Chi è Euron Greyjoy, il nuovo super cattivo di Game of Thrones

Il Greyjoy cattivo che somiglia a Pacey di Dawson’s Creek. Il nuovo idolo dei sadici spettatori del Trono di Spade

 pintrest

ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER DEI PRIMI DUE EPISODI DELLA SETTIMA STAGIONE DI GAME OF THRONES

 

I Greyjoy, si sa, sono un po’ così: Balon era pazzo, Aeron era ancora più pazzo e Euron, è il più pazzo di tutti. Nei libri di George R. R. Martin, Euron Greyjoy è bello, orbo e dannato. Ha i capelli lunghi neri, una benda sopra l’occhio, è sensuale, perverso e cattivo fino al midollo, nonostante il suo nome che ci riporta in mente infinite strette di mano tra Gentiloni e la Markel.

 

L’€n originale wikighiaccioefuoco - L’€n originale

 

Un cattivone perfetto per la settima stagione della serie più epica della tv, che entra a sostituire il defunto Ramsey Bolton nei cuori dei più sadici.

A dire il vero, l’attore non somiglia per niente al personaggio letterario, una sorta di Raz Degan pronto a uccidere e squartare. Nella serie, è interpretato da Pilou Asbæk, un danese che sembra fin troppo pacioccone per il ruolo, basti pensare che nel 2014 ha anche presentato l’Euro(n)vision e non è che si può passare con leggerezza dal cantante lirico ucraino sopra la base techno allo smembramento delle sorelle Martell, le Serpi delle Sabbie, tanto letali nei libri quanto incapaci nella trasposizione tv.

 

 youtubr

 

Il buon Pilou, oltretutto, porta con sé una delle più grosse tragedie possa capitare a un uomo: somiglia a Pacey di Dawson’s Creek (non è la peggiore comunque, c’è anche chi somiglia a Dawson), e quest’analogia non è sfuggita ai cinici dell’internet che hanno già messo online centomila meme.

 

 

Mentre nei libri Euron fa di tutto per accaparrarsi le grazie di Daenerys, sullo schermo ambisce alla dote di Cersei e le promette un regalo degno di una regina. Ci siamo fatti qualche ipotesi: un drago,  Tyrion disossato, il sopracciglio alzato di Daenerys, le sopracciglia preoccupate di Jon Snow, l’esercito di White Walkers, la testa di Joey Potter,  la flotta dei Greyjoy.

Ecco, su quell’ultimo punto siamo stati subito smentiti, perché nella più “Pirati dei Caraibi delle battaglie tv, Euron con la sola nave Silenzio (effettivamente silenziosa, dal momento che nessuno la sente arrivare) ha distrutto tutta la flotta dei propri parenti serpenti, che si sono alleati con Dany per conquistare il mondo e che invece poco fuori dal porto sono stati annientati senza pietà, dando ennesima dimostrazione di raro buonannullismo nel loro unico ambiente protetto, il mare.

 

 

Se avete in mente il ricordo della Battaglia dei Bastardi tra Jon Snow e Ramsey Bolton, vi ricorderete di certo l’alto tasso di epicità della scena. In questa prima battaglia della nuova stagione, sembra tutto fin troppo romanzato per far apparire Euron Pacey Greyjoy il più cattivo di Westeros.

Occhi pazzi, in battaglia si muove come un Jack Sparrow più muscoloso e gode un sacco a uccidere, ma diciamo pure che gli hanno anche depotenziato i nemici, applicando dei malus a forza e destrezza, per farli diventare meri sparring partner della sua ascesa.

L’abbiamo lasciato mentre tenta di sgozzare la nipote Yara, facendo scegliere a Theon la via della tattica e disonorevole ritirata, per farlo naufragare sulla (probabilmente) stessa porta galleggiante che nel film Titanic segnò la fine dell’amore tra Rose e Jack, mentre in GoT  rinnova il dissapore tra fratelli, laddove uno ne sopravviva.

 

 

In questa nuova storyline, Cersei potrebbe cedere al fascino distruttore dell’ex ragazzo di Joey Potter e donargli un posto sul Trono di Spade, facendo verosimilmente infuriare Jamie che, vuoi perché fratello, vuoi perché amante della sorella, potrebbe ucciderli tutti e due, così da emanciparsi dall’incubo delle passioni una volta per tutte.

Euron del libro: oscuro tessitore di spregevoli trame, Euron della serie tv: guappo come i bagnini a Livorno. Come finirà, lo sa solo R’hllor.

 

 now tv

 

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
70,00 €

KIT DELL'AMORE "MI AMI Festival 2020"

KIT DELL'AMORE “MI AMI Festival 2020” Contiene: due t-shirt due shopper quattro kit semi: due kit passiflora, peperoncino, melanzana e due kit mimosa, pisello, salvia quattro lattine bevanda del desiderio Il kit che avresti amato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
5,00 €

SHOPPER "MI AMI Festival 2020"

Shopper ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Bag bianca cotone con illustrazione multicolor. La shopper che avresti voluto acquistare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >