Society
di Dailybest 21 Maggio 2015

5 grandi idee per Matteo Salvini per risolvere il problema immigrazione

Dal Muro del Mediterraneo alle finte Sicilie galleggianti

Tutti che lo insultano, tutti che lo prendono in giro, tutti che gli tirano addosso uova e persino gattini. Troppe cose, troppi impegni: come farà il povero Matteo Salvini a pensare a come salvare il paese? Abbiamo deciso di metterci d’impegno e, bevendo il caffé, l’intera redazione di Dailybest ha riflettuto per almeno tre minuti consecutivi per capire come aiutare Salvini. Sono venute fuori queste cinque idee geniali per affrontare il problema immigrazione.

murosalvini

1. Muro del Mediterraneo
Un muro in cemento da posizionare nel Canale di Sicilia. A Berlino ha funzionato per trent’anni, perché qui non dovrebbe funzionare? A causa dell’acqua non si potrà mettere il filo elettrificato, ma ce lo faremo bastare. Il muro ovviamente dovrà essere costruito da muratori bergamaschi, contribuendo così a dare respiro al settore edilizio lombardo, da tempo asfittico.

2. Una cupola sopra l’Africa
Andiamo alle radici del problema: qual è il metodo migliore per evitare che qualcuno lasci un posto? Esatto: tapparlo dentro. Una gigantesca cupola sopra tutto il continente africano, ovviamente dipinta di un color azzurro rilassante. Ah, già che ci siamo si potrebbero piazzare telecamere qua e là per creare un fantastico reality show all’insaputa delle persone… come dite? Già fatto?

isole1

3. Finte isole galleggianti
Visto che bombardare le navi nei porti libici sembra una strada (stranamente) non percorribile, facciamo partire le navi, ma poi creiamo un grande inganno: delle finte isole galleggianti dove le navi approderanno in tutta sicurezza. A quel punto sarà facile bloccare gli scafisti e riportare tutti indietro, tramite un sistema di pedalò che permette lo spostamento delle isole.

4. Mandare gli zinghiri a rubare il rame sulle navi
Ecco Matteo, secondo noi apprezzerai molto questa idea perché è davvero un colpo di genio. Talmente complessa da dover essere attuata in due step. Primo step: mandare una mail al presidente degli zinghiri italiani e dirgli che da quelle parti là, in Libia, tutti i barconi sono pienissimi di rame. Loro cadranno nel tranello e si recheranno in massa oltre il Mediterraneo, dove renderanno inutilizzabili le barche sottraendo il prezioso metallo. Secondo step: costruire il muro nel Mediterraneo, così anche gli zinghiri resteranno bloccati là. Certo, restano esclusi i surfisti di Varese, ma è gente che si sa accontentare, basterà togliere un paio di ciclabili e saranno a posto.

turbine

5. Turbine giganti per creare onde
Le pale eoliche stanno deturpando i paesaggi di questa nostra nazione bellissima, incorruttibile e immortale. Prendiamole tutte, una per una, e piantiamole nel mediterraneo per alimentare una gigantesca turbina in grado di provocare onde alte metri che rendano impraticabile il mare che ci separa dal continente africano. A modici prezzi, i residenti nella provincia di Varese potranno surfare come nemmeno in Messico.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >