Society
di Marco Villa 19 Agosto 2014

Il secondo mestiere più antico del mondo: come cambiano gli armamenti dei soldati nella storia

Dalle lance ai fucili di precisione

Il mestiere più antico del mondo. Una perifrasi che viene usata quando si vuole evitare di dire la parola “prostituta”. Una perifrasi che non nasce certo a caso, visto che è altamente probabile che effettivamente quella di sesso sia stata una delle primissime domande nella storia del commercio. Se la prostituta si può fregiare del titolo di professione più vecchia del mondo, non ci vanno molto lontano i soldati, visto che la storia umana è puntellata di guerre e tentativi di espansione di ogni tipo.

Nel corso dei secoli e dei millenni gli eserciti hanno avuto un solo e unico scopo: distruggere l’avversario, per motivi di attacco o di difesa. Se non è cambiato l’obiettivo, di certo si sono modificati i mezzi. Per sottolineare questi cambiamenti, il fotografo inglese Thom Atkinson si è messo a cercare oggetti e armi utilizzati dai soldati inglesi nella storia e ha realizzato un progetto fotografico che raccoglie armamenti ed equipaggiamenti di mille anni di guerre, dalla battaglia di Hastings del 1066 alle missioni in Afghanistan del 2014.

FONTE | petapixel.com

equipaggiamento soldati esercito storia 1
Battaglia di Hastings, 1066 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 2
Assedio di Gerusalemme, 1244 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 3
Arciere nella battaglia di Agincourt, 1425 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 4
Battaglia di Bosworth, 1485 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 5
Archibugiere a Tilbury, 1588 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 6
Moschettiere nella battaglia di Naseby, 1645 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 7
Battaglia di Malplaquet, 1709 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 8
Battaglia di Waterloo, 1815 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 9
Fuciliere alla battaglia dell’Alma, 1854 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 10
Battaglia della Somme, 1916 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 11
Paracadutista alla battaglia di Arnhem, 1944 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 12
Marine nella guerra delle Falkand, 1982 – Credit: Thom Atkinson

equipaggiamento soldati esercito storia 13
Soldato impegnato a Helmand, in Afghanistan, 2014 – Credit: Thom Atkinson

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione  completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >