Society
di Marco Villa 8 Luglio 2014

I volti e le storie delle donne criminali del secolo scorso in queste splendide foto segnaletiche

Sguardi dalle prigioni dell’inizio del ‘900

Se queste foto vi sembrano familiari, non avete tutti i torti. Qualche mese fa vi abbiamo mostrato le splendide foto segnaletiche dell’archivio storico della polizia di Sydney, in Australia. Immagini vecchie di un secolo, che mostravano criminali e delinquenti di ogni tipo: dal ladruncolo al truffatore, ma anche persone responsabili di crimini ben peggiori. Quelle foto avevano solo un tratto in comune: i protagonisti erano tutti uomini.

Oggi completiamo la ricerca negli archivi australiani con una serie di foto segnaletiche femminili. Siamo sempre nella prima metà del ‘900 e le imputazioni sono le più diverse. Date uno sguardo anche all’età delle arrestate: in alcuni casi non riuscirete a crederci.

Le immagini hanno fatto parte di due mostre curate a Sydney da Peter Doyle.

Alice Young, 42 anni: arrestata nel 1916 per vendita illegale di liquori
FP07_0208_001a

Annie Gunderson, 19 anni: arrestata nel 1922 per il furto di una pelliccia
FP07_0218_014A

Alice Adeline Cooke, 24 anni: arrestata nel 1922 per furto e condannata per bigamia
FP07_0219_002

Alma Smith, 34 anni: arrestata nel 1929 per aver praticato aborti clandestini
FP07_0233_013a

Elizabeth Singleton: arrestata nel 1927 per prostituzione e adescamento
DES_FP07_0233_015

Emily Hemsworth, 24 anni: arrestata per aver ucciso il figlio di tre settimane. Le verrà riconosciuta l’infermità mentale e ricoverata perché pericolosa: non si sa se è mai stata rilasciata.
FP07_0226_011

Esther Eggers, 22 anni: condannata a 12 mesi per danneggiamento di proprietà e aggressione
FP07_0215_009

Alice Fisher, 41 anni: arrestata nel 1919 per furto
166

B. Smith, Gertrude Thompson e Vera Mac Donald: arrestate nel 1928 in un blitz della polizia in una casa nota per essere ritrovo abituale di ladri
044a

Eileen May Burt, 19 anni: condannata nel 1924 a sette giorni di lavori forzati per furto, è stata rilasciata con la condizionale
001

Ellen (“Nellie”) Kreigher: arrestata nel 1923 per aver ucciso una donna tentando di praticarle un aborto clandestino
162

Vera Crichton, 23 anni: arrestata nel 1924 perché coinvolta in un caso di aborto clandestino
006

Barbara Turner: condannata a un anno di prigione nel 1921 per furto e tentata truffa
137

Daphne Barker: arrestata il 26 aprile 1923 per motivi sconosciuti
014

Elsie Bowman: arrestata nel 1928 per furto e prostituzione
150

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >