Society
di Simone Stefanini 8 Giugno 2017

We Wear Culture: 3000 anni di moda e vestiti sono stati digitalizzati da Google

La più grande sfilata di moda del mondo è digitale. Google ha digitalizzato e reso visibili al pubblico 3000 anni di storia di vestiti e calzature

“La moda deve riflettere chi sei, ciò che senti in quel momento, dove stai andando”.– Pharrell Williams

Per la prima volta nella storia, gli appassionati di moda e tutti i semplici curiosi potranno avere accesso gratuito a 3000 anni di storia dei vestiti, grazie al progetto We Wear Culture di Google, che digitalizza l’intero percorso della moda nella storia dell’uomo.

Qualche numero: 30.000 tra documenti fotografici e mappe interattive, 180 i musei coinvolti nell’operazione. Questo interessante servizio è stato lanciato a Parigi, una delle città universalmente riconosciute per la moda e sede mondiale di Google Arts&Culture.

Dalle tuniche all’ultima collezione di Prada in un colpo solo, grazie alle partnership d’eccezione che Google ha stretto con i molti musei tra cui il Victoria and Albert Museum di Londra, per mostrare alcuni abiti che, data la loro fragilità, non possono essere ammirati neppure nelle esposizioni.

 

 grab via youtube

 

Grazie alla tecnologia, tali abiti potranno essere guardati in ogni minimo dettaglio, cosa che non potrebbe mai avvenire in un museo. Si potranno visionare gli archivi nascosti, mai esposti al pubblico, per la creazione di un immenso museo digitale aperto a tutti.

Anche l’Italia sarà presente con gli archivi del Museo Ferragamo, la Fondazione Gianfranco Ferro, Palazzo Madama e il Museo della Calzatura di Villa Foscarini Rossi. Ma sono solo le prime adesioni, dopo il lancio sicuramente ne arriveranno altre, per entrare ancora più in profondità nella storia della moda, per capire il significato dietro ogni vestito e tramite esso, per capire la cultura della popolazione che sceglie di indossarlo.

 

La versione beta del sito google.com - La versione beta del sito

 

“La moda è cucita nel tessuto delle nostre società. C’è molto più stile di quanto possiamo vedere o anche pensare. Indossiamo la storia, indossiamo l’arte e il mestiere” scrive Kate Lauterbach, program manager di Google Arts & Culture.

Ci sentiamo pronti per un viaggio lungo quasi quanto la storia dell’uomo, che va dai costumi tribali alle calzature di Marilyn Monroe, fino alle estremizzazioni odierne dell’espressione stilistica. La più grande sfilata del mondo, a un clic.

Per tutte le informazioni, visitate il sito ufficiale.

 

La versione beta del sito google.com - La versione beta del sito

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE BIANCA

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W bianca, con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >