Society
di Sandro Giorello 11 Gennaio 2016

Cosa si sono detti Sean Penn e il narcotrafficante El Chapo?

La vanità tradisce il re dei narcos: e viene fuori un’intervista che entra nella storia.

sean-penn-el-chapo rollingstone.com - Sean Penn e El Chapo durante il loro primo incontro

 

Rolling Stone ha pubblicato l’intervista che Sean Penn ha fatto lo scorso ottobre al narcotrafficante Joaquín Archivaldo Guzmán, per tutti El Chapo. Si tratta di uno dei più pericolosi criminali del messico: capo del Cartello di Sinaloa, viene considerato una delle figure più importanti nel controllo del traffico internazionale di droga dai tempi di Pablo Escobar.

Secondo quanto afferma Billboard, l’articolo era pensato per il numero di gennaio – la cui uscita era prevista per oggi – ma poi è stato anticipato in fretta e furia appena si è diffusa la notizia che, durante la notte del  9 gennaio, El Chapo è stato arrestato dalle autorità messicane. L’intervista si sviluppa in un lungo racconto di tutto lavoro che è stato necessario per trovare i contatti e riuscire a incontrare El Chapo. Nell’impresa è stata fondamentale la conoscenza di Kate del Castillo, una delle più popolari attrici messicane che – circa tre anni fa – aveva lanciato su Twitter una serie di strani messaggi diretti a El Chapo esortandolo a cambiare, da trafficante di armi a trafficante d’amore.

Signor Chapo, non sarebbe meglio trafficare con l’amore? Con cure per le malattie, con cibo per i bambini senza casa (…) Perché non brucia tutti quei bordelli dove le donne valgono meno di un pacchetto di sigarette? Diventerebbe l’eroe degli eroi.

 

duenosdelparaiso-personajes-kate-del-castillo-00 telemundo.com - Kate Del Castillo

 

Dopo mesi di telefonate e messaggi, il 2 ottobre Sean e Kate sono riusciti a incontrare El Chapo per la prima volta. Il narcotrafficante viene descritto dall’attore come una persona dura, aggressiva e imperturbabile, simile a Tony Montana nel film Scarface. Per farci capire meglio racconta anche di un breve sfogo di El Chapo contro alcuni camerieri presenti:

Siete tutti un branco di stronzi del cazzo. Sai perché? Perché non avete il coraggio di essere ciò che volete essere. Persone come me sono necessarie. Così si può puntare il dito e dire ‘Questo è il cattivo’. Così tu puoi continuare a nascondere la tua vera natura. Voi mentite sempre. Io dico sempre la verità anche quando sto mentendo”.

 

https://www.youtube.com/watch?v=KauwYGhViKU

 

Dopo quel primo incontro ne sarebbe dovuto seguire un secondo per l’intervista vera e propria ma, poi, fu annullato e sostituito da un video messaggio dove si vede El Chapo rispondere direttamente alle domande inviategli da Sean Penn. Il contenuto è dir poco sconvolgente: El Chapo parla della sua storia familiare, di come ha iniziato a fare il trafficante, di come gestiva gli scambi quando era in prigione e di come è riuscito ad ampliare a dismisura questo tipo di mercato.

 

1035x776-chapo01 rollingstone.com - Joaquín Archivaldo Guzmán, alias El Chapo

 

Le sue risposte sono ciniche e fredde. Si descrive come un non-violento e non si considera responsabile dell’incremento dell’uso di droga nel mondo. Nega addirittura che esista un cartello della droga  – “le persone che dedicano la loro vita a questa attività non dipendono da me” – e alla domanda “È vero che le droghe distruggono l’umanità?” lui risponde con un semplice: “Beh, è una realtà. Purtroppo dove sono cresciuto io non c’era altro modo e non c’è ancora un modo per sopravvivere, non c’è modo di lavorare nella nostra economia per essere in grado di guadagnarsi da vivere”.

L’intervista ha ovviamente creato non poco scalpore. Il capo di gabinetto della Casa Bianca, Denis McDonough, ha commentato alla CNN che “il modo spocchioso con cui El Chapo parla di quanta eroina fa circolare nel mondo, compresi gli Stati Uniti, ci fa andare su tutte le furie”. Secondo quanto rivela Abc, sia Sean Penn che Kate del Castillo sono attualmente indagati con l’accusa di riciclaggio di denaro.

FONTE |  rollingstone.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >