TV e Cinema
di Stefano Yamato 22 Febbraio 2012

Star Wars: quanto costerebbe costruire la Morte Nera di Darth Vader

death-star

"Non è una luna quella, è una stazione spaziale". Questo pronunciava Obi-Wan Kenobi nel primo Guerre Stellari del 1977. La sua frase era riferita alla gigantesca stazione da battaglia spaziale chiamata la Morte Nera o anche Stella della Morte (Death Star in inglese). L’arma di distruzione intergalattica era stata commissionata dall’Impero Galattico per terrorizzare le civiltà dei vari sistemi planetari ed impedire qualsiasi tipo di rivolta. La Morte Nera è un vero e proprio pianeta, con dimensioni molto vicine a quelle di una luna. E’ una sorta di fortezza orbitante che disponde di un enorme cannone laser con una potenza capace di disintegrare un pianeta intero in pochi secondi. Tutta la sua superficie è corazzata e protetta da una fitta rete di turbolaser, postazioni missilistiche e radiofari traenti. La sua superficie è in grado di produrre un volume di fuoco che, da solo, arriva a metà di quello dell’intera flotta a disposizione dell’Impero. All’interno della Morte Nera vivono migliaia di soldati imperiali e vi è parcheggiata una flotta di caccia e navicelle varie. Sembrerebbe un gigante inattaccabile, ma nel primo episodio di Guerre Stellari, il neo-jedi Luke Skywalker riesce a trovare un varco per raggiungere il suo reattore centrale, innescando una reazione a catena capace di farla esplodere.

La Morte Nera è passata alla storia della fantascienza come una delle armi più mastodontiche mai concepite ed è diventata un’icona del cinema. Di recente un gruppo di studenti di economia della Lehigh University si è appassionato a questa magnificenza tecnologica, realizzando un vero e proprio studio di fattibilità, con l’intento di capire quanto costerebbe oggi produrre un’arma simile. Dopo calcoli infiniti, simulazioni e piani di produzione, gli studenti hanno calcolato che i materiali necessari probabilmente esaurirebbero le scorte di ferro di un intero pianeta e che il costo per completare una simile opera ammonterebbe a 852 QUADRILIONI di dollari. Ovvero ottocentocinquantaduemila milioni di milioni di dollari. Ovvero 852.000.000.000.000.000 di dollari. Una cifra pari ad oltre 13.000 volte il valore del PIL mondiale. Visti i tempi, per ora possiamo stare sereni: una Morte Nera non dovrebbe essere costruita nei prossimi 4-5000 anni.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 VERDE

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W verde, con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
5,00 €

BEVANDA DEL DESIDERIO "MI AMI Festival 2020"

Lattina ufficiale “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l'uso che preferite. La bevanda che avresti voluto bere.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
15,00 €

Serigrafia Unicorno

Il bellissimo unicorno tutto righe di Andrea Minini  è una serigrafia ad 1 colore, di dimensioni 50x70 cm
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >