Society
di Sandro Giorello 15 Ottobre 2015

Disney sosterrà la produzione di protesi per bambini ispirate a Star Wars e Iron Man

Aiutano i bambini a superare il trauma di aver perso un braccio o una mano

La tre protesi a tema Marvel, Frozen e Star Wars Theverge.com - La tre protesi a tema Marvel, Frozen e Star Wars

 

Una compagnia inglese sta lavorando a delle protesi per bambini ispirate a tre film Disney: Iron Man, Frozen ed il prossimo episodio di Star Wars. Si chiama Open Bionics ed è una start-up dedicata alla stampa 3D di protesi a basso costo ed è stata scelta da Disney Accelerator, il programma istituito da Disney con il compito di  supportare nuove realtà coinvolte nel campo della creatività e della tecnologia. Grazie a tale programma, non solo i tecnici di Open Bionics hanno avuto la possibilità di costruire questi prototipi senza pagare le dovute royalties, ma si sono anche confrontati con gli stessi tecnici e designer che hanno lavorato ai tre film per rendere il tutto ancora più realistico.

Le protesi sono anche pensate per far divertire i bambini: ad esempio se giocando con il braccio di Iron Man si lancia un razzo, una serie di motori vibra dando al bambino la sensazione di aver davvero sparato. Allo stesso tempo, però, indicano ai medici la forza della sua presa. Stessa cosa vale per le luci di Frozen o di Star Wars: cambiano in base all’interazione di chi sta usando la protesi, creando un gioco stimolante e insieme utile per monitorare la sua salute.

 

braccio-star-wars Theverge.com - La protesi si illumina in base alla presa del bambino

 

Secondo Joel Gibbard, CEO di Open Bionics, l’obiettivo è quello di cambiare il modo in cui si è abituati a vedere una protesi: “La cosa più importante è aiutare il bambino a cambiare il suo modo di vedere le cose, spostando la sua attenzione dall’incidente che gli ha fatto perdere la mano alla novità di avere un braccio robotico super figo. In pratica si vuole trasformare una sua debolezza in un punto di forza“. È un modo veramente intelligente per abituare il bambino a superare il suo trauma: in più immaginatevi quale potrebbe essere la sua reazione se è lo stesso Robert Downey Jr a consegnargli la protesi a casa, come è successo all’inizio di quest’anno a un ragazzo di sette anni.

Ovviamente tutto questo sarebbe inutile se la protesi fosse troppo costosa, diventando inaccessibile per la maggior parte dei bambini: uno degli aspetti  su cui Open Bionics sta più puntando è quella di riuscire a contenere i costi e avere delle protesi già pronte per la fine del 2015 a un prezzo di soli 500 dollari.

FONTE | Theverge.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >