felicità stress consigli
Society
di Matteo Scotini 22 gennaio 2018

Dall’Europa, e non solo, arrivano alcuni consigli per raggiungere la felicità

Partiamo da un luogo comune: la vita contemporenea è piena di stress, la Felicità sembra indefinibile e irragiungibnile. Dando per buone le parole di grandi sociologi e filosofi contemporanei siamo banalmente spacciati, condannati all’infelicità o a residui di felicità. I consigli  dei santoni orientalisti sono altrettanto drastici: smettere di lavorare, scegliersi la montagna o la spiggia più remota che ci viene in mente, raccogliere lo strettto necessario e partire per l’eremo. Ok tutto bene, tutto molto bucolico, ma la depressione? E se per caso a qualcuno piacesse andare al cinema? O ai concerti?

via GIPHY

Fortunatamente per noi alcune regole di vita non scritte che arrivano un po’ da tutta Europa ci vengono incontro e ci suggeriscono delle modalità per sopravvivere alla vita contemporanea senza esserne sopraffatti, ma senza per quest dover rinunciare a quelle sporadiche quanto efficaci giogie sociali che uno stile di vita urbano concede. Ecco una lista riassuntiva:

Il Lagom, ovvero lo stile di vita equilibrato.

Dalla Svezia ci arriva il concetto di Lagom: se proviamo a tradurre questa parola in italiano il risultato è più o meno: “l’arte della vita equilibrata”, se adiamo più in fondo il concetto sembra di derivazione ellenica classica. Tutto si basa su equilibrio e compromesso, non lasciarsi sedurre dal troppo e subito o dal troppo poco ma comodo. Nella pratica la cosa si risolve con una buona predisposizione alla moderazione e a un sincero interesse per il gruppo rispetto alla propria individualità. Secondo il Lagom sono i piccoli cambiamenti nella nostra vita quotidiana che portano ai grandi miglioramenti della nostra esistenza.

Stress felicità consigli

Il Likke, la ricerca della felicità autentica.

Siamo ancora in Scandivania, ma ci siamo spostati di poco: il concetto di likke arriva dalla Danimarca e significa testualmente “felicità” o meglio “soddisfazione“. Semplificando per essere il più “likke” possibile basterebbe uscire e fare qualcosa con altre persone, trascorrendo più tempo in compagnia che da soli, non guardare ai soldi come alla fonte della felicità, essere sempre consapevoli di avere il controllo della propria vita e ultimo, ma non meno importante, (anzi fondamentale) essere gentili e accoglienti con il prossimo.

consigli felicità

Il Sisu, l’arte di affrontare i brutti momenti.

Restiamo in Scandivania, ma stavolta ci spostiamo in Finlandia, da questa terra ci giunge il concetto di sisu. Anche in questo caso la traduzione letterale è impossibile, lo stesso concetto in italiano farebbe riferimento alla compresenza di coraggio, resilienza, tenacia e perseveranza. Bisogna tirar fuori il sisu quando siamo di fronte ai nostri desideri o ci serve la giusta determinazione e coraggio per reagire alle avversità, ma non è una qualità innata e va allenata costantemente controllando lo stress, rispettando se stessi e gli altri e imprando a risolvere i problemi partendo dai più piccoli.

stress consigli felicità sisu

Il Coorie, la versione anglosassone del Lagom.

Ora ci spostiamo di parecchio: siamo in Scozia, un paese sicuramente molto lontano dalla Scandinavia, ma che in alcuni luoghi presenta panorami tranquillamente paragonabili, non ci stupisce dunque il fatto che il coorie sia essenzialmente una versione scozzese del lagom, che propone grossomodo gli stessi dettami, a cui si aggiunge l’amore per il rumore della pioggia, che come sappiamo in Scozia non manca mai.

stress felicità consigli

Lettin Go, la risposta francese.

I cugini d’oltralpe non potevano rimanere in silenzio quando si parla di lifestyle efficenti: la loro versione è sicuramente più semplice e molto meno poetica. La pratica del “lettin go” si risolve in semplici mosse: accettare di essere vulnerabili, concedersi delle pause per liberare l’entusiasmo, smettere di razionalizzare qualsiasi cosa e imparare a stare bene con noi stessi.

Friluftsliv, connettersi alla natura.

Torniamo in Scandnavia e più precisamente in Norvegia. Il concetto di felicità e benessere che arriva da questa nazione si traduce in maniera molto semplice “rapporto con la natura“. Attenzione a facili semplificazioni, il friluftsliv è propriamente una filosofia di vita, la felicità non si raggiunge con una banalissima gita fuoriporta, un picnic al parco cittadino o una giornata al mare. Connettersi con la natura vuol dire desiderare profondamente di esserne circondato: il consglio è di passarvi lunghi periodi, campeggiare, conoscere, scattare belle foto.

felicità stress consigli 5

Volta: la risposta mediterranea.

Dalla Grecia arriva il concetto di “volta“, letteralmente passegiata, ma in questo contesto si fa riferimento alla passeggiata notturna, rigorosamente a pancia piena e preferibilmetne in riva al mare (probabilmente un lago o un fiume vanno bene lo stesso).

Felicità stress consigli volta

Al dilà dell’Europa: l’ Ikigai giapponese.

Ovviamente anche dal sol levante ci giungono preziosi consigli, tutti più o meno riassumibili secondo la nozione di ikigai, nulla di più e nulla di meno di trovare il proprio posto nel mondo, la ragione per cui uscire dalle coperte la mattina. Diceva il maestro zen: “trova il lavoro dei toui sogni e non lavorerai mai un giorno nella vita“. Gli uomini più longevi del mondo sostengono fieramente che il reale motivo per cui sono ancora vivi e in salute e l’ aver trovato il proprio ikigai.

via GIPHY

Non ci resta che provare uno o tutti questi consigli e verificarne empiricamente l’efficacia, un consiglio abbiate pazienza.

CORRELATI >