Society
di Simone Stefanini 20 Gennaio 2015

La sfiga nera di quelli che si photoshoppano la ragazza sulle foto

Io e te, tre metri sopra la sfiga.

Quanti tipi di sfiga esistono? È possibile rispondere a questa domanda? Quante gocce ci sono nel mare? Una legnata in uno stinco fa male anche se nella foresta non c’è nessuno a udirla? Se una farfalla si posa sopra un cartello di divieto di sosta nelle Marche, poi in Cina arriva il terremoto? E chi lo sa.

La sfiga ha più tentacoli di Chtulu, ha più zampe del ragno di IT, ha più facce di Donatella Versace. Non è quantificabile. È sfuggente come una bella ragazza quando tenti di accarezzarla dopo che hai pulito con le mani la candela della Punto. Ecco, abbiamo introdotto l’argomento di oggi, che si basa sulla sacra triade RAGAZZO BRUTTO – RAGAZZA BELLA – SFIGA NERA.

Prendete un tipo bruttino: dovrà sbattersi un bel po’ per trovare una ragazza decente, sta scritto nel libro della vita. Oppure può fare come i geni qui sotto e, tramite un fotomontaggio fatto col culo, photoshopparsi la ragazza accanto. Peccato che si vede, ma proprio subito, senza nemmeno bisogno di una perizia del RIS di Parma. Con questa dubbia mossa, il bruttino, che partiva già con un bel bagaglio di sfiga originaria, la amplifica per infinito, risultando una persona che avrebbe fatto perplimere Darwin.

A parte i poveracci che si mettono accanto delle tipe disegnate, ritagliate dai manga a sfondo sessuale, così almeno se qualcuno ha da ridire, la buttano sul “tanto non me l’avrebbe data lo stesso perché non esiste” e dormono bene la notte, ma i campioni del mondo della figura di merda sono questi poveri orrori che si fotografano nell’atto di abbracciare modelle, ragazze conosciute o sconosciute, da soli, nell’intimità della loro cameretta, col braccino penzoloni a cingere il vuoto che alberga nella zona del loro cervello dalla quale hanno partorito questa idea del cazzo. Oppure quelli che mettono la loro facciona sopra quella del tipo che davvero se la bombava la ragazza, in modo da far capire al mondo che SI’ SONO VERGINE EMBÈ? UNA VOLTA ERA UN VALORE. Tutte le tipe scontornate malissimo, che nemmeno il nerd a modo gli riesce fare

Ok, fine del discorso. Nascosto tra questa illuminante galleria, ho messo anche una mia foto, vera, di quando uscivo con Angelina Jolie, così per fare invidia a questi sfigati.

FONTE | sobadsogood.com x35 Lonely Guys Resort To Photoshopping Their Own Girlfriends.jpg.pagespeed.ic .wgAV44dz11 J7qtmxT 1LU3hDb fTjinDr JnIcTQT uOIPzcm gZmbAiv QYFwIa9 tGWPxDT CmYVxDH bhFa5gV I4fiqeW 6BvuNaw 2CUVVd3 CEDeP7Z n0jvIytioSSnxzfO 0v0WTKl ekePop6 2DIv7K6 lu36e2Q n2TeBT3 DEspIw9 DtwKI47 zSYZiRv BkvkNLR I9ah2X6 syPVtPO

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >