Marta Minujín ha costruito una replica del Partenone coi libri censurati

Il Partenone, simbolo della democrazia, eretto coi libri censurati in alcuni paesi, in questa installazione

Libri
di Simone Stefanini facebook 7 luglio 2017 14:42
Marta Minujín ha costruito una replica del Partenone coi libri censurati

Tutte le foto via My Modern Met 

L’artista concettuale argentina Marta Minujín ha creato un’installazione molto spettacolare al festival Documenta 14 a Kassel, in Germania. Si tratta di una replica del Partenone di Atene fatta di libri che hanno avuto problemi a circolare liberamente durante le varie epoche.

L’opera è un work in progress perché l’artista ha chiesto al pubblico di continuare a portare libri che hanno subito la censura, per continuare a erigere il tempio alla cultura, che non deve mai essere vietata. I visitatori dell’installazione continuano a portare “mattoni” alla struttura e i libri vengono messi dentro pellicole di plastica, così adornano e sorreggono l’immenso tempio.

 

Foto © rachelmijaresfick mymodernmet - Foto © rachelmijaresfick

 

L’idea è stata strutturata lavorando con gli studenti dell’Università di Kassel, che hanno identificato 170 libri che in varie parti del mondo avevano subito censura o proibizione, mentre potevano essere liberamente letti negli altri Stati.

Attraverso questa installazione l’artista vuole sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto i politici e le loro scelte possano influenzare il libero pensiero.

Anche il luogo in cui l’installazione è sorta non è certo casuale: si tratta di una piazza in cui durante la Seconda Guerra Mondiale sono stati bruciati 2000 libri dai Nazisti nell’Azione contro lo spirito anti tedesco. Oggi quel gesto orribile è stato vendicato.

 

Foto © alexgorlin mymodernmet - Foto © alexgorlin

Vi raccomandiamo:

COSA NE PENSI? (Sii gentile)