TV e Cinema
di Simone Stefanini 2 Settembre 2015

Come sarebbe stato Game of Thrones se Joffrey fosse stato l’eroe? Così.

Difficile immaginarlo buono. Un utente YouTube c’è riuscito, in un video epico.

Questo video ci ha fatto proprio ridere. Un po’ com’era successo con i film di Kubrick se fossero stati cinepanettoni, solo che stavolta c’è di mezzo la saga più famosa del mondo, Game of Thrones (il Trono di Spade, per chi proprio non ce la fa a non guardarlo doppiato).

Come sapete, Joffrey è uno dei più bastardi (in tutti i sensi) personaggi che la mente umana abbia mai partorito. Merda fin dentro il midollo. Figlio dei gemelli Jaime e Cersei Lannister ma per un errore dell’anagrafe, erroneamente attribuito a Robert Baratheon, si fa odiare già dalla prima apparizione, con quella sua faccetta di cazzo. Uccide e maltratta poveri, sgualdrine, mogli, parenti, ordina il taglio della testa di Ned Stark, riducendo i fans a colmare di lagrime i calici di vino che accompagnano da sempre la visione di GoT (vino che serve per digerire pietanze tipo il cigno affogato nel miele speziato, che vengono sovente cucinate prima della visione per stare sul pezzo), diventa il re più odiato dai tempi dei Savoia e pure quando muore (ops, spoiler) indica come suo assassino il pezzo meglio di famiglia, che proprio non c’entrava nulla.

Ma se invece le cose non fossero andate così? Se fosse stato proprio Re Joffrey ad essere l’incompreso, la vittima dei bulli, il bel ragazzo conteso dalle due amanti? Se fosse stato BUONO? Eh sì, è difficile immaginare lo stronzo in questa versione, ma l’utente YouTube Bloodblitz c’è riuscito, condensando più di 50 ore in un video di tre minuti, montando gli unici attimi in cui Joffrey sembra una persona ammodo, invece dello schifo che è.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
17,00 €

KIT DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

KIT DEL DESIDERIO “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper quattro lattine Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >