Society
di Simone Stefanini 29 Giugno 2016

Perché questa pubblicità di Lycia è tutta sbagliata

Una donna e un uomo: lei ha i prodotti di bellezza, lui gli utensili per riparare le cose

lycia facebook

 

È un giorno di metà settimana, uno come tanti nel micromondo chiamato Italia del 2016, quando appare all’improvviso sul noto social network Facebook una di quelle pubblicità che fanno accapponare la pelle. Direttamente dalla pagina di Lycia, l’azienda che da oltre 30 anni si occupa di prodotti per l’igiene personale, i social manager pubblicano un’immagine di quelle non ci credi, con tanto di didascalia esplicativa:

La cassetta degli attrezzi ideale: #uomimi e #donne ne hanno un concetto completamente diverso.

 

In questa moderna infografica c’è un campo diviso in due: le femminucce ben ancorate al rosa mentre per i maschietti assolutamente il celeste, un po’ come il fiocco che annuncia la maternità. Non è certo finita qui. In alto campeggia la scritta Wo Man, coi relativi simboli di genere.

Si parla di cassetta degli attrezzi e i pubblicitari geniali cosa fanno? Mettono la clip art di una donna, quella di un uomo e attorno alle loro figure, tutti gli utensili che secondo la morale dei tardi anni ’50, dovrebbero rappresentare le rispettive figure. 

Per la donna: pettine, phon, trucchi, orologio, smalto, forbici, profumo e così via. Manca solo lo straccio per lavare i pavimenti e una cucina in miniatura.

Per l’uomo: sega, trapano, martello, accetta, cacciavite e altre cose che io, che sono un uomo, non so nemmeno cosa siano.

Fine della pubblicità. La riguardo, per capire se è o meno un meme di cattivo gusto, e invece è esattamente ciò che ho visto: una descrizione sessista ed elementare dei due sessi, visti alla maniera dei nostri nonni (e nemmeno di tutti). Se ne sbatte in modo inqualificabile dei secoli di lotte per i diritti femminili, per le pari opportunità, per l’adeguamento degli stipendi o per le licenze di maternità. Ma se pensate che la visione “donna in cucina” sia offensiva solo per le femmine, vi sbagliate di grosso. Come ci devo rimanere io che sono attorniato da attrezzi per la riparazione delle cose, senza un sapone, senza uno shampoo (non che a me serva, ma è per dire), senza un pettine o senza la cucina.

Mi piace cucinare, così come mi piace lavarmi, ascoltare musica e leggere libri. Incredibile, non è vero? Last but not least, come devono sentirsi le donne e gli uomini omosessuali o transgender, del tutto esclusi da questa comunicazione? In un’immagine, tabula rasa.

Io sinceramente non capisco neanche il senso commerciale di questa illustrazione, perché facendo così si inibiscono tutte le persone intelligenti, civili e progredite della nazione, che potrebbero decidere di non aumentare il fatturato di un’azienda che sceglie di spenderli in pubblicità assurde, degradanti, antistoriche e sessiste come questa. Mi fermo qui, ci pensano i commenti degli utenti a qualificare questo gesto per quello che è: un clamoroso autogol etico.

 

lycia-fail facebook

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
50,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >