Society
di Simone Stefanini 7 Giugno 2017

Questi video meme di Roberto “il Baffo” da Crema ti faranno letteralmente impazzire

Riuscireste a vedere un video fatto solo di attacchi d’asma del Baffo? Attenzione perché potrebbe andarci di mezzo la vostra salute.

 

Se siete nati negli anni ’80, non potete aver dimenticato uno dei personaggi televisivi più singolari della storia del catodo: Roberto da Crema detto il Baffo. Occhi penetranti un po’ acquei, mullet alla Mel Gibson in Arma Letale, sopracciglia stile Elio e un paio di baffi talmente vasti da coprire interamente la bocca.

Non è neanche quello il punto: il nostro eroe è stato un pioniere della televendita grazie alla sua parlantina sciolta accompagnata da urla da provocatore di rissa al videopoker, pugni battuti costantemente sul tavolo, oggetti della televendita maltrattati per provare a tutti la loro resistenza e respirazione affannosa, a tanto così dall’attacco d’asma.

Nella sua lunga carriera ha venduto di tutto, a ogni ora del giorno e della notte, dalle camicie e giubbini di pelle agli orologi, tragiche imitazioni degli Swatch, con un entusiasmo che al confronto Giorgio Mastrota è un timidone.

Da un po’ non se ne sente più parlare, vuoi perché l’età non gli consente più di sbraitare, vuoi perché con Amazon e tutti gli shop online, oggi le televendite vanno un po’ meno, vuoi per l’arresto nel 2003 per bancarotta fraudolenta.

Nell’ultimo mese però sono usciti alcuni video meme, entrambi creati dall’utente Youtube CCPoops, specializzato in remix di momenti epici di televisione o musica. La nostra attenzione è stata presa dal primo esperimento chiamato Roberto Baffo fa una televendita but every time he has asthma it gets 0,5x faster. L’opera mantiene ciò che promette e ogni volta che il nostro eroe respira male, il video diventa 0,5 volte più veloce, fino a farci esplodere il cervello come in Scanners. Provare per credere.

 

https://www.youtube.com/watch?v=pnl6dDP32Yg

 

Il secondo video che sottoponiamo alla vostra attenzione è dicotomico rispetto al precedente, s’intitola infatti Roberto Baffo fa una televendita but every time he has asthma it gets 0,5x slower e al contrario del precedente, invece di farti uscire il sangue dalle orecchie, il processo di rallentamento ad ogni respiro affannoso crea un effetto drone sinistrissimo, che vi sembrerà di essere intrappolati in un incubo di David Lynch.

 

https://www.youtube.com/watch?v=sqeFKer4A2s

 

Il massimo assoluto è raggiunto però dal video qui sotto, in cui il Baffo parla solo per respiri affannosi e saranno i 2 minuti più lunghi della vostra vita. Se provate infatti a guardare tutto Longest Asthma Ever – Try not to have an Heart Attack Challenge!!1 99.9% IMPOSSIBLE, è probabile che il vostro cuore non regga e che dobbiate essere portati di corsa all’ospedale. Poi non dite che non vi abbiamo avvertito.

 

 

Siccome ci teniamo alla vostra salute, vi facciamo un ultimo regalo presentandovi il video roberto baffo fa una televendita but without atshma. Il finale fantascientifico che non vi aspettavate, in cui il Baffo riesce a finire la televendita senza neanche morire una volta. Un ottimo risultato, grazie per l’attenzione.

 

https://www.youtube.com/watch?v=Sxc_HuIpMDo

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Agricane Serigrafia di DEM

Serigrafia a due colori, dimensioni 20x30 cm Edizione limitata di 40 esemplari DEM Come un moderno alchimista, DEM crea personaggi bizzarri, creature surreali abitanti di un livello nascosto nel mondo degli umani. Eclettico e divertente, attraverso muri dipinti, illustrazioni e installazioni ricche di allegorie, lascia che sia lo spettatore a trovare la chiave per il suo enigmatico e arcano mondo. Oltre ad avere vecchie fabbriche ed edifici abbandonati come sfondo abituale ai suoi lavori, DEM è stato anche ospite alla Oro Gallery di Goteborg e ha preso parte a esposizioni importanti come «Street Art, Sweet Art» (PAC, Milano), «Nomadaz» (Scion Gallery, Los Angeles), «Original Cultures» (Stolen Space Gallery, London) and «CCTV» (Aposthrofe Gallery, Hong Kong). Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Alessandro Ripane

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Ripane Alessandro Ripane è nato a Genova nel 1989. Ha vissuto e lavorato in Svezia. A causa della mancanza di animali selvaggi nella città di Genova, Alessandro si è comprato molti libri sull’argomento. A causa della mancanza di supereroi nella città di Genova, Alessandro si è comprato un sacco di fumetti a tema. È diventato quindi un esperto in entrambe le categorie, anche se ora disegna un po’ di tutto, tranne gli alieni, perché non è sicuro di come siano vestiti. Ora è impegnato a combattere la caduta dei capelli, a comporre una sofisticata musica del futuro, a imparare come disegnare gli alieni e a guardare tutti i film sui mostri e gli zombi che non ha ancora visto. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >