Society
di Raffaele Portofino 16 Febbraio 2015

Le lapidi straordinariamente sobrie dei mafiosi russi

I russi, si sa, fanno della sobrietà una bandiera, anche dopo la morte.

Innanzitutto non è proprio una passeggiata di salute mettersi a parlare dei mafiosi russi, tantomeno di quelli deceduti. C’è però una cosa che non possiamo ignorare: in fatto di lapidi post mortem, ci sanno proprio fare. Sì perché invece di buttare lì una cosa come tutti, col marmo, la foto buona, le due fatidiche date e al limite, ma proprio al limite, un epitaffio, loro no. Proprio no.

Loro, da morti, vogliono sempre far paura e dimostrarsi potenti, più di te. Quindi foto gigante, meglio se a figura intera, oppure bassorilievo / incisione, palmizi in stile Beverly Hills o Jurassic Park, una pioggia di croci ortodosse, montagne finte, cellulari e macchine, tante macchine. Quella è la potenza del mafioso russo: l’autovettura, che figura immortalata per sempre con il proprio padrone in un idillio che non finisce mai. Con tutta probabilità, serve ai signori deceduti per recarsi al più vicino ufficio inferi. Ma guardiamo bene:

FONTE | sadanduseless.com

Questa tomba fa del tutto impazzire: croce ortodossa, figura intera di mafioso e quarto di Mercedes scolpita:

russian gangster1

 

I seguenti signori incutono terrore e riverenza anche da defunti:

russian gangster2 russian gangster3

 

Cose che vorrei: essere ricordato per sempre con la felpa dell’Adidas:

russian gangster4

 

La posa di questo signore è inequivocabile: scopare.

russian gangster5

 

L’amore per l’autovettura supera la morte:

russian gangster6

 

Gente che se va in Paradiso fa rissa con San Pietro:

russian gangster7

 

 

Sigaretta, caffè, cellulare 90s, doppio anello del potere, croce al collo alta mezzo metro, la faccia di chi ti sta per far fuori, anche dall’Aldilà:

russian gangster8

 

Questa composizione mi ha fatto uscire il sangue dal naso:

russian gangster9

 

Tutte persone morte di vecchiaia:

russian gangster10

 

Ma Stallone non è sempre vivo?

russian gangster11

 

La famiglia prima di tutto:

russian gangster13

 

PAURA:

russian gangster14

 

Obama e Lele Mora:

russian gangster17

 

Potrebbe essere lo stesso morto in tre differenti versioni: 

russian gangster18

 

Living la vida loca, anche dopo l’inevitabile:

russian gangster20 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >