Society
di Eva Cabras 17 Ottobre 2017

Il Disordine Affettivo Stagionale fa schifo

Quando vi sentite depressi e pensate che sia colpa del cambio di stagione, in molti casi ci avete visto giusto

 

Quanto può essere difficile alzarsi dal letto e portare a termine una normale giornata da essere umano civilizzato? Tantissimo, specialmente nei periodi dell’anno che coincidono con il cambio di stagione. Esiste infatti una particolare tipologia di disturbo depressivo chiamato Disordine Affettivo Stagionale ed è responsabile di ciclici baratri emotivi in corrispondenza dell’arrivo della primavera e dell’autunno. Niente a che vedere con la voglia di tisane o con la summertime sadness alla Lana Del Rey, qui si parla di depressione e rende bene l’idea anche soltanto l’acronimo inglese, SAD, che sta per Seasonal Affective Disorder.

Il primo a individuare lo schema ricorrente del Disordine Affettivo Stagionale è stato Norman E. Rosenthal, psichiatra sudafricano che nel 1984 sottopose i propri sintomi ai colleghi dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale degli Stati Uniti. Attualmente il SAD è inserito nel Manuale di diagnostica e statistica delle malattie psichiatriche come schema stagionale legato alla depressione maggiore e ha tutto il diritto di starci. I cambiamenti climatici e i diversi tempi di esposizione alla luce solare sono forse i principali responsabili dello squilibrio emotivo che colpisce gli affetti da SAD, con conseguenti fluttuazioni di ormoni come la melatonina.

 

 

Le cause e le cure sono ancora frutto di studi e congetture, ma i sintomi sono una certezza, nonostante siano estremamente personali. Tra i primi campanelli d’allarme c’è la totale anarchia nel ciclo sonno-veglia. Potreste trovarvi insonni alla ricerca di ogni possibile rimedio oppure talmente sonnolenti da voler lasciare il letto soltanto per andare in bagno. Un’altra ottima ragione per non alzarvi sarebbe una schiacciante e crudele apatia, pronta a farvi passare la voglia di vedere qualsiasi forma di vita che non sia un gatto. Dite ciao all’alimentazione sana, perché i SAD hanno essenzialmente solo voglia di pizza, cosa che li appesantirà andando ad aggravare la già invalidante letargia.

 

 

Non avrete voglia di lavorare, di conversare, di uscire a divertirvi, non avrete più il minimo accenno di autostima. Chiaramente il SAD ha più possibilità di colpire persone normalmente tendenti a schemi depressivi, perché gli piace vincere facile. Il divano diventerà il vostro migliore amico, ma anche la fonte di ulteriori stati d’ansia, poiché pronti a far capolino ci sono il senso di colpa, la convinzione di essere inutili, il pianto casuale e la generale impressione di non meritare neanche l’ossigeno. Se vi trovate con i primi freddi  a camminare per casa in pigiama, senza scopo e senza convinzione, probabilmente fate parte del club del Disordine Affettivo Stagionale. Tenete duro, tra un mesetto sarà tutto passato, almeno fino al prossimo maggio.

 

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >