Foto da pexels.com
Viaggi
di Simone Stefanini 1 Aprile 2019

Come richiedere un risarcimento quando il tuo volo ha qualcosa che non va

Ogni giorno leggiamo news poco confortanti riguardo voli cancellati, che hanno subito ritardi o che hanno incredibilmente cambiato destinazione, di problemi con le compagnie low cost, di voli economici finiti male e della difficoltà di ricevere rimborsi . In pochi sanno che i passeggeri hanno i loro diritti e che esiste un’azienda che li fa valere: si chiama Flightright e dà la possibilità ai passeggeri di ottenere risarcimenti.

Pensate un attimo alla sognata vacanza, quella attesa tutto l’anno per rilassarsi come si deve sulle spiagge più belle del mondo mentre i vostri colleghi sono sempre in ufficio, oppure nelle capitali estere, dai giardini zen e la tecnologia di Tokyo alla traversata degli Stati Uniti coast to coast: viaggi lunghi che possono trasformarsi in vere e proprie odissee se perdiamo una coincidenza oppure se ci troviamo davanti al gate in perfetto orario per assistere alla più cosa più fastidiosa per tutti i viaggiatori: il volo in ritardo che fa perdere la coincidenza o, peggio, cancellato.

Un’insieme di disagi che può rovinare il morale a tutta la compagnia, ma anche far perdere un sacco di tempo e soldi, che poi dovranno essere risarciti dalla compagnia in questione. Ci sono infatti tre metodi per chiedere un risarcimento, ma non tutti funzionano o sono particolarmente convenienti. Se pensate di fare tutto da soli, mettiamo le mani avanti: avrete scarse possibilità di successo: potrebbe mancarvi l’esperienza legale e spenderete un sacco di tempo con la corrispondenza cartacea verso la compagnia per una pratica infruttuosa. Un altro metodo è quello di rivolgersi a un avvocato, ma di certo aumenta il rischio economico e lo stress, tra appuntamenti, carte, udienze e tutto il resto. In più, l’esito è incerto perché potreste trovare professionisti non specializzati che, alla fine, non hanno la competenza per vincere la causa (e dovrete pagarli lo stesso).

Con Flightright è tutto molto più semplice: in due minuti, con un solo click, avrete alte probabilità di successo e nessun rischio economico. Il servizio prende una provvigione del 25% + IVA solo in caso di successo e farà valere i vostri diritti, informandovi passo passo per tutto il procedimento. Nel caso di mancato successo, non dovrete pagare nulla! Per fare una verifica sulla possibilità di risarcimento, basta visitare il sito ufficiale e, già nella home, verificare gratis se il vostro volo è passibile di rimborso. Il calcolatore d’indennizzo indicherà subito se avrete o meno diritto ai soldi. Non abbiate paura di essere fuori tempo massimo, nella maggior parte dei casi le compagnie offrono almeno un anno di tempo per effettuare il reclamo.

Immaginate la libertà di poter sognare qualsiasi destinazione e raggiungerla senza paura di rimanere fregati dalle conseguenze di un viaggio disastroso o di rimanere bloccati in aeroporto come Tom Hanks nel film The Terminal e di non poter neanche ricevere il rimborso per il disagio, oppure di tornare a casa scontenti della vacanza e di dovervi preoccupare anche di protestare con la compagnia aerea. Grazie a Flightright questi problemi non ci riguardano più, si occuperà di tutto l’iter al posto nostro e ci farà rimborsare fino a 600 € a persona. Ora non resta che guardare il mappamondo, scegliere la meta desiderata e fare un viaggio bellissimo, senza stress.

TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >