Viaggi
di Simone Stefanini 13 Gennaio 2017

C’è un villaggio in Giappone abitato esclusivamente da bambole a grandezza naturale

Nagoro stava diventando un villaggio fantasma e una signora l’ha ripopolato con le bambole che raffigurano i suoi ex abitanti

Il video qui sopra è decisamente inquietante. Ayano Tsukimi è una signora che dopo aver passato parte della vita a Osaka, torna al villaggio rurale di Nagoro per trovare di fronte un’amara sorpresa: i vecchi sono quasi tutti morti e i giovani se ne sono andati in città. Una storia come tante, che accade anche nei paesi italiani di campagna. Non bella, ma tant’è.

Cosa rende questa storia diversa è il fatto che Tsukimi si sente talmente vuota e depressa da quella scoperta che una decina di anni fa, inizia a creare delle bambole che rappresentano i vecchi abitanti del paese, a grandezza naturale.

Ad oggi, la signora ne ha realizzati 350, che sono ben di più dei 37 esseri umani che vivono oggi a Nagoro. L’idea, che si piazza precisamente a metà tra il poetico e il racconto dell’orrore, non le è nata per caso. Una volta tornata al paese non aveva granché da fare e di vita ce n’era davvero poca, allora ha iniziato a piantare semi, ma nessuno di loro fioriva. Forse venivano mangiati nottetempo dai corvi, quindi ha creato il primo spaventapasseri con le sembianze del padre.

Dice di essere molto brava a fare le nonne, che da quelle parti ce ne dovevano essere tante prima che l’età facesse il suo corso. Una delle cose più inquietanti della città, se ce ne fosse bisogno, è la scuola piena di bambole che raffigurano il preside, il professore e tutti gli altri alunni.

Un paesaggio che sembra post atomico, popolato dai fantocci delle persone che una volta lo abitavano.

 sobadsogood

 

A Nagoro trovano spazio, nella loro versione fantasma, molti dei cittadini che una volta abitavano lì, cristallizzati in posa mentre svolgono le mansioni che erano soliti fare. C’è il pescatore, con tanto di canna da pesca nel fiume, la coppia di innamorati, la nonnina che lavora la terra, ci sono le signore vestite da geishe con gli abiti tradizionali, le persone che aspettano il bus,  un signore su un albero con un fucile da caccia e ogni tanto spuntano anche i bambini dispettosi.

 sobadsogood

 

Nel video, Tsukimi ammette che non tutti amano le sue bambole e trova normale che alcuni le reputino terrorizzanti, perché a detta sua sembrano molto reali. Diventa triste quando pensa che le sue bambole non possano vivere tanto quanto gli umani, ma che stando all’aria aperta vivono per 3 massimo 4 anni, poi si sfaldano.

Un’ultima curiosità, sempre più inquietante: ce ne sono talmente tante che si vedono anche su Google Street View.  Intanto, le bambole di Tsukimi hanno portato turisti a Nagoro, che accorrono da tutte le parti del Giappone per fotografarle. Noi, intanto, rabbrividiamo.

 sobadsogood

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Ester Grossi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Ester Grossi Nata ad Avezzano (AQ) nel 1981. Diplomata in Moda, Design e Arredamento presso l’Istituto d’Arte Vincenzo Bellisario, nel 2008 ha conseguito la laurea specialistica in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale presso il DAMS di Bologna. Si dedica da anni alla pittura e ha all’attivo diverse mostre in Italia e all’estero; è vincitrice del Premio Italian Factory 2010 e finalista del Premio Cairo 2012. Nel 2011 è stata invitata alla 54° Biennale di Venezia (Padiglione Abruzzo). Come illustratrice ha realizzato manifesti per festival di cinema e musica (Imaginaria Film Festival, MIAMI, Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto) e cover per album di band musicali (A Classic Education, LIFE&LIMB). Collabora frequentemente con musicisti per la realizzazione di mostre e installazioni pittoriche-sonore. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
5,00 €

KIT SEMI "MI AMI Festival 2020": MIMOSA, PISELLO, SALVIA

Kit semi misti “MI AMI Festival 2020”, grafica disegnata da Alkanoids. Il desiderio che avresti voluto piantare. Il kit ufficiale contiene: Mimosa Pudica Denominata anche la Sensitiva, la Mimosa Pudica è così casta che basta sfiorarla per innescare una timida reazione nei suoi rami. Al minimo tocco, infatti, le foglie si ripiegano su se stesse, mentre il picciolo si abbassa, creando un danzante movimento con i suoi leggeri fiori rotondi. Oltre a fuggire da incontri hot con oggetti e persone, questo comportamento la caratterizza nelle ore notturne, evitando così incontri ravvicinati. Pisello Viola Désirée Il Pisello Viola è un varietà molto antica, dall’aspetto affascinante per il suo insolito colore, al suo interno, invece, conserva la sua tipica tinta verde. Come ogni varietà è un simbolo -oltre fallico- lunare, nei sogni infatti è sinonimo di fecondità. Molto apprezzato per il suo sapore delicato è l’ideale per zuppe e principesse dal gusto raffinato e desiderose di riposare su un raro ortaggio. Salvia Rossa Famosa per essere utilizzata da Cleopatra come afrodisiaco, la Salvia è una pianta carica di proprietà. Oltre ad accendere la libido negli amanti, è portatrice di sogni profetici, piacere fisico e fertilità. La forma e l’aspetto rugoso del fogliame le donano la nomina di lingua vegetale, per gli animi più romantici la Salvia Splendens, o Rossa, ricorda la sagoma di un cuore. Contiene desiderio, come è giusto che sia fatene l’uso che preferite. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Thomas Raimondi

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Thomas Raimondi Nato a Legnano (MI) il 17 Maggio 1981. Laureato al Politecnico di Milano in Design della Comunicazione. Graphic e visual designer freelance attivo nella scena underground con numerose pubblicazioni (Luciver Edition, Faesthetic, Belio, Le Dernier Cri, Laurence King.) e mostre in Italia e all’estero. Le ultime personali «Burn Your House Down» nel 2013 presso la galleria Kalpany Artspace di Milano (Circuito Rojo) e la residenza d’artista per Alterazioni Festival 2014, Arcidosso (GR) con l’istallazione site-specific «Inside/Outside». Lavora e ha lavorato per diverse realtà nazionali ed internazionali come VICE, Rolling Stone Magazine, Rockit, Mondadori, Men’s Health, Salomon, Motorpsycho, T-Post e molte altre. Nel 2008 ha ricoperto il ruolo di docente d’illustrazione presso l’accademia NABA di Milano continuando, a oggi, a collaborare con regolarità. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 CUORE GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione "Cuore" del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.
25,00 €

KIT GARDENER "MI AMI Festival 2020"

Kit GARDENER “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper due kit semi: un kit passiflora, peperoncino, melanzana e un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
17,00 €

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020”

KIT OUTFIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di CT

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari CT L’opera di CT affonda le sue radici nella cultura del Writing. Dalle prime sperimentazioni, influenzate dagli stili più classici dei graffiti, è passato in modo progressivo ad una ricerca minuziosa capace di cogliere ed evidenziare i cambiamenti del paesaggio urbano. Le fascinazioni ricevute dai graffiti sono tuttavia presenti nelle fasi di questo processo: il soggetto-oggetto della sua analisi, le tecniche utilizzate ed in parte i luoghi scelti per i suoi interventi. L’interesse per il lettering si è quindi trasformato in espediente per lo studio della forma fino ad approdare, oggi, ad una ricerca più ampia relativa allo spazio e alle dinamiche contemporanee. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

MAGLIETTA MI AMI 2019 GRIGIO CHIARO

Maglietta t-shirt American Apparel N2001W new silver (Grigio Chiaro), con illustrazione completa del MI AMI FESTIVAL 2019 di Andrea De Luca davanti e lineup artisti dietro.  
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >