Society
di Simone Stefanini 26 Marzo 2015

Il manuale di difesa personale per ragazze ninja del 1933

Come difendersi dagli attacchi di un manigoldo eseguendo mosse di ju-Jitsu nel 1933. Ci siamo innamorati di lei.

Mi sono innamorato di una ragazza. Si chiama (o chiamava, ahimè) May Whitley e in questo video tutorial del 1933, insegna come spaccare il cu*o ad un possibile mentecatto mediante il Ju-Jitsu.

4J4JFWP

Lo fa vestita alla moda degli anni ’30, con una grazia, una tecnica ed una risolutezza uniche, che hanno rapito il mio cuore. Guardando il video, ho fatto il tifo per lei e ho esultato ogni volta che il poco di buono finiva schiantato per terra, rimettendoci costole, bacino, osso sacro, vertebre e denti per il contraccolpo.

Ora guarderemo queste mosse e cercheremo, da profani di questa arte marziale come siamo, di capirne di più.

Lezione #1: 

Il furfante Gianfranco sta puntando la borsetta della sensibile May, la quale sembra troppo assorta nel parlare con noi. Egli però non sa che quell’esile corpicino nasconde l’incarnazione di Ken il Guerriero

Schermata 2015-03-26 alle 13.48.34

Gianfranco ci prova, attirato dall’iPhone 6 che May tiene in borsetta insieme al portafogli con 35 euro e la PostePay

Schermata 2015-03-26 alle 13.48.58

May non fa tanti discorsi: prende il polso di Gianfranco col braccio destro

Schermata 2015-03-26 alle 13.49.10

lo tira verso destra e intanto usa la mano sinistra come leva

Schermata 2015-03-26 alle 13.49.26

poi gli rovescia il polso dx e Gianfry, se non si vuole svitare la mano, gira con esso

Schermata 2015-03-26 alle 13.49.49

andando col culo in terra, rendendo May orgogliosa e noi con lei.

Schermata 2015-03-26 alle 13.50.00

 

Lezione #2:

Gianfranco arriva dalle retrovie tipo il Conte Orlok di Murnau, pronto a cingere la bella May

Schermata 2015-03-26 alle 13.50.12

la quale accetta l’avance di malavoglia e una volta immobilizzato il braccio del disgraziato

Schermata 2015-03-26 alle 13.50.25

abbassa il baricentro e mediante l’utilizzo del sedere fa capitombolare Gianfranco, rovesciandolo al suolo

Schermata 2015-03-26 alle 13.50.49

rendendolo incapace di intendere e di volere per qualche tempo. Applausi!

Schermata 2015-03-26 alle 13.51.05

 

Lezione #3:

Gianfranco diventa ogni momento che passa più violento e si merita una lezione di quelle che non vi dico. In questo fermo immagine tenta addirittura di prendere per il collo la divina May

Schermata 2015-03-26 alle 13.51.18

ma lei si scansa di lato ed immobilizza il braccio colpevole

Schermata 2015-03-26 alle 13.51.33

poi lo torce, facendo uscire dalla bocca di Gianfry bestemmie irripetibili

Schermata 2015-03-26 alle 13.51.43

allora gli gira la mano e Gianfranco maledice il giorno in cui ha deciso d’intraprendere la carriera di maniaco

Schermata 2015-03-26 alle 13.52.02

in questa posizione, Giafry non è più in grado di nuocere e addirittura gli si può praticare bullismo aggiuntivo facendolo cantare l’Ape Maia o la sigla di Sampei. May vince sempre, noi la idolatriamo.

Schermata 2015-03-26 alle 13.52.41

 

Lezione #4:

Gianfranco prova a prendere a calci la dolce May

Schermata 2015-03-26 alle 13.52.54

ma lei, grazie alle lezioni di mambo obbligatorie nel ’33

Schermata 2015-03-26 alle 13.53.08

lo atterra in una mossa, facendogli anche fare una discreta figura di merda. Standing ovation!

Schermata 2015-03-26 alle 13.53.17

 

Lezione #5:

Gianfranco è fuori di sé, e ha anche un mal di schiena notevole. Ci prova per l’ultima volta, ma May, come al solito, non vuole noie

Schermata 2015-03-26 alle 13.53.30

si lascia andare giù mentre lui le tiene l’esile e delicato collo con le manacce pervertite

Schermata 2015-03-26 alle 13.53.53

e lo scaglia nell’iperspazio con una rovesciata degna di Vialli in Juventus-Cremonese del 1994

Schermata 2015-03-26 alle 13.54.05

che grazie al moviolone possiamo rivedere anche dall’altra angolazione, gustando anche a livello fetish, le mutandone della desiderabile May. Bravissima <3

Schermata 2015-03-26 alle 13.54.39

Ecco il video, nel quale Gianfranco viene inspiegabilmente chiamato Charles:

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >