Society
di Lorenzo Mannella 4 Novembre 2015

Underworlds, le fogne delle città nascondono il segreto della salute

Abbiamo chiesto a Carlo Ratti del MIT di spiegarci perché quello che scarichiamo nelle fogne può migliorarci la vita

Carlo Ratti Mark Peterson - L’italiano Carlo Ratti (MIT) è alla guida del progetto Underworlds.

 

Semafori intelligenti, auto che si guidano da sole e internet superveloce ovunque non fanno una smart city. Serve qualcosa in più. E quel “qualcosa” è la miriade di virus e batteri contenuti in tutto ciò che scarichiamo nelle fogne. È il microbioma, una miniera di informazioni biologiche contenute nel nostro organismo – e nei suoi scarti – da cui il progetto Underworlds vuole estrarre dati preziosi per la salute umana.

Underworlds è coordinato da Carlo Ratti, architetto, innovatore e professore del MIT SENSEable City Lab. Gli abbiamo chiesto perché mai dei ricercatori che vogliono migliorare il mondo debbano esplorare quello che c’è sotto i tombini delle città.

“L’idea è nata un paio di anni fa” ci dice Ratti. “Abbiamo pensato che ci fosse una risorsa nascosta e inesplorata nelle nostre città: i dati sotterranei, quelli contenuti nelle acque reflue. Da qui l’idea di realizzare una piattaforma aperta, capace di monitorare la firma biologica della città”. Una firma che può essere raccolta e analizzata subito, senza dovere aspettare l’arrivo di nuovi strumenti.

Sarà interessante valutare come queste informazioni potranno essere utilizzate per sviluppare delle strategie sanitarie adeguate. In primis potranno sorvegliare il diffondersi di malattie virali, permettendo una risposta immediata e un risparmio in termini di spese pubbliche. In secondo luogo potranno risultare uno mezzo aggiuntivo per lo studio di patologie quali obesità e diabete. Infine si tratterà di uno strumento demografico per una miglior conoscenza delle aree urbane. Ma soprattutto si tratta di un progetto sperimentale, che evolverà a seconda dei risultati che macineremo strada facendo.

 

Il terzo uomo Warner Home Video - Harry Lime, interpretato da Orson Welles, fugge per le fogne di Vienna ne Il terzo Uomo.

 

Nel nostro immaginario, le fogne sono un luogo popolato da leggende metropolitane e rifiuti sgraditi. Tuttavia, Underworlds ha sfidato questo paradigma a viso aperto. “L’idea è proprio questa. Ogni città ne nasconde un’altra, quella sotterranea e invisibile. Ci sono molti film incentrati su questo universo semi-parallelo – addirittura molte città stanno lanciando tour guidati attraverso le reti fognarie. È il caso di Parigi, dove il Musée des Égouts raggiunge i centomila visitatori all’anno o di Vienna, che propone un tour ispirato a Il terzo uomo con Orson Welles. Tra coccodrilli, rifiuti, e suggestioni cinematografiche si nascondono anche milioni di informazioni utili. Quelle che abbiamo deciso di indagare per migliorare l’ambiente urbano.

Come spesso accade, al MIT SENSEable City Lab hanno puntato su un team multidisciplinare. “Abbiamo persone da tutto il mondo e con background molto variegati – ingegneri, architetti, designer, informatici, chimici, artisti, scrittori, ecc. La diversità è un fattore fondamentale nelle dinamiche creative: diversità etnica, di provenienza culturale, di formazione, di orientamento sessuale. Tutto contribuisce a creare un gruppo tollerante e capace di esplorare il nuovo rompendo gli schemi consolidati.

La squadra di Underworlds ha avviato alcuni test pilota a Cambridge, ma c’è ancora molto lavoro da fare. “Stiamo ancora analizzando i dati, quindi non abbiamo ancora risultati. Il lavoro comunque è molto vario – non immaginate i ricercatori come ghostbusters che vagabondano per le fogne di Cambridge!

 

Senseable City Lab SENSEable City Lab - Le smart city sono fatte di molti livelli, compreso quello delle fognature.

 

Ma come si fa a valorizzare il tesoro di informazioni contenute nelle fogne? Ratti ci spiega che le componenti tecniche di Underworlds sono tre: un’infrastruttura fisica per la raccolta dei campioni di liquidi reflui; le tecnologie di analisi in laboratorio; gli strumenti per computare e analizzare i dati, necessari a interpretare le ricerche. “In generale si tratta di un sistema ibrido, all’intersezione tra risorse fisiche, digitali e biologiche. Dopo poco tempo ci siamo resi conto che il primo componente non era particolarmente divertente – e abbiamo delegato la raccolta di campioni a piccoli robot che abbiamo costruito ad hoc!

Ratti e la sua squadra hanno davanti tre anni di tempo per estrarre informazioni utili dal microbioma fognario. “Per il momento vorremo proseguire nello sviluppo della piattaforma e di questo primo prototipo. Poi sarà interessante testarlo in luoghi molto diversi e distanti tra loro – a partire dal Kuwait (paese dal quale abbiamo appena ottenuto un importante finanziamento).

Quando gli chiediamo cosa si aspetta dalle smart city del futuro prossimo, Ratti ha le idee chiare: “Una città capace di rispondere meglio alle esigenze dei cittadini – o, come diciamo noi, una città sensibile.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Monica Bellucci Serigrafia di Checko's art

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Checko's art Nato nel 1977 a Lecce. Uno degli esponenti della Street Art italiana. Il suo percorso artistico ha inizio a Milano nel 1995 come writer. Attualmente abita al 167B «STREET», uno spazio fisico dedicato all’arte che, partendo dalla periferia (la 167B di Lecce, noto quartiere popolare), si propone come centro espositivo in continua mutazione. I suoi lavori si basano prettamente su murales, realizzati negli spazi pubblici, non solo con intento di riqualificare le zone grigie, ma per comunicare con le nuove generazioni. Ha partecipato a numerose mostre d’arte e contest collettivi in Italia e all’estero. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >