Society
di Sandro Giorello 5 Febbraio 2016

Come è fatto il nuovo Playboy senza donne nude?

Ecco alcune anticipazioni sul nuovo, rivoluzionario, numero di Marzo della storica rivista

c_limit,q_80,w_720-http---images-origin.playboy.com-ogz4nxetbde6-2E6q7evXrYSOqaAUmo0Iaa-425241e1ba7dacaf6726e773ee812abd-07_March-cover playboy.com - Sarah McDaniel

 

Lo scorso ottobre vi abbiamo dato la tristerrima notizia che Playboy, il magazine erotico fondato da  Hugh Hefner che per sessant’anni ha alimentario l’immaginario e la libido degli uomini di mezzo mondo, ha deciso che non avrebbe più pubblicato foto di nudo. Ieri sono comparse le prime anticipazioni del nuovo, rivoluzionario, numero di Marzo e quei fortunelli del New York Times hanno ricevuto anche una copia in anteprima.

L’intero restyling potrebbe essere riassunto in un commento che Cory Jones, capo dei contenuti del magazine, ha rilasciato al quotidiano americano: “Un anno e mezzo fa abbiamo rilanciato il sito playboy.com diminuendo le parti di nudo, il traffico è schizzato aumentando del 400%. Abbiamo anche notato che l’eta media dei visitatori è scesa dai 47 anni ai 30. Un dato del genere ci ha mostrato la strada per dare nuova attenzione al nostro brand”.

 

c_limit,q_80,w_720-http---images-origin.playboy.com-ogz4nxetbde6-64nMyyPkisEcEgiqqIOGac-838ff6930f7f4cb0b157b9dbe0157243-cover playboy.com - La nuova copertina

 

Avrete già capito quali sono state le direttive per questo nuova versione di Playboy: millennials e foto più pudiche. I primi sono rappresentati da tutto quello che è internet – con le modelle che fingono di farsi i selfie, con tanto di mano che esce dall’inquadratura, e titoli che richiamano chiaramente il social network Snapchat – e da ampi rimandi all’immaginario estetico di Terry Richardson e alle pubblicità di American Apparel. La ragazza di copertina, poi, è Sarah McDaniel, la ventenne che ha già avuto il suo momento di reginetta del web quando il suo Instagram è stato scelto da siti come The Chive e BroBible.

 

Ora le foto devono devono apparire naturali e semplici: il nudo non è sparito del tutto ma è intelligentemente mascherato da lenzuoli, coperte e cuscini. Il lavoro dei direttori della fotografia non è più concentrato sul posizionare riflettori che sappiano accentuare il trucco marcato o le pose da star, ma deve creare un ambiente intimo e caldo.

 

c_limit,q_80,w_720-http---images-origin.playboy.com-ogz4nxetbde6-6Kq94ypIsMcaSOWmcg4uW4-c0a76c6bcaaac3aeba0458a9d99593a5-cover_Myla playboy.com - Myla Dalbesio

 

Oltre alla McDaniel potrete vedere anche alcuni scatti della modella Myla Dalbesio, leggere l’intervista alla giornalista Rachel Maddow o approfondire un saggio dello scrittore norvegese Karl Ove Knausgård. Il paginone centrale è dedicato a Dree Hemingway, pronipote di Hemingway ma con altre qualità rispetto a quelle dello zio.

Infine, il fatto che la dicitura “Entertainment for Men” sia sparita dalla copertina è significativo: come diceva un noto articolo del Times intitolato The Death of Adulthood in American Culture: gli uomini oggi non esistono più, ci sono solo i giovani o gli anziani. Playboy l’ha capito e si è riposizionato a dovere.

 

FONTE |  playboy.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2019"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2019”. Bag bianca cotone con illustrazione nera di Andrea De Luca.  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >