Libri
di Stefano Disastro 23 Luglio 2018

The Passenger: Islanda. Il nuovo progetto editoriale di Iperborea per i vostri viaggi mentali

Peculiarità, vizi e virtù dell’Islanda in questo libro

La casa editrice Iperborea inaugura una nuova collana ibrida che è una bomba: ‘The Passanger. Per esplorare il mondo’, esattamente a metà tra il libro e la rivista, con uscite monotematiche su un singolo Paese (questo numero uno è dedicato all’Islanda, già in cantiere Giappone, Portogallo, Danimarca, Olanda). Per la serie i progetti editoriali quelli nuovi belli e interessanti.
176 pagine che raccontano, attraverso le voci e i reportage di scrittori sia locali (l’apertura è del sempre geniale ed esilarante Hallgrimur Helgason) sia internazionali, peculiarità vizi e virtù nazionali, con quello spirito errante sognante eppure preciso e puntiglioso che avete imparato a conoscere come ‘storytelling’ e che si snoda pagina dopo pagina, senza mai cadere di tono e senza sbagliare praticamente niente (che l’attenzione e l’interesse rimangono altissimi dalla prima storia all’ultima), negli argomenti più disparati: della gentrificazione di Reykjavik, di turismo esploso (+200% negli ultimi 10 anni) e di giapponesi che chiedono “a che ora accendono l’aurora boreale?”, di app per non finire a letto con consanguinei, di cinesi che si comprano pure l’islanda, di punk al governo e della scena musicale locale (con l’ovvio tributo alla regina Bjork). Tutti pezzi –je répète– davvero scritti benissimo e super mega interessanti. Anche gli argomenti che ti aspetti, come la pesca del merluzzo, sono raccontati attraverso il doppio binario delle ‘quote’ che regolano l’attività dell’industria ittica islandese e, in parallelo, gli occhi di un padre&figlio in una tipica giornata lavorativa di pesca al largo in mezzo alle onde nere e acqua prossima alla temperatura di congelamento, rendendo il tutto davvero piacevole e ‘istruttivo’. Dal personale al sociale/politico e ritorno. Ecco ‘istruttivo’ è una parola che si adatta bene a questo tipo di pubblicazioni. Se ne esce davvero con una bellissima sensazione dalla lettura di questo numero di ‘The Passanger. Per esplorare il mondo’: si è viaggiato, ci si è emozionati, si è riflettuto, ci si è divertiti, ci si è persi, e insieme si sono imparate delle cose, come nel migliore dei viaggi possibili.

(non l’ho scritto ma forse è meglio farlo: questa non è in nessun modo una guida turistica vera e propria, non dà nessun tipo di indicazione per progettare i vostri viaggi o trovare i migliori ristoranti d’Islanda)

Nota finale: i nostri migliori complimenti a Tomo Tomo e Pietro Buffa per l’art direction e il progetto grafico, davvero impeccabili. Insomma, Bravi tutti ! Non vediamo l’ora di leggere i prossimi numeri.

‘The Passanger. Per esplorare il mondo’
numero pagine: 176
editore: Iperborea

compra su Amazon

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

21,16 €

Un anno al vetriolo. Los Angeles Police Department, 1953

Ottantacinque foto della polizia di L.A. del 1953 diventano racconti scritti da uno dei più grandi scrittori americani viventi, un po' duro e crudo, per fare un viaggio all'inferno nella città degli angeli.
19,90 €

Chineasy, il libro per imparare il cinese

Vuoi imparare il cinese? Ci sono 200 simboli fondamentali con i quali si può capire all’incirca il 40% del cinese scritto, dai menu al ristorante, ai cartelli stradali, spot televisivi e scritte sui giornali. Per spiegare e memorizzare questi simboli c’è questo bel libro: Chineasy.
10,20 €

Il mare spiegato ai miei nipoti

Se anche a voi piace il mare e magari siete anche dei tipi scientifici o perlomeno curiosi, allora questo bel libretto può aiutarvi a conoscere meglio l'ecosistema del mare, i suoi segreti e la sua importanza. Scritto da Hubert Reeves e Yves Lancelot è un libro di divulgazione scientifica sul mare, che potete leggere con i vostri figli. Invece delle solite banalità fantasy. :-)
31,30 €

In her kitchen

Noi tutti amiamo le nonne. Con il loro profumo di borotalco e naftalina, il grembiule sempre indosso come se fosse un’uniforme, lo sguardo eternamente dolce e affettuoso. Questo libro fotografico di Gabriele Galimberti ne racconta le cucine, i luoghi per definizione, delle nonne.
15,30 €

Fumetto Paper girls vol.1

Il fumetto Paper Girls, il primo volume di 144 pagine è uscito il 25 agosto 2016 per BAO Publishing e si candida a essere il perfetto incontro tra Ghostbusters e Stranger Things. Paper Girls è infatti una serie scritta e disegnata da Brian K. Vaughan e Cliff Chiang, che va a collocarsi tra i Goonies, Stand By Me e la Guerra dei mondi, ma con una particolarità non da poco: stavolta le esploratrici in sella alle BMX sono tutte ragazze. Un Sacro Graal per tutti i retromaniaci amanti del vintage, che si candida a diventare un nuovo cult.
9,50 €

Zen del Juggling

Autore: Dave Finnigan Editore: Nuovi Equilibri Un vecchio libro, del 1999, ma è un classico per gli amanti della giocoleria, è in fondo un libro per tutti, perché la vita è come un esercizio difficile di giocoleria.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
10,43 €

The Gashlycrumb Tinies

In Inghilterra è un grande classico, firmato dall’illustratore Edward Gorey. Nelle tavole del libricino, troviamo le lettere dell’alfabeto illustrate da bambini morti. Nel senso: ogni lettera è accostata a un bambino con quell’iniziale, morto in circostanze tragiche. Per dire una cosa banale, si potrebbe dire che si tratta di immagini che sembrano uscite dall’immaginario di Tim Burton, ma avrebbe poco senso. Il bello è perdersi per qualche secondo nelle vicende di questi poveri bambini.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >