Le bambine sullo skateboard a Kabul, Afghanistan

L’emancipazione sociale attraverso la tavola da skate in questi splendidi ritratti

Society
di Simone Stefanini facebook 20 aprile 2015 08:50
Le bambine sullo skateboard a Kabul, Afghanistan

L’organizzazione non governativa Skateistan dal 2007 insegna ai bambini di Kabul ad andare sullo skate. Il fondatore è un skater australiano, Oliver Percovich, che ha messo la sua esperienza al servizio delle migliaia di giovanissimi afghani, la cui metà sono femmine.

Alle donne, in Afghanistan, è vietato andare in bicicletta, ma tramite lo skateboard possono sfidare i divieti imposti dalla società, fare moto e in modo del tutto giocoso, prendere fiducia in loro stesse.

Purtroppo nel settembre del 2012, l’organizzazione Skateistan è stata vittima di un attacco suicida contro la Nato, nel quale sono morti 4 membri, ma la tragedia non ha fermato le bambine dall’usare la tavola a rotelle tipicamente americana.

Questi splendidi ritratti di Jessica Fulford-Dobson dimostrano l’attaccamento di queste bambine al proprio mezzo, un simbolo di libertà e di possibilità all’interno di una società che nutre enormi pregiudizi, divieti e limitazioni nei confronti del sesso femminile.

La serie Skate Girls of Kabul è in mostra alla Saatchi Gallery di Londra fino al 28 aprile.

FONTE | ufunk.net

skate-girls-of-kabul-10orig_mainSkate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 7 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 5 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 6 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 3 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 9 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 4 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 2 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 8 Skate Girls of Kabul Jessica Fulford Dobson 1

COSA NE PENSI? (Sii gentile)