Society
di Simone Stefanini 4 Marzo 2015

I libri per bambini più equivoci, ambigui ed allucinanti di tutti i tempi

Non fate leggere questi libri per bambini ai bambini. Fidatevi.

Siamo orgogliosi di potervi mostrare una carrellata di copertine e di pagine tratte dai libri per bambini, di quelli che dovrebbero aiutare a crescere gli infanti e che invece, a causa di autori ed illustratori sadici, corrotti, perversi e malati, diventano capolavori del doppio senso, della depressione, della sessualità deviata. Uno lì per lì ci fa una risata ma i bambini ne escono traumatizzati a vita.

Vorremmo tanto fare una galleria tutta italiana di queste nefandezze, quindi se avete trovato qualche titolo equivoco o qualche immagine ai limiti del codice penale, contattateci. Ricordatevi: lavoriamo per voi.

[immagini via ]

Andiamo ad iniziare con un classico del romanzo di formazione: “IL GRANDE VIAGGIO DEL SIGNOR MERDA”

21639888

 

La storia a fumetti di Pietro Pacciani: “TUTTO QUELLO CHE VOGLIO FARE È ILLEGALE”

838993676

 

Hai presente quando vuoi scrivere un libro per aiutare le categorie più deboli e poi te ne esci con un titolo tipo: “CHI SE NE FREGA DEI DISABILI”?

952569365

 

I BAMBINI DEGLI ALTRI, con in copertina Jimmy Savile, dj e presentatore inglese, recentemente scomparso, il cui corpo giace in una bara coperta d’oro. Sospetto pedofilo e stupratore. Brividi.

1929521748

 

“IL PICCOLO BOBBY È DI NUOVO UBRIACO”, eh capita spesso a 5 anni e mezzo.

2231385130

 

“LA NOTTE CHE PAPÁ ANDÓ IN PRIGIONE” e il sottotitolo è ancora peggio “Cosa aspettarsi quando qualcuno che ami va al gabbio”. Libro americano, coniglio di colore. Un caso.

2369008450

 

“NON ANDRÁ MEGLIO QUANDO CRESCERAI”. Punto e a capo.

2412066099

 

Un altro grande classico del tatto: “I SENTIMENTI E COME DISTRUGGERLI”

2562597232

 

Come non amare IL CIRCO DELLE SCIMMIETTE INCONTINENTI?

3163357423

 

“VORREI CHE PAPÁ NON BEVESSE COSÍ  TANTO” se di cognome fai Vigna, capisci che è una missione, la sua.

3341106007

 

PALLE DI CAVALLO. Belle, rotonde, grosse.

desktop-1411490535

 

“SUCA” disse il leone.

desktop-1411490539

 

IL PENECERONTE lo capisce che al posto del corno gli hanno fatto un cazzo e ne soffre.

desktop-1411490542

 

I POMPIERI EQUIVOCI, cioè, c’è poco da equivocare, dai.

desktop-1411490546

 

Sarebbe RIMBOCCAMI LE COPERTE ma a causa dell’adesivo diventa FOTTIMI DENTRO e la zebra sembra avallare questa tesi:

desktop-1411490550

 

Quando un’immagine è sbagliata, lo è davvero. In questa, per esempio, invece vi capire la differenza articolare tra bipedi e quadrupedi, sembra che l’umano sia INCULATO DA UN CAVALLO:

desktop-1411490555

 

Questo sarebbe un giochino nel quale uno dei bambini dovrebbe inginocchiarsi davanti agli altri e miagolare tre volte. Ad ogni miagolio, i bambini dovrebbero dire “Povero Gattino” e se qualcuno mentre lo dice ride, tocca a lui fare il gattino. Beh, decisamente un giochino del menga. Però in inglese “pussy” è il nome più accreditato per definire la vagina e nell’illustrazione, UNA BAMBINA LO STA SUCANDO AD UN NANO, vanificando l’effetto ludico, gioioso ed innocente:

desktop-1411490556

 

L’immagine che ha commosso il web: “IL SEGRETO PER ESSERE UN GRANDE AMANTE È QUELLO DI NON SAPERE QUANDO FERMARSI”, che suggerisce ai maschi adulti di arrivare almeno alla seconda, anche mediante l’apposita dose di acqua a e zucchero:

desktop-1411490560-1

 

Traduzione: “Guarda lì bambino, guarda il CAZZO. Guarda il CAZZO andare sempre più su.”

desktop-1411490560

 

La contentezza degli elefanti quando fanno il PISSING:

desktop-1411490564

 

Traduzione: “QUINDI HAI LA FIGA GRASSA!”

desktop-1411490569

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >