Society
di Gabriele Ferraresi 20 Aprile 2016

Un artigiano italiano realizza splendide bici elettriche, con pezzi di moto anni cinquanta

Abbiamo intervistato Luca Agnelli, la mano dietro a questi piccoli grandi capolavori

Le bellissime bici elettriche di Luca Agnelli  Una delle biciclette elettriche di Luca Agnelli

 

Chi le ha viste al Salone del Mobile, come DesignBoom ci ha lasciato quantomeno gli occhi: le bici elettriche di Luca Agnelli, artigiano di Abbiategrasso, in provincia di Milano, hanno in effetti qualcosa di speciale.

Una cura dei dettagli maniacale per esempio, ma soprattutto uno styling che nelle due ruote a pedalata assistita è raro vedere.

 

 

Siamo abituati a vedere le bici elettriche come sgraziate vie di mezzo tra una bici tradizionale e un vecchio Ciao a pedali, ingombrate da una scomoda batteria fissata al telaio. Bene: Luca Agnelli non era di questa idea, e ha ripensato il concetto di bici elettrica, guardando al passato, da solo.

Le linee delle sue bici infatti ricordano quelle delle moto-bici utilizzate dai nostri nonni a cavallo della Seconda Guerra Mondiale, come per esempio il Guzzino 65, prodotto dalla casa di Mandello del Lario dal 1946 al 1954. Ma non solo, racconta Luca Agnelli, classe ’67, raggiunto al telefono nella sua officina di Abbiategrasso “Basta guardare a cosa produceva la Della Ferrera a Torino, ancora prima, negli anni dieci“, splendidi ibridi tra una motocicletta e una bici.

Di se stesso Agnelli dice che “Mi piace rimanere stupito del risultato” e che “La perfezione per me non esiste, lavoro per cercare di non raggiungerla mai” e che ha sempre amato il lavoro manuale e sperimentare. Un passato in una bottega di restauro del mobile antico, poi nel 1989 l’apertura di un laboratorio di restauro e produzione di ferramenta anticata.

 

Le bellissime bici elettriche di Luca Agnelli

 

E oggi le bici elettriche: “Sì, da qualche anno trattiamo mobilità elettrica: è perfetta per gli spostamenti lunghi, anche senza essere ciclisti, si risparmia su tutto e si fa del bene all’ambiente – racconta – per forza di cose però le biciclette elettriche tradizionali non sono bellissime da vedere” e aggiunge “Mentre investire nel bello è investire nel tempo, e investire nel tempo è investire nella cosa più preziosa che abbiamo”.  

Le sue bici retrò arrivano da lontano “Negli anni ’20, ’30, ’40, c’erano dei prodotti del tipo dei miei straordinari, con motore a combustione interna ovviamente. Per esempio la Della Ferrera di Torino, faceva motobici semplici e bellissime. Quel che faccio io in fondo dovrebbe essere la normalità. L’idea delle bici elettriche? Mi è nata dalla voglia di avere un prodotto bello e gradevole“.

 

Le bellissime bici elettriche di Luca Agnelli

 

Le due ruote a pedalata assistita di Luca Agnelli sono assemblate a mano e frutto di mesi di lavoro e ricerca dei telai e dei serbatoi adatti “Il serbatoio dovrebbe contenere il carburante, io ho deciso di metterci la batteria, in fondo è quasi la stessa cosa” spiega Agnelli. Il prezzo, su richiesta, è commisurato al lavoro che c’è dietro a ogni singolo pezzo.

Sono tutti esemplari unici quelli di Agnelli Bici Milano, e Luca ci racconta che “Investo una quantità di ore che non so neanche definire per realizzarne una. Di solito ne realizzo 3/4 insieme, ma in otto mesi di tempo sono riuscito ad approntarne 12” per una produzione complessiva che anche nella più ottimistica delle previsioni “Non potrà mai superare le 40 unità“.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Marino Neri

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Marino Neri Marino Neri è fumettista e illustratore. I suoi libri a fumetti sono Il Re dei Fiumi (Kappa Edizioni, 2008) e La Coda del Lupo (Canicola, 2011), tradotti e pubblicati anche in differenti lingue e paesi. I suoi disegni sono apparsi su riviste nazionali e internazionali e ha partecipato a diverse esposizioni collettive e personali in tutta Europa. Nel 2012 il Napoli Comicon e il Centro Fumetto Andrea Pazienza gli assegnano il Premio Nuove Strade come miglior talento emergente. È attualmente al lavoro sul suo nuovo libro a fumetti Cosmo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >