Via col vento è stato tolto temporaneamente dal catalogo HBO per i suoi contenuti razzisti

Che ne pensate della decisione di HBO di togliere dal catalogo il capolavoro di Victor Fleming del 1939?

Ha fatto piuttosto scalpore mediatico la scelta di HBO Max, una delle piattaforme di streaming più famose negli Stati Uniti, di togliere temporaneamente dal proprio catalogo il film Via col vento di Victor Flaming del 1939, a causa dei troppi pregiudizi etnici e razziali.

Via col vento è un prodotto del suo tempo e raffigura alcuni dei pregiudizi etnici e razziali che, purtroppo, sono stati all’ordine del giorno nella società americana. Queste rappresentazioni razziste erano sbagliate allora e lo sono oggi e abbiamo ritenuto che mantenere questo titolo senza una spiegazione e una denuncia di quelle rappresentazioni sarebbe irresponsabile”, ha dichiarato a Variety un portavoce di HBO Max.

“Il film tornerà in catalogo solo preceduto da una discussione che contestualizzi il periodo storico e una denuncia di quelle rappresentazioni, per creare un futuro più giusto e inclusivo”, ha aggiunto. La scelta, nata dall’onda delle manifestazioni per l’omicidio di George Floyd, ha dato vita a molte polemiche in tutto il mondo. Il capolavoro di Fleming romanza l’epoca della schiavitù in America, negli anni in cui la segregazione razziale era ancora legge.

Pensate che l’attrice di colore Hattie McDaniel è stata la prima afroamericana a vincere l’Oscar come non protagonista per la parte della domestica Mami, ma il 15 dicembre del 1939 non potè partecipare alla prima del film, a causa delle leggi razziali. Quando le domandarono se le sembrasse il caso di interpretare quel ruolo, lei rispose: “Preferisco interpretare una domestica che esserlo, credo che il pubblico sia meno ingenuo dei critici”.

L’appello alla HBO è arrivato da John Ridley, il regista e sceneggiatore che nel 2014 ha vinto l’Oscar per 12 anni schiavo. Sull’opportunità o meno di intervenire per storicizzare con questi interventi, non abbiamo un’opinione univoca. Da una parte, tutti i contenuti prima dell’avvento del politicamente corretto erano profondamente scorretti, specie i film americani e italiani durante gli anni ’80, quindi seguendo questo ragionamento dovremmo togliere o contestualizzare tutti i film che usano espressioni irripetibili verso donne, omosessuali e minoranze etniche.

Dall’altra, il film Via col vento, capolavoro che ha vinto 8 premi Oscar, aveva provocato polemiche nella comunità afroamericana anche prima della sua uscita, a causa della rappresentazione della peggior America razzista. Voi che ne pensate?

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

10,00 €

Maglietta unicorno Better Days

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con l'unicorno di ANDREA MININI realizzata per il Better Days Festival 2016.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
7,00 €

T-SHIRT "MI AMI Festival 2020"

T-shirt ufficiale  “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids, sul retro lineup artisti. 100% cotone con illustrazione multicolor, disponibile nella variante colore bianca o viola. La t-shirt che avresti voluto indossare. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

-GIGA +FIGA

100% cotone Maglietta nera Serigrafia con slogan minimalista per nerd con stile. Gli ordini saranno evasi dopo il MI AMI.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >