Society
di Sandro Giorello 11 Gennaio 2016

Cosa si sono detti Sean Penn e il narcotrafficante El Chapo?

La vanità tradisce il re dei narcos: e viene fuori un’intervista che entra nella storia.

sean-penn-el-chapo rollingstone.com - Sean Penn e El Chapo durante il loro primo incontro

 

Rolling Stone ha pubblicato l’intervista che Sean Penn ha fatto lo scorso ottobre al narcotrafficante Joaquín Archivaldo Guzmán, per tutti El Chapo. Si tratta di uno dei più pericolosi criminali del messico: capo del Cartello di Sinaloa, viene considerato una delle figure più importanti nel controllo del traffico internazionale di droga dai tempi di Pablo Escobar.

Secondo quanto afferma Billboard, l’articolo era pensato per il numero di gennaio – la cui uscita era prevista per oggi – ma poi è stato anticipato in fretta e furia appena si è diffusa la notizia che, durante la notte del  9 gennaio, El Chapo è stato arrestato dalle autorità messicane. L’intervista si sviluppa in un lungo racconto di tutto lavoro che è stato necessario per trovare i contatti e riuscire a incontrare El Chapo. Nell’impresa è stata fondamentale la conoscenza di Kate del Castillo, una delle più popolari attrici messicane che – circa tre anni fa – aveva lanciato su Twitter una serie di strani messaggi diretti a El Chapo esortandolo a cambiare, da trafficante di armi a trafficante d’amore.

Signor Chapo, non sarebbe meglio trafficare con l’amore? Con cure per le malattie, con cibo per i bambini senza casa (…) Perché non brucia tutti quei bordelli dove le donne valgono meno di un pacchetto di sigarette? Diventerebbe l’eroe degli eroi.

 

duenosdelparaiso-personajes-kate-del-castillo-00 telemundo.com - Kate Del Castillo

 

Dopo mesi di telefonate e messaggi, il 2 ottobre Sean e Kate sono riusciti a incontrare El Chapo per la prima volta. Il narcotrafficante viene descritto dall’attore come una persona dura, aggressiva e imperturbabile, simile a Tony Montana nel film Scarface. Per farci capire meglio racconta anche di un breve sfogo di El Chapo contro alcuni camerieri presenti:

Siete tutti un branco di stronzi del cazzo. Sai perché? Perché non avete il coraggio di essere ciò che volete essere. Persone come me sono necessarie. Così si può puntare il dito e dire ‘Questo è il cattivo’. Così tu puoi continuare a nascondere la tua vera natura. Voi mentite sempre. Io dico sempre la verità anche quando sto mentendo”.

 

https://www.youtube.com/watch?v=KauwYGhViKU

 

Dopo quel primo incontro ne sarebbe dovuto seguire un secondo per l’intervista vera e propria ma, poi, fu annullato e sostituito da un video messaggio dove si vede El Chapo rispondere direttamente alle domande inviategli da Sean Penn. Il contenuto è dir poco sconvolgente: El Chapo parla della sua storia familiare, di come ha iniziato a fare il trafficante, di come gestiva gli scambi quando era in prigione e di come è riuscito ad ampliare a dismisura questo tipo di mercato.

 

1035x776-chapo01 rollingstone.com - Joaquín Archivaldo Guzmán, alias El Chapo

 

Le sue risposte sono ciniche e fredde. Si descrive come un non-violento e non si considera responsabile dell’incremento dell’uso di droga nel mondo. Nega addirittura che esista un cartello della droga  – “le persone che dedicano la loro vita a questa attività non dipendono da me” – e alla domanda “È vero che le droghe distruggono l’umanità?” lui risponde con un semplice: “Beh, è una realtà. Purtroppo dove sono cresciuto io non c’era altro modo e non c’è ancora un modo per sopravvivere, non c’è modo di lavorare nella nostra economia per essere in grado di guadagnarsi da vivere”.

L’intervista ha ovviamente creato non poco scalpore. Il capo di gabinetto della Casa Bianca, Denis McDonough, ha commentato alla CNN che “il modo spocchioso con cui El Chapo parla di quanta eroina fa circolare nel mondo, compresi gli Stati Uniti, ci fa andare su tutte le furie”. Secondo quanto rivela Abc, sia Sean Penn che Kate del Castillo sono attualmente indagati con l’accusa di riciclaggio di denaro.

FONTE |  rollingstone.com

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Locandina de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Locandina numerata e autografata del Film del Concerto di Andrea Laszlo De Simone con l'Immensità Orchestra, in triennale di Milano. L'illustrazione originale della locandina è a cura di Irene Carbone, illustratrice e fumettista torinese con studi alla Scuola Internazionale di Comics, dal 2015 nel duo creativo Irene&Irene e da tempo coinvolta nel progetto Andrea Laszlo De Simone per la realizzazione delle copertine dei dischi "Immensità" ed "Ecce Homo", i video d'animazione "11:43" e "Sparite Tutti", oltre ad aver ideato la creatività della cover digitale di "VIVO". Per “Il Film Del Concerto” ha realizzato a mano un'opera che riconduce al migliore immaginario cinematografico di Federico Fellini. L'opera sarà stampata in pochissime copie in edizione limitata, autografate dagli artisti.  
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >