Mamma hacker aggiustava i voti dei figli, ora rischia il carcere

Famiglia
di Giulio Pons facebook 24 luglio 2012 18:12
Mamma hacker aggiustava i voti dei figli, ora rischia il carcere

Può succedere che un figlio hacker entri nei computer della scuola e aggiusti i propri voti e quegli degli amici. Ma negli Stati Uniti è successo di meglio: la signora Catherine Venusto, 45 anni, di New Tripoli in Pennsylvania ha rubato la password del sistema di gestione dei voti e si è introdotta nel sistema scolastico della scuola dei propri figli correggendo i voti: prima per salvare la figlia dalla bocciatura e poi per aumentare la media del figlio.

Il furto è stato abbastanza facile, a dir la verità, perchè la mamma hacker era stata impiegata nella segreteria della scuola alcuni anni prima e, quindi, era probabilmente venuta in possesso di account e password in quelle circostanze. Come potete immaginare, inoltre, la mamma hacker non ha l’aspetto di Lisbeth Salander, la protagonista della trilogia Millennium e questa qua di fianco è infatti la sua faccia.

Tornando alla storia, purtroppo (solidarietà di genitore), la mamma è stata beccata e una volta beccata ha chiesto scusa e si è giustificata dicendo che pensava di fare solo cose “immorali” e non “illegali”. Insomma… una disfatta educativa totale per questa mamma 2.0. Poveretta.

Ora rischia ben 42 anni di carcere o ben 92.000$ di multa, forse era meglio dare una girata ai figli e costringerli a studiare!

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)