Society
di Simone Stefanini 29 Giugno 2016

Perché questa pubblicità di Lycia è tutta sbagliata

Una donna e un uomo: lei ha i prodotti di bellezza, lui gli utensili per riparare le cose

lycia facebook

 

È un giorno di metà settimana, uno come tanti nel micromondo chiamato Italia del 2016, quando appare all’improvviso sul noto social network Facebook una di quelle pubblicità che fanno accapponare la pelle. Direttamente dalla pagina di Lycia, l’azienda che da oltre 30 anni si occupa di prodotti per l’igiene personale, i social manager pubblicano un’immagine di quelle non ci credi, con tanto di didascalia esplicativa:

La cassetta degli attrezzi ideale: #uomimi e #donne ne hanno un concetto completamente diverso.

 

In questa moderna infografica c’è un campo diviso in due: le femminucce ben ancorate al rosa mentre per i maschietti assolutamente il celeste, un po’ come il fiocco che annuncia la maternità. Non è certo finita qui. In alto campeggia la scritta Wo Man, coi relativi simboli di genere.

Si parla di cassetta degli attrezzi e i pubblicitari geniali cosa fanno? Mettono la clip art di una donna, quella di un uomo e attorno alle loro figure, tutti gli utensili che secondo la morale dei tardi anni ’50, dovrebbero rappresentare le rispettive figure. 

Per la donna: pettine, phon, trucchi, orologio, smalto, forbici, profumo e così via. Manca solo lo straccio per lavare i pavimenti e una cucina in miniatura.

Per l’uomo: sega, trapano, martello, accetta, cacciavite e altre cose che io, che sono un uomo, non so nemmeno cosa siano.

Fine della pubblicità. La riguardo, per capire se è o meno un meme di cattivo gusto, e invece è esattamente ciò che ho visto: una descrizione sessista ed elementare dei due sessi, visti alla maniera dei nostri nonni (e nemmeno di tutti). Se ne sbatte in modo inqualificabile dei secoli di lotte per i diritti femminili, per le pari opportunità, per l’adeguamento degli stipendi o per le licenze di maternità. Ma se pensate che la visione “donna in cucina” sia offensiva solo per le femmine, vi sbagliate di grosso. Come ci devo rimanere io che sono attorniato da attrezzi per la riparazione delle cose, senza un sapone, senza uno shampoo (non che a me serva, ma è per dire), senza un pettine o senza la cucina.

Mi piace cucinare, così come mi piace lavarmi, ascoltare musica e leggere libri. Incredibile, non è vero? Last but not least, come devono sentirsi le donne e gli uomini omosessuali o transgender, del tutto esclusi da questa comunicazione? In un’immagine, tabula rasa.

Io sinceramente non capisco neanche il senso commerciale di questa illustrazione, perché facendo così si inibiscono tutte le persone intelligenti, civili e progredite della nazione, che potrebbero decidere di non aumentare il fatturato di un’azienda che sceglie di spenderli in pubblicità assurde, degradanti, antistoriche e sessiste come questa. Mi fermo qui, ci pensano i commenti degli utenti a qualificare questo gesto per quello che è: un clamoroso autogol etico.

 

lycia-fail facebook

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >