Geek
di Simone Stefanini 8 Gennaio 2015

Corso di sopravvivenza durante i saldi: i consigli dell’esperta

Ci vuole stile, calma, raziocinio e una buona dose di fortuna, per uscire vivi dai saldi. I consigli dell’esperta.

I saldi sono ovunque. È il momento dell’anno in cui i negozi devono fare spazio e vedono di rifilarti enormi fregature, invogliandoti con quei bei fogli a tappare la vetrina: sconto del 30% – sconto del 50% – sconto del 70% – sconto benzina – compri 3 paghi 2.

 

Io, che per un periodo ho fatto anche il commesso, mi ricordo assai bene che nei giorni dei saldi cambiavamo tutti gli scontrini, facevamo lievitare il prezzo del 60% e poi praticavamo lo sconto del 50%, aggiungendo quindi un ricavo netto laddove vi dovesse essere una sensibile perdita. Però sono sicuro che non tutti fanno così, che esistono anche tanti negozianti onesti.  Il problema è che il regno dei saldi è quel micromondo nel quale, una volta entrato, non esci più. E se non ti sai districare nel labirinto dell’ignoto, sei ufficialmente fottuto.

january_sales_master_card_r

Abbiamo dunque chiesto a chi ne sa più di noi: Cecilia Esposito, fashion blogger ed esperta a tutto campo del discorso saldi. Ecco cosa ci ha risposto:

“I saldi sono una cosa seria ed è meglio per tutte noi non farsi trovare impreparate. Perché è una guerra all’ultimo sangue tra voi e quella fighetta con le gambe chilometriche per accaparrarsi le scarpe dei sogni scontate del 70%.
Rompete il salvadanaio e affilate le unghie: non è shopping, è sopravvivenza. Vince chi non si fa fregare da H&M con i suoi vestiti di cartapesta, chi non spreca tempo davanti alle finte occasioni e chi ha la fortuna di trovare i vestiti della sua taglia.

Non fatevi spaventare, oggi è il vostro giorno fortunato. 
I seguenti sono consigli, suggerimenti e tattiche infallibili frutto di anni di esperienza nello shopping.”

 

– I primi giorni di saldi sono solo di ricognizione, poi iniziate a comprare al 60% di sconto.

forensic_investigator_insurance

– Acquistare con moderazione e raziocinio: l’euforia dei saldi può farvi comprare obbrobri sartoriali di cui vi pentirete non appena fuori dal negozio.

Fashion-fail1

– Comprate i cappotti di Zara al 50% di sconto che poi indosserete l’inverno successivo come se fossero nuovi.

Zara-Coats

 

– Prendete spunto dalla fashion blogger d’oltreoceano (che le vostre amiche non conoscono) per copiare gli acquisti e spacciarli come idee vostre.

USA-Bloggers

– Tempismo 1: stalkerate la vostra acerrima rivale per assicurarvi che non acquisti prima di voi il vestito che vi piace.

arm-wrestling-girl

– Tempismo 2: stalkerate l’amica di Facebook vestita di merda per assicurarvi che non acquistiate gli stessi capi.

W-yImrVBzY

– Ci sono cose che nemmeno i saldi giustificano, come i piumini senza maniche, i gilet di pelliccia e le décolletés col plateau.

gilet-piumino-viola

– I saldi non giustificano MAI le Hogan.

hogan-scarpe-pe-2012-interactive

– I saldi non rendono belli gli UGG.

stivali-ugg

– Il poliestere è il vostro nemico pubblico numero uno anche con i saldi.

h

– Le sneakers sono perfette anche per correre alla ricerca dei saldi migliori.

women-s-retro-running-shoes-light-trainers-sneakers-sports-walking-old-school

– Uscite di casa con la batteria del cellulare al 100% perché con i saldi i consigli delle amiche su WhatsApp sono di vitale importanza.

Low-battery-tattoo-2

– Nel dubbio, comprate, e poi rivendete su Depop.

depop_02

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
24,99 €

Lucchetto ad impronta digitale

Ecco il lucchetto più intelligente che c'è. Per aprirlo non servono chiavi, ma basta la tua impronta digitale. Il lucchetto smart è prodotto dall'azienda cinese Xiaomi, che sforna ogni anno ottimi prodotti di elettronica di consumo. Si apre grazie al semplice tocco delle dita, perché riconosce l'impronta digitale del suo padrone. Ricordi quella volta che sei sceso dall'aereo, hai ritirato la valigia e ti sei accorto che non avevi più la chiave del lucchetto? Non succederà più. Fatto in lega di zinco e acciaio è figo, tutto liscio, senza pile da cambiare perché è ricaricabile con un comune cavetto micro USB. A leggere le specifiche tecniche può stare in standby fino ad un anno ed è anche resistente all'acqua. Infine, può memorizzare fino a 20 impronte digitali, così puoi condividerlo con altre persone o, addirittura provare ad aprirlo con le dita dei piedi. Ecco tutti i dati: Nome prodotto: NOC LOC Fingerprint Padlock Metodo di apertura: impronta digitale Materiali: lega di zinco e acciaio Lettore di impronta: semiconduttore Alimentazione ricarica: cavo Micro-USB Impronte memorizzabili: 20 Indicatore batteria scarica: punto LED Tipo batteria: 110mAh ricaricabile Livello di resistenza all'acqua: IPX7 Durata in standby: 1 anno Aperture con una ricarica: 2500 volte Dimensioni: 36mm x 18mm x 38mm Il pacchetto include 1 lucchetto. Il prodotto viene spedito dalla Cina.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >