ritratto dorian gray film
Libri
di Simone Stefanini 21 Giugno 2016

Il ritratto di Dorian Gray compie 126 anni, i 5 film più strani tratti dal romanzo

Il classico senza tempo di Oscar Wilde e un po’ di riduzioni cinematografiche fuori dal comune tra il gotico, l’erotico e l’horror

ritratto dorian gray film  Uno invecchia, l’altro no

 

Venerdì 20 giugno 1890, quel geniale dandy di Oscar Wilde dà alle stampe la prima versione de Il ritratto di Dorian Gray, il suo capolavoro. La storia la sapete tutti, si studia anche a scuola, è quella (per farla in due parole) del giovane Dorian che vive nella Londra vittoriana e che ama la bellezza sopra ogni cosa.

Farà un patto col demonio per trasferire le sue malefatte (tante, troppe) in un ritratto, che invecchierà e imbruttirà al posto suo, conservandolo per sempre bello. Nel caso non abbiate mai letto il libro, non vi diciamo il finale, altrimenti ci accusate di spoiler, che funziona anche a più di un secolo di distanza.

 

ritratto dorian gray film artspecialday - Oscar Wilde sapeva come fare festa

 

Del suo celebre romanzo sono stati fatti tantissimi adattamenti cinematografici, colorati di volta in volta di gotico, di horror o di erotismo. Nel 2009, ad esempio, lo abbiamo visto protagonista del suo film omonimo, interpretato da Ben Barnes

.

ritratto dorian gray film

 

Anche se ci piace più la sua versione di letale seduttore nella serie tv Penny Dreadful (2014), interpretato da Reeve Carney, qui sotto in compagnia all’ottima Eva Green. No spoiler neanche qui.

 

ritratto dorian gray film

 

In ogni caso, questi due volti non sono che gli ultimi in ordine di tempo, legati al protagonista del capolavoro di Wilde. Quelli che vi mostriamo qui sotto sono una selezione di 5 pellicole ben meno famose ma molto interessanti sul ragazzo diabolico e sensuale di Wilde.

 

1) Dorian Gray Portræt (1910)

ritratto dorian gray film dfi.dk

Il primo in ordine di tempo è un film muto danese del 1910, diretto da Axel Strom, con Valdemar Psilander nei panni di Dorian. Del film, purtroppo, non esiste una versione digitalizzata ma solo foto di scena un po’ misteriose, che c’incuriosiscono a mille.

 

2) The Picture of Dorian Gray (1945)

Nel 1945, Albert Lewin dirige il primo vero adattamento cinematografico di successo, dal titolo Il ritratto di Dorian Gray. La parte di Sybil, la bellissima cantante con la quale Dorian   ha una tragica relazione, è interpretata dalla giovane Angela Lansbury (che per questo film ha vinto anche un Golden Globe). Avete capito bene, dalla Signora in Giallo. Il giovane bello, ricco e manipolatore è interpretato da Hurd Hatfield. Il film ha vinto l’Oscar per la migliore fotografia.

 

3) Il Dio chiamato Dorian (1970)

Durante gli anni ’70, il regista italiano Massimo Dallamano dirige Helmut Berger in questa trasposizione in chiave contemporanea del classico wildiano. Il film viene caricato di inquietudine, morbosità, ambiguità e di alcuni spunti erotici piuttosto evidenti. Un film raro, da ricercare per rileggere un classico con i basettoni ed i pantaloni a zampa.

 

4) The 1000 shades of Doriana Gray (1976)

ritratto dorian gray film diaboliquemagazine

L’erotismo, quello vero, che sfocia nella pornografia soft è il marchio di fabbrica del regista spagnolo Jesus Franco, che ha girato un’infinità di film, anche 5 l’anno, tutti a basso budget ma piuttosto interessanti da vedere, se amate le perversioni. Questo adattamento c’entra poco col romanzo originale. Lina Romay è Doriana Gray, che vive in un manicomio con la sua gemella. Doriana è frigida mente la sorella è pazza ma molto attiva sessualmente. Il resto, lo capite da soli.

 

5) The Sins of Dorian Gray (1983)

In questa versione, Dorian Gray è di nuovo una ragazza (Belinda Bauer) che fa l’attrice e e che vuole diventare assolutamente una star internazionale. A questo proposito, vende la sua anima per non far sfiorire la sua bellezza. I questo curioso film per la tv degli anni ’80 figura anche Anthony Perkins, il famoso Norman Bates di Psycho.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

23,80 €

Là fuori. Guida alla scoperta della natura

Là fuori è una guida alla scoperta della natura, pensata e scritta per bambini e ragazzini. Un libro che risponde alle domande che nascono osservando la natura, anche in città, nei parchi, nelle aiuole, nei giardini. Alberi e fiori, nuvole e stelle, rocce e sabbia, uccelli, rettili e mammiferi... Là fuori è un libro che invita i bambini all'osservazione della natura, a notare i dettagli e insegna a stupirsi. Vi sono anche diverse attività per suscitare interesse e innescare meccanismi di gioco che sono anche percorsi formativi per i bambini.
50,00 €

Il libro di cucina di Salvador Dalì

Nel 1973 il grande artista surrealista Salvador Dalì pubblicò un libro di cucina, intitolato Les Diners de Gala, il cui titolo è un abile gioco di parole che riguarda sia le cene di gala, sia quelle che lui e sua moglie Gala organizzavano per gli ospiti. E' un libro per un tipo di cucina opulenta. Al suo interno, 136 ricette divise in 12 capitoli, incluso quello sui cibi afrodisiaci.
21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
14,45 €

L'inverno d'Italia: Il fumetto di Davide Toffolo sui campi di concentramento italiani

Grazie a Coconino Press è uscita la nuova edizione di L’inverno d’Italia, il fumetto sulla vergognosa pagina della storia italiana: i campi d’internamento italiani in cui finirono migliaia di cittadini sloveni. Una storia poco conosciuta raccontata qui con le illustrazioni del bravissimo Davide Toffolo.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >