Society
di Simone Stefanini 23 Gennaio 2017

Chi è Ghisberto, il vignettista anti Charlie Hebdo diventato troppo presto eroe nazionale

Le sue vignette sono razziste e sessiste, non meno di cattivo gusto di quelle di Charlie Hebdo

 Facebook

 

Sembrano proprio lontani i tempi in cui la maggior parte degli italiani sui social si chiamava Charlie Hebdo, dal nome del settimanale satirico francese che subì un attentato terroristico il 7 gennaio 2015 a Parigi. Dopo la vignetta sul terremoto in Italia dell’agosto 2016 e quella più recente della morte che scende a valanga sull’Hotel Rigopiano, la condanna per il cinismo utilizzato è stata molto diffusa. Fiorello ha chiamato senza mezzi termini i vignettisti di Charlie Hebdo pezzi di merda.

Qui sotto, la vignetta incriminata e la shitstorm di commenti che ne sono scaturiti.

 

 

Tra i molti a voler dire la propria in merito, il vignettista Ghisberto che ha disegnato una controvignetta diventata molto popolare , in cui un soccorritore arriva prima della morte e le mostra il dito medio. Quasi 30mila condivisioni e applausi a scena aperta.

 

 

Ghisberto, prima di questa vignetta non era molto conosciuto, ma con una mossa è diventato una sorta di eroe nazionale, di salvatore della patria dileggiata dal nemico francese. La sua vignetta è stata portata in trionfo anche da insospettabili progressisti colti da fulminante patriottismo, anche alla luce dell’euforia, dopo il ritrovamento di 9 persone vive sotto la neve.

I molti che lo hanno condiviso, però, devono essersi soffermati solo su quella vignetta, senza approfondire il lavoro di tale autore satirico. Basta infatti scorrere la sua pagina Facebook per trovarsi di fronte a vere e proprie perle di razzismo e di sessismo che lasciano basiti. In quella che vi mostriamo, ad esempio, un extracomunitario porta la meningite in Italia. Una bufala da lasciare senza parole.

 

 

Un’altra che vi mostriamo riguarda i presunti trattamenti di favore che avrebbero gli immigrati rispetto agli italiani durante l’emergenza neve.

 

 

Molte le vignette sulla Presidente della Camera Laura Boldrini, rappresentata sempre come una donna in putrefazione che attende gli immigrati a braccia aperte.

 

 

Un tema, quello dell’immigrazione vista con occhio razzista e populista, che il vignettista ama davvero tanto, al punto da rappresentare gli immigrati come schiavi (vedasi scritta Kunta Kinte) al soldo dei nobili progressisti.

 

 

A volte ci prova a parlare di altri temi, come in questo caso il femminicidio, ma diciamo pure che il tatto non è il suo punto forte.

 

 

Che risate, vero?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": PASSIFLORA, PEPERONCINO, MELANZANA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Passiflora Cerulea La passiflora è avvolgente, come un partner impetuoso, i suoi rami rampicanti circondano qualsiasi supporto possano incontrare. Governata da Venere, è usata negli incantesimi d’amore per dominare la passione. Il suo profumo intenso, infatti si accentua la sera conquistando così ogni tuo senso. Nella simbologia floreale ha virtù protettive, posizionata dinnanzi un ingresso evita intrusione. Peperoncino Peter Pepper Noto per la sua forma fallica, il Peperoncino Peter Pepper vi sorprenderà con il suo carattere deciso, il sapore aromatico e un grado di piccantezza adatto anche ai palati più delicati. L’attitudine erotica esplode in una rapida fioritura bianca per dare poi presto spazio ai suoi frutti. Adatto alla coltivazione in balcone, nella tradizione popolare è infatti una pianta da possedere per realizzare rituali di seduzione. Melanzana Bellezza Lunga Dimenticati della classica emoji perchè quello che stai per piantare è una “bellezza lunga”. La Melanzana contenente nel tuo kit avrà un aspetto fiero della sua struttura: eretta, alta almeno 30 cm, con frutti polposi e pronti per essere gustati in estate. Come ogni spasimante che si rispetti, prima di donarsi al tuo palato ti porterà in dono dei fiori. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >