Libri
di Giulio Pons 13 Settembre 2019

Cortocircuito – Come politica, social media e post-ironia ci hanno fottuto il cervello

I social media sono macchine perverse costruite per farci fare click, Internet ci sta rincoglionendo tutti?

Ledizioni è una piccola casa editrice con un catalogo di tutto rispetto, punta sulla qualità e seleziona attentamente i suoi autori. L’origine di questo piccolo paradiso di cultura è la LEDI (Libreria Editrice D’Italia) di cui Ledizioni è una specie di spin off. Tra i libri pubblicati quest’anno c’è un libricino dal titolo stuzzicante “Cortocircuito – Come politica, social media e post-ironia ci hanno fottuto il cervello“. L’autore è Gabriele Ferraresi, direttore di Sapiens e vecchia conoscenza di Dailybest e non potevamo non parlarvene.

In un circuito elettrico il cortocircuito è un collegamento accidentale fra due punti a potenziale diverso, si annulla la resistenza e passa tantissima corrente, causando danni, del tipo che può prender fuoco e si deve buttare via tutto. Il cortocircuito citato nel titolo è quello che avviene quando due mondi si scontrano, come media tradizionali e social media. E’ quella battaglia che si gioca sui social, tra due poli opposti, chi la pensa come te e chi è contro, posizioni estreme che però si dicono entrambe vere. Il contatto tra i due punti a potenziale diverso avviene tipicamente dentro Facebook, sul proprio feed e, come ogni cortocircuito fa danni: fake news, risse, zero discussione, zero conoscenza.

Cortocircuito di cortocircuiti, il libro di Ferraresi in mezzo ai circuiti elettrici Disponibile su Amazon - Cortocircuito di cortocircuiti, il libro di Ferraresi in mezzo ai circuiti elettrici

Il cortocircuito è una fake news rilanciata al telegiornale in prima serata e poi i social che rilanciano l’errore del tg, in un loop che genera migliaia di click inutili.

Gabriele analizza questo macello mediatico partendo dalla contrapposizione “Noi” vs “Loro”, spiega la bolla cognitiva dei social media e racconta in dettaglio il funzionamento del sistema, sviscerandone i meccanismi perversi, recuperando testimonianze, articoli e studi (tutto linkatissimo nelle note).

I social sono macchine costruite per farci fare un click, sempre uno in più, selezionando automaticamente il peggio, siano gattini, vaffanculo o emozioni allo stato puro, per profilarci e vendere pubblicità. Selezionano il peggio non perché sono pensate per fare male, ma perché il peggio è quello che fa fare click. E ad ogni click il nostro cervello riceve un po’ di dopamina, che ci rende sempre più dipendenti da un inutile cazzeggio fatto di scroll e click.

Non si può dire che sia un libro allegro eh, ma rispetto ad altri autori che trattano gli stessi argomenti Gabriele ci mette l’ironia e racconta in modo divertente e spietato gli influencer, i politici, i meme, le fake news e le risse nei commenti. Sa ridere delle trollate perché le capisce e quando dice che non c’è niente da fare, che una fetta della popolazione è ormai sprofondata nel medioevo, beh, io me lo vedo, Gabriele (col suo negroni in mano) che sorride e dice che contro questo tsunami di merda non si può fare nulla.

Ma in fondo non è vero che non c’è niente da fare, Gabriele sotto sotto lo sa, perché alla fine del libro quando ormai non hai più speranze per questo pazzo pazzo mondo, lascia dire a Franco Bolelli, filosofo, quello che anche lui pensa: la strada giusta è “fare”. Fare le cose. Essere tra quelli che fanno qualcosa, che costruiscono, che creano, che hanno uno slancio, un’attitudine costruttiva, senza cadere nella trappola dei social. Grazie!

Questo libricino sul Cortocircuito dei social e su quanto ci ha fatto rincoglionire Internet è una delle cose che ha fatto Gabriele Ferraresi e che ti aiuterà a capire meglio il mondo di oggi.

Compra | su Amazon

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
85,00 €

Codex Seraphinianus

Volete provare quello che prova un bambino quando sfoglia un libro? Cioè, come ci si sente a guardare un libro e non capire proprio niente? Nel tentativo di farci provare qualcosa di simile, Luigi Serafini negli anni '70 scrisse e disegnò una specie di enciclopedia assurda, che illustra e racconta un mondo fantastico e decisamente impossibile, descritto per filo e per segno con un linguaggio inventato, caratteri incomprensibili che sembrano a prima vista un alfabeto cifrato, ma che in realtà son proprio segni a caso (come più tardi ha chiarito lo stesso autore). Un bel librone assurdo.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
11,57 €

Sad Animal Facts

Il mondo visto dal punto di vista degli animali è ricco di sfortunate verità, humor delizioso e malinconico. Un libretto con 150 disegni fatti a mano di animali, ciascuno accostato ad un fatto scientifico che lo riguarda e al suo pensiero a proposito. Si chiama Sad Animal Facts e l'autrice è l'americana Brooke Barker.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >