Vestire l’internet: la nuova moda tech firmata Google e Tumblr

Maglie ispirate alle gif o che si illuminano quando viene inviato un tweet

Untitlejjjjd

Dopo la mania per il vintage, ora è la tecnologia a farla da padrone, è l’internet delle cose ad affacciarsi alle passerelle. Quando si parla di wearable tech, quello che di solito viene in mente sono smart-watch, occhiali nerd computerizzati e antiestetici braccialetti hi-tech per salutisti. Ma c’è molto di più in realtà. Designer e progettisti sognano – e progettano – per noi un fashion futuro dove tecnologia e stile possano andare finalmente d’accordo. Perché il futuro di internet non è semplicemente mobile, ma indossabile.

Quest’anno infatti ha debuttato sulle passerelle di New York la prima collezione di Tumblr.

Top, giacche, pantaloni e accessori stampati all over con le immagini di alcuni degli artisti più famosi della piattaforma. Precisamente: Andrew Myers, Elena Morelli, Mario Kroes, John Karel, John McLaughlin, Lauren Pelc-McArthur,Luca Mainini, Monica Ramos, Hattie Stewart, e Brian Vu. Coerente e cangiante il linguaggio con cui la collezione viene comunicata, nasce in collaborazione con PAOM.

 

Art by Monica Ramos. Tumblr Collection with PAOM. Gif by Sam Cannon.  Tumblr - Art by Monica Ramos. Tumblr Collection with PAOM. Gif by Sam Cannon.

Gif animata con modella ginnasta dalle sopracciglia folte e ispirate a Frida (grande protagonista di molti tumblr). Pattern sanguinolento e all’acquarello per Monica Ramos.

 

Art by Luca Mainini. Photos by Hannah Sider. Tumblr Collection with PAOM. Tumblr - Art by Luca Mainini. Photos by Hannah Sider. Tumblr Collection with PAOM.

Luca Mainini ci sorprende con una stampa e una gif psichedelica. Per non smentirsi il pattern è formato dalla ripetizione di una bocca che azzanna una pastigliona.

 

Art by John Karel. Tumblr Collection with PAOM. Gif by Sam Cannon. Tumblr - Art by John Karel. Tumblr Collection with PAOM. Gif by Sam Cannon.

Scheletri lo-fi per John Karel che si scatena con una palette delicata ma perde molto rispetto alla sua gif di partenza.

La selezione è stata curata dal fashion evangelist (eh?) Valentine Uhovski, giornalista d’origine russa arrivato a NY nel 1995 come editor di Interview Magazine (versione tedesca e russa) e freelance per il Wall Street Journal.

Ma la ricerca non si ferma ovviamente qui. I sogni dei designer si spingono molto più in là.

Capi in grado di cambiare colore, di reagire al movimento, allo sguardo. Tessuti d’avanguardia e microelettronica, stile e tecnologia. Led dappertutto. Abiti interattivi, intelligenti, ma con stile. Almeno secondo loro (siamo davvero sicuri di volerci vestire così?).

 

La Hug Shirt Cutecircuit - La Hug Shirt

 

I primi a intuire le potenzialità dell’incontro tra tecnologia e moda furono quelli del brand Cutecircuit (con creative director italiana: Francesca Rosella), che nel 2006 lanciarono la Hug Shirt, premiata lo stesso anno da Time Magazine come una delle migliori invenzioni: si tratta di una maglietta interattiva che, grazie a dei sensori, una volta indossata può ricevere e lanciare abbracci da lontano (ovviamente solo se l’altra persona possiede un’altra hug shirt).

 

twitter-dress Cutecircuit - Twitter Dress

 

Sempre loro il Twitter Dress, primo abito di “haute couture tecnologica”, realizzato per la cantante Nicole Scherzinger e in grado di ricevere i tweet pubblicati da milioni di fan con l’hashtag #tweet

Anche Google non può perdere questa ghiotta occasione e anche questa volta, il colosso di Mountain View forse ci regala un’anteprima del futuro, futuro non più così lontano.

Project Jacquard, è un progetto che intende trasformare i tessuti in superfici interattive. La tua giacca potrebbe diventare il tuo mouse.

 

 

Il primo partner, che produrrà in collaborazione con Google la linea interattiva e la distribuirà su larga scala a partire da settembre 2016, sarà Levi’s. Mi domando come possano essere i prezzi.

Ma non si parla solo di vestiti. Una vera fashionista non può certo rinunciare agli accessori e anche loro diventano interattivi. Ringly propone un anello in grado di avvisarti, senza dover prendere e controllare centinaia di volte il telefono, quando arriverà una mail, un messaggio o una chiamata. Come? Grazie ad una vibrazione e un micro led.

 

Ringly App Lurlo - Ringly App

 

In più varianti colori, vi permetterà di rimanere connesse sempre e comunque. Un comodo anello vibrante a più velocità così da poter capire di cosa vi stia avvisando. Per utilizzare l’anello ovviamente dovrete scaricare l’apposita app.

Un altro (inutile) tentativo è quello di Opening Cerimony, brand capitanato da Chloë Sevigny, e Intel. L’attrice sempre in prima linea nel cinema indipendente americano, fiuta il trend e propone un bracciale connesso al vostro telefono da cui poter controllare chiamate, mandare messaggi, mail e gestire i social. Plastica e pitone, in più varianti colori per darvi la possibilità di abbinarlo ad ogni vostro outfit. Dovete essere semplicemente disposte a spendere la modica cifra di $495. Una alternativa fashion agli Apple Watch.

 

openin ceremony 1  Il bracciale opening ceremony

 

Ci sono casi poi, in cui l’applicazione e l’uso della tecnologia diventa più estremo e al contempo forse più effimero. Sicuramente più scenografico, capi che si avvicinano alla poesia, diventando arte. Questo sicuramente il caso dell’abito che reagisce allo sguardo di Behnaz Farahi. Sfruttando una piccola telecamera sapientemente nascosta (e l’eye tracking), la designer da vita al suo top, il “tessuto” reagisce allo sguardo di fortuiti osservatori quasi difendendo la ragazza che lo indossa.

 

 

Ancora più sorprendente il progetto di Anouk Wipprecht, Spider Dress 2.0 una sorta di corazza robotica, un esoscheletro dalle inquietanti sembianze di un ragno. Un capo creato grazie alle famigerate stampanti 3d, perché il normale tessuto non è più una materia sufficiente. Con Anouk Wipprecht si arriva alla “robotic couture”, all’ingegneria robotica dell’estetica. Vestiti che reagiscono al nostro stato emotivo difendendoci dal pericolo.

 

 

Una cosa è certa, il futuro sarà pieno di led, sensori e internet sarà sempre più parte integrante delle nostre vite. Quello che dovremo decidere sarà semplicemente come utilizzarli: se per mostrare agli altri il nostro stato emotivo, monitorare il nostro interno o rimanere connessi al mondo. O tutto insieme. Per i designer rimangono comunque aperte ancora alcune sfide, per esempio rendere questi tessuti tanto interattivi quanto lavabili a 40 gradi in lavatrice, minimizzare sempre più l’ingombro dei dispositivi elettronici ma soprattutto, la vera sfida, secondo me risiede nell’estetica dei capi. Capi più belli proprio perché più intelligenti. Eleganti oltre che funzionali, quanto meno davvero indossabili.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

70,00 €

SERIGRAFIA "SE MI AMI VALE TUTTO" - ed. limitata firmata - MI AMI 2014

Serigrafia ufficiale della 10° edizione del MI AMI 2014 dimensioni: 50x50 cm stampata a 2 colori (nero + argento) edizione limitata di 50 esemplari ognuna numerata e firmata dall'artista disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc venduta non incorniciata (spedita arrotolata in un tubo) disponibili anche la versione UOMO+UOMO e DONNA+DONNA Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

KIT DEL SINGLE "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL SINGLE “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia due lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >