Society
di Elisabetta Limone 23 Novembre 2020

Vino, cultura e tradizione: in Veneto il nettare degli dei entrerà di diritto negli Ecomusei

In Veneto il vino è cultura e in Consiglio regionale si discute per la nascita degli Ecomusei del vino, strutture specifiche, capaci di garantire un supporto concreto alla tradizione enologica e alla crescita del turismo.

In Veneto il vino è cultura. A dimostrarlo è la proposta passata sugli scranni del Consiglio regionale che vede il nettare degli dei assumere un ruolo di prim’ordine con la nascita degli Ecomusei del vino.

Parliamo di strutture specifiche, capaci di garantire un supporto concreto alla tradizione enologica e alla crescita del turismo e dell’economia di questa straordinaria area geografica.

Il Veneto è da sempre il primo produttore di vino in Italia, con un’ampia varietà di tipologie, un importante patrimonio di vitigni autoctoni e una tradizione che non ha eguali.

Passando in rassegna le diverse province scopriamo produzioni di fama mondiale, che esportano in tutto il mondo Amarone, Recioto, Soave, Prosecco, Valpolicella e Bardolino. 

Verona e la Valpolicella, regina incontrastata della vitivinicoltura

Regina incontrastata della vitivinicoltura veneta è la provincia di Verona, con la schiera dei rossi della Valpolicella, capitanata da etichette quali l’Accordini Igino Amarone, prodotto di punta della cantina Accordini Igino, che vanta due secoli di tradizione, successi e un’indiscussa qualità.

Dal sapore pieno ed elegante, l’Amarone è un vino secco dall’aroma unico di frutti di bosco, ciliegie, cioccolato e spezie. Conosciuto per la morbidezza estremamente bilanciata del gusto, e la struttura decisa, si può scegliere di apprezzarne le peculiarità partecipando a uno dei tanti tour enogastronomici realizzati dalla Accordini Igino Winery.

Accordini Igino Amarone

La provincia di Padova e la produzione dei Colli Euganei e di quelli Berici

Il territorio padovano è apprezzato per la produzione dei Colli Euganei con una proposta ad ampio raggio che va dai bianchi, ai rossi e agli spumanti fra cui spicca il Fior d’Arancio, una particolarissima versione passita, realizzata con vitigni di Moscato Giallo.

Massima espressione dei Colli Berici è il Tocai Rosso, che vanta una proposta ad effetto con il Rosso di Barbarano.

Vicenza e il celebre Torcolato

La provincia di Vicenza in tema di vini si propone con soluzioni bianche e rosse, capeggiate da un autentico fuoriclasse come il celebre Torcolato, un passito nato dalle uve Vespaiola.

Il Prosecco vino di punta di 2 aree geografiche

E’ il Prosecco la punta di diamante di due aree geografiche venete quali la zona di Conegliano-Valdobbiadene e quella del Montello-Colli Asolani. Il Prosecco, che vanta un marchio a denominazione di origine controllata, nasce da vitigno di origine slovena, oggi conosciuto con il nome di Glera ed è prodotto con due possibili sistemi Charmat o Martinotti.

Il bianco di Soave, autentica eccellenza veneta vanta la denominazione DOCG

Sono prodotti a Soave i vini bianchi più apprezzati del territorio veneto. Nati da vitigni autoctoni sono l’espressione di due specifici comuni Soave e Monteforte d’Alpone e vantano la denominazione DOCG.

Qualifica DOCG anche per il Bardolino

Tipico dell’area che si estende sulla sponda est del Lago di Garda il Bardolino è un rosso piacevole al palato e all’olfatto, realizzato con uve provenienti dalla Valpolicella e una regolare denominazione DOCG nel caso del Bardolino Superiore.

Il Raboso tipico della Marca Trevigiana

Fra i vini tipici non manca la proposta della Marca Trevigiana con il Raboso, un vino rosso secco dal sapore austero, perfetto per innaffiare le carni rosse e la cacciagione, così come i formaggi del territorio.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Inés Sastre Serigrafia di Alessandro Baronciani

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Alessandro Baronciani Alessandro Baronciani vive a Pesaro e lavora a Milano come Art Director, grafico e illustratore. Ha lavorato per diverse agenzie pubblicitarie come direttore di campagne a cartoni animati. Le sue illustrazioni sono state stampate per molti brand come Martini, Coca Cola, Bacardi, Nestlè, Audi, Poste Italiane e Vodafone. Lavora per libri per bambini pubblicati da Mondadori, Feltrinelli e Rizzoli, quest’ultima ha anche pubblicato il suo primo libro, Mi ricci!, completamente pensato, scritto e illustrato da lui. Alessandro disegna fumetti. Ha pubblicato 3 libri di fumetti intitolati Una storia a fumetti, Quando tutto diventò blu e Le ragazze dello studio Munari. Per molti anni ha disegnato e pubblicato i suoi fumetti da solo, come un esperimento fai-da-te mai provato prima in Italia: i suoi fumetti venivano spediti in abbonamento e gli abbonati diventano parte delle storie che disegnava. Suona inoltre la chitarra e canta nella punk band di culto Altro. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Giò Pistone

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Giò Pistone Gio Pistone è nata a Roma. La scelta dei soggetti, spesso figure di fantasia tendenti al mostruoso, caratterizzati da colori molto forti, nasce prestissimo a seguito di incubi notturni. Disegnarli il mattino seguente fu un’idea della madre per affrontare la paura. Presto gli incubi si sono trasformati in vere e proprie visioni da cui ancora oggi attinge. Si è appassionata alla scenografia di teatro dove ha continuato ad approfondire i suoi sogni e il suo innato amore per il grande. In seguito ha lavorato e viaggiato con La Sindrome Del Topo, un gruppo di creatori di strutture di gioco e sogno, con cui si occupava di disegnare, costruire e progettare giostre e labirinti. Ha cominciato a lavorare in strada nel ‘98 attaccando in giro per Roma i suoi disegni fotocopiati. Ha collaborato con varie realtà italiane e internazionali. Ha partecipato a mostre in tutta Europa in particolare presso il Museo MADRE di Napoli, l’Auditorium di Roma, il Museo Macro di Roma e partecipato ad eventi di Street Art quali «Scala Mercalli», «Pop up», «Subsidenze», «Visione Periferica», «Alterazioni», «M.U.Ro». Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >