TV e Cinema
di Simone Stefanini 2 Settembre 2015

Come sarebbe stato Game of Thrones se Joffrey fosse stato l’eroe? Così.

Difficile immaginarlo buono. Un utente YouTube c’è riuscito, in un video epico.

Questo video ci ha fatto proprio ridere. Un po’ com’era successo con i film di Kubrick se fossero stati cinepanettoni, solo che stavolta c’è di mezzo la saga più famosa del mondo, Game of Thrones (il Trono di Spade, per chi proprio non ce la fa a non guardarlo doppiato).

Come sapete, Joffrey è uno dei più bastardi (in tutti i sensi) personaggi che la mente umana abbia mai partorito. Merda fin dentro il midollo. Figlio dei gemelli Jaime e Cersei Lannister ma per un errore dell’anagrafe, erroneamente attribuito a Robert Baratheon, si fa odiare già dalla prima apparizione, con quella sua faccetta di cazzo. Uccide e maltratta poveri, sgualdrine, mogli, parenti, ordina il taglio della testa di Ned Stark, riducendo i fans a colmare di lagrime i calici di vino che accompagnano da sempre la visione di GoT (vino che serve per digerire pietanze tipo il cigno affogato nel miele speziato, che vengono sovente cucinate prima della visione per stare sul pezzo), diventa il re più odiato dai tempi dei Savoia e pure quando muore (ops, spoiler) indica come suo assassino il pezzo meglio di famiglia, che proprio non c’entrava nulla.

Ma se invece le cose non fossero andate così? Se fosse stato proprio Re Joffrey ad essere l’incompreso, la vittima dei bulli, il bel ragazzo conteso dalle due amanti? Se fosse stato BUONO? Eh sì, è difficile immaginare lo stronzo in questa versione, ma l’utente YouTube Bloodblitz c’è riuscito, condensando più di 50 ore in un video di tre minuti, montando gli unici attimi in cui Joffrey sembra una persona ammodo, invece dello schifo che è.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
15,00 €

Maglietta Better Days calligrafica

100% cotone Modello unisex Serigrafia con scritta "Better Days" creata da calligrafo Bizantino Perché c'è sempre bisogno di giorni migliori
15,00 €

Maglietta "La bellezza fa 40"

100% cotone Maglietta bianca Gildan Heavy Cotton Illustrazione di Alessandro Baronciani per la mostra "La bellezza fa 40" Serigrafata a mano da Corpoc.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Martina Merlini

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Martina Merlini Martina Merlini, artista visiva bolognese, classe 1986, vive e lavora a Milano. Il percorso artistico di Martina Merlini si snoda multiformemente nel solco dell’esplorazione, coinvolgendo una pluralità di tecniche, materiali e supporti che convergono nella ricerca di un equilibrio formale delicatamente costruito sull’armonia di elementi astratti e geometrici. Attiva dal 2009, ha esposto in numerose gallerie europee e americane. Dal 2010 al 2013, insieme a Tellas, intraprende il progetto installativo Asylum, che viene presentato a Palermo, Bologna, Milano e Foligno. Nell’estate del 2012 viene invitata a partecipare a Living Walls, primo festival di Street Art al femminile, ad Atlanta. Nel dicembre 2013 inaugura la sua seconda personale, «Wax» all’interno degli spazi di Elastico, Bologna, dove indaga l’utilizzo della cera come medium principale del suo lavoro, ricerca approfondita nella sua prima personale americana, «Starch, Wax, Paper & Wood», presso White Walls & Shooting Gallery, San Francisco. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40  
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >