano, come i piumini senza maniche, i gilet di pelliccia e le décolletés col plateau.

gilet-piumino-viola

– I saldi non giustificano MAI le Hogan.

hogan-scarpe-pe-2012-interactive

– I saldi non rendono belli gli UGG.

stivali-ugg

– Il poliestere è il vostro nemico pubblico numero uno anche con i saldi.

h

– Le sneakers sono perfette anche per correre alla ricerca dei saldi migliori.

women-s-retro-running-shoes-light-trainers-sneakers-sports-walking-old-school

– Uscite di casa con la batteria del cellulare al 100% perché con i saldi i consigli delle amiche su WhatsApp sono di vitale importanza.

Low-battery-tattoo-2

– Nel dubbio, comprate, e poi rivendete su Depop.

depop_02

COSA NE PENSI? (Sii gentile)