Society
di Simone Stefanini 23 Maggio 2016

In America un ragazzo deve pagare 367mila dollari all’ospedale per tre ossa rotte

Solo la chiamata dell’ambulanza è costata 5.000 $

ospedali stati uniti  distractify - Una parte del conto assurdo

 

La sanità italiana, lo sappiamo, ha alti e bassi, ma fortunatamente non siamo in America. Eh sì, perché oltreoceano la sanità funziona in un modo molto semplice: se sei povero, muori. Se credete che la cosa sia esagerata, allora guardate il conto che ha pubblicato su Reddit lo user kgfromthemv.

Si parla di suo fratello, che è caduto mentre faceva free climbing sulle montagne e si è rotto un osso del collo, una vertebra e una caviglia. Certo, non era messo bene e di sicuro avrà patito le pene dell’inferno, però una volta tornato a casa dall’ospedale, di certo ha avuto bisogno della rianimazione.

 

 

Dopo due operazioni e una settimana di degenza, gli è stato recapitato un conto talmente salato da non sapere se ridere o piangere. 367.435 $, l’equivalente di poco più di 328mila €. Praticamente il costo di una bella casa di proprietà e di un sonoro gruzzoletto in banca. Tipo, l’anestesia costa 16mila $ e la terapia respiratoria 7mila $, 95mila dollari solo per la diagnostica. Non stiamo scherzando, è tutto scritto qui sotto.

 

ospedali stati uniti  imgur

 

Di fronte a questa assurdità si sono levate le voci di abitanti di paesi in cui esiste un sistema sanitario pubblico. Potete vedere il tenore dei commenti qui sotto.

 

ospedali stati uniti  imgur

 

Come spiega uno dei commentatori, il sistema sanitario americano è complicato e il conto sarà più alto in caso il paziente sia coperto da assicurazione sanitaria. Solo l’ambulanza sembra sia costata 5.000 $. Quasi sicuramente l’assicurazione pagherà la metà del conto e il ragazzo dovrà pagare solo 2.500 $, mentre il resto sarà dedotto dal conto nel caso l’assicurazione si rifiuti di pagare. Resta il fatto che gli Stati Uniti hanno il sistema sanitario più costoso al mondo, con 9.000$ di spese a testa in un anno. Dunque, benché malandata, teniamoci stretta la nostra nuova vecchia sanità.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >