https://www.publicdomainpictures.net/it/view-image.php?image=267463&picture=cassonetti-rifiuti
Society
di Claudia Mazziotta 16 Marzo 2020

Coronavirus: come raccogliere e gettare i rifiuti durante la quarantena

Le nuove regole per la raccolta rifiuti sottoscritte dall’Istituto Superiore di Sanità, rivolte a chi è in quarantena obbligatoria perché risultato positivo al Covid-19. Anche chi non è risultato positivo al tampone e non è in quarantena dovrà utilizzare qualche accorgimento in più.

Cambiano le abitudini anche in termini di raccolta differenziata e smaltimento rifiuti domestici, e non è affatto scontato. Nulla è scontato in questo momento di emergenza sanitaria. Per affrontare l’emergenza coronvairus, l’Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato sul suo sito le regole e le precauzioni da seguire per la raccolta domestica dei rifiuti, raccogliendole in un’infografica.

Se sei positivo o in quarantena obbligatoria, l’ISS raccomanda di non fare la raccolta differenziata ma di raccogliere tutto in due o tre sacchetti (messi uno dentro l’altro e possibilmente resistenti) all’interno del contenitore utilizzato come secchio per l’indifferenziata, se possibile a pedale. Tutti i rifiuti (carta, vetro, plastica, metallo e altro) andranno dunque raccolti nello stesso contenitore utilizzato per l’indifferenziata, badando che gli animali da compagnia non accedino al locale in cui sono presenti i sacchetti dei rifiuti. “Anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti, e i teli monouso vanno gettati nello stesso contenitore per la raccolta indifferenziata”. I sacchetti andranno chiusi utilizzando guanti monouso che verranno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata. Subito dopo lavarsi le mani.

Se non sei positivo al tampone e non sei in quarantena, comunque devi badare ad alcuni dettagli e avere qualche accorgimento in più, continuando tuttavia a fare la raccolta differenziata. L’ISS consiglia di gettare, se si è raffreddati, i fazzoletti di carta nella raccolta indifferenziata, così come mascherine e guanti, avendo sempre l’accortezza di raccogliere i rifiuti all’interno del contenitore che si usa abitualmente ma racchiusi in due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro).

Dunque, se NON sei positivo al tampone e NON sei in quarantena:

-Continua a fare la raccolta differenziata come hai fatto finora.

-Getta nella raccolta indifferenziata fazzoletti di carta se sei raffreddato, mascherine e guanti.

-Per i rifiuti indifferenziati utilizza utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore che usi abitualmente e chiudilo bene.

Se sei POSITIVO o in quarantena obbligatoria:

-Non differenziare più i rifiuti di casa tua ma getta tutto in due o tre sacchetti (l’uni dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato abitualmente per la raccolta indiffernziata, possibilmente a pedale.

– TUTTI i rifiuti vanno gettati nella stessa raccolta indifferenziata, quindi plastica, carta, vetro ma anche mascherine e guanti monouso.

– Chiudi il sacchetto utilizzando guanti monouso, che getterai nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata con le stesse modalità su scritte. Subito dopo lavati le mani.

Per maggiori e più dettagliate informazioni, consulta il sito dell’Istituto Superiore di Sanità.

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >