Society
di Simone Stefanini 19 Settembre 2017

Il Comune di Torino ferma la gara di rutti in Piazza Castello

Ne hanno parlato il Corriere della Sera e La Stampa, la sindaca si è dissociata, a questo punto ci aspettiamo una maratona Mentana

 museotorino

 

Nella bella Torino, la giunta a 5 Stelle presieduta dalla sindaca Chiara Appendino ha mal digerito, è proprio il caso di dirlo, l’annuncio di una Gara di rutti chiamata Burp d’estate indetta dalla pagina Facebook LIGNORANTE proprio in Piazza Castello per sabato 23 settembre.

La manifestazione canora, nel suo evento social, ha già 1900 partecipanti e se dovessero tutti concorrere per “il miglior rutto libero fatto all’aria aperta”, come da comunicato, sarebbe un concerto degno dei Tre Tenori. La giuria sarà popolare e imparziale, gli organizzatori si limiteranno a seguire i signori concorrenti col microfono, per poi decretare il vincitore finale. L’iscrizione è di un solo euro che poi verrà devoluto in beneficenza e la gara verrà trasmessa in diretta Facebook e radiofonica, un po’ come un moderno Sanremo.

Di fronte a tutto questo ben di Dio, di cui hanno parlato La Stampa e Gramellini al Corriere della Sera , la sindaca si è dissociata pubblicamente. Per farlo, ha scritto un post Facebook con il fotomontaggio di un messaggio WhatsApp al Sindaco Sala di Milano, per chiedergli se volesse ospitarlo lui, il “raffinato evento”.

 

La pagina LIGNORANTE ha ringraziato la Sindaca per la pubblicità e intanto a noi, che purtroppo non possiamo partecipare a tale eleganza, ci viene da ridere amaro, pensando alla portata mediatica e alle polemiche che può innescare una goliardata alla Amici Miei, partita su un social. Quotidiani nazionali, giunta comunale, giornalisti di spessore per commentare una gara di rutti, di quelle che spesso vengono fatte in situazioni di ubriachezza molesta per farsi due risate.

Adesso restiamo in attesa del riscontro sulla decisione della giunta o degli organi preposti, che potrebbe a questo punto venire dalla CNN o da Al Jazeera, oppure da un discorso a reti unificate di Mattarella. Speriamo solo che Mentana voglia fare la maratona dell’evento, con gli exit poll dei possibili vincitori e qualche bel RVM.

 

 facebook

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >