Libri
di Mattia Nesto 24 Agosto 2021

L’odissea spaziale di Queen Emeraldas

J-Pop porta in Italia un super cofanetto in cui sono raccolte tutte le storie con protagonista la piratessa cosmica di Leiji Matsumoto.

Di box del genere, in circolazione, ce ne sono proprio pochi. Queste sono state le prime riflessioni che, proprio in modo spontaneo, sono scaturite quando mi sono approcciato alla lettura di Queen Emeraldas, l’omnibus con protagonista la corsara dello spazio di Leiji Matsumoto che J-Pop ha portato in Italia. Iniziamo subito col dire che se avete amato almeno uno tra Capitan Harlock, Galaxy 999 o La corazzata Yamato questa è una di quelle letture che non possono proprio mancare, le atmosfere siderali di Queen Emeraldas sono proprio coincidenti con quelle delle opere sopracitate, con poi tutta una serie di differenze e di specificità che daranno forma e carattere specifico al volume.

Emeraldas è una figura tanto enigmatica quanto affascinante, un’avventuriera e esploratrice dello spazio che, per motivi piuttosto misteriosi, è in viaggio da una vita nel nero mare dell’universo. Questa “crociera senza meta e senza fine” la fa a bordo della Queen Emeraldas, una magnificente nave (che unisce la parte superiore di un dirigibile con quella inferiore a forma di galeone spagnolo) donatale su un pianeta solitario da un’oscura donna millenaria. L’intero setting di Emeraldas è avvolto nel mistero, e non è che Matsumoto  “si impegni” più di tanto per districare il bandolo della matassa, come sottolinea nell’intervista a corredo del secondo volume (la raccolta infatti consta di due corposi libroni) l’autore aveva maggiormente a cuore la costruzione di “ecosistema diffuso” tra le sue opere, i cosiddetti “episodi crossover” con uno o più protagonisti delle diverse opere che si incontrano, si scontrano e magari cooperano, sono proprio uno dei tratti caratteristici dello “stile Matsumoto”. Ma non finisce qui.

Emeraldas infatti si contraddistingue per una vena maggiormente riflessiva, si potrebbe dire filosofica, visto che la nostra eroina a più riprese si abbandonerà a struggenti monologhi sul senso della vita, della sua ricerca e sugli interrogativi sull’origine dello spazio. Anzi, proprio questa specie di “stasi” della guerriera” fa da contraltare l’iper-attivismo di Hiroshi, l’altro grande protagonista della nostra storia, un ragazzo coraggioso” che nonostante tutte le traversie della sorte, una nascita sbagliata e la perdita di entrambi i genitori, non si perde mai d’animo. Mosso dal bruciante desiderio di esplorare l’universo a bordo di una navicella costruita da sé, questo personaggio, davvero adorabile,  si intende bene con Emeraldas: l’uno bollente d’ardore, l’altra glaciale nel suo distacco.

E poi ci sono i tanti, tantissimi pianeti alieni che saranno toccati in quest’avventura (molti dei quali portano il nome di dinosauri, per altro) che ci mostreranno diverse angolature dei modi e dei costumi degli umani. Dai fanfaroni che si spacciano per grandi combattimenti ma che in verità sotto sotto sono dei gran vigliacchi agli uomini apparentemente deboli e inermi che però sono sorretti da un grande, grandissima forza di volontà. Queen Emeraldas è insomma una gran lettura, che forse pecca in certe sue istanze di troppi monologoni e di una sensazione “di non volere mai chiudere nulla” ma che proprio nella “prosecuzione dell’uguale” trova la sua grandezza. Noi, abbiamo sinceramente adorato veleggiare per il cosmo a bordo di una caravella-Zeppelin!

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

28,90 €

Al di là delle parole. Che cosa provano e pensano gli animali

Abituati ad anni ed anni a guardare documentari prima su Superquark e poi sui vari canali satellitari o su Netflix, quando si inizia a leggere Al di là delle parole di Carl Safina, libro appena uscito per Adelphi, si è convinti di sapere tutto sul mondo degli animali. E invece no, leggendo il libro si capisce come non sappiamo proprio niente.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
10,47 €

Sticky monsters

John Kenn Mortensen è un artista danese con l’ossessione per i mostri dell’infanzia. In questo splendido, tenero e terrificante galleria disegna bestie pelose, demoni terribili e simpatici, incubi a prova di bambino su dei Post-it!
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
5,99 €

L'universo spiegato ai miei nipoti

Le risposte di un nonno astrofisico alle domande della nipotina raccolte in questo piccolo libretto. Hubert Reeves è un grande divulgatore e questo è un libro perfetto per cominciare a scoprire i misteri dell’Universo con i propri figli e nipoti.
25,00 €

Il libro di ricette italiane illustrato da Olimpia Zagnoli

Questo libro contiene 140 ricette di piatti italiani, scritte in francese e arricchite di tante belle illustrazioni di Olimpia Zagnoli. Con molto amore. Olimpia Zagnoli è un’illustratrice italiana diventata famosa negli Stati Uniti, dove ha avuto l’onore di illustrare le prestigiose pagine del New York Times e del New Yorker. Ha girato video musicali e firmato copertine di libri, ha lavorato per Taschen e non sembra volersi fermare più.  
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >