Viaggi
di Camilla Campart 23 Ottobre 2018

Momijigari e curiosi festival giapponesi per gli amanti del foliage

D’autunno il Giappone si colora di rosso e il così detto “momijigari”, “caccia alle foglie rosse” o “caccia agli alberi di acero”, fa da sfondo a numerosi festival.

Siamo in autunno e la “caccia alle foglie rosse” o “caccia agli alberi di acero” in Giappone è aperta: stiamo parlando di “Momijigari”, usanza tipica destinata ai veri amanti del foliage.

Foto di JacekAbramowicz pixabay.com Foto di JacekAbramowicz

Se avete in programma una fuga a Tokyo, prendetevi anche un po’ di tempo per una rapida evasione dalla frenesia della metropoli. Poco fuori dal centro della città ci sono diversi punti panoramici che a partire da fine ottobre si tingono di sfumature autunnali mozzafiato. Vogliamo inoltre suggerirvi alcuni festival da non perdere assolutamente.

Come prima tappa del vostro itinerario abbiamo scelto il Mitake Gorge Autumn Colors Festival che, da fine ottobre a fine novembre, colora le rive del fiume Tamagawa con rosse chiome d’alberi d’acero e lo anima con diverse escursioni. Scenari suggestivi, giochi di luci e bancarelle all’insegna di una giornata memorabile.

Seconda tappa, il Tenku Autumn Leaves Festival che, sempre a partire da metà ottobre, propone ai più accaniti fan del foliage performance, eventi musicali e molto altro ancora.

Terzo, il Mount Takao Autumn Leaves Festival che movimenta tutto novembre con sequenze ritmiche, tamburi taiko, orchestre e divertenti balli. Atmosfera ideale per dar sfogo alla vostra irrefrenabile voglia di momijigari.

Ultimo, certo non per importanza, il Festival di Koyo all’interno del Showa Memorial Park, a 30 minuti dal centro di Tokyo, che, sullo sfondo giallo degli alberi di ginko e rosso degli aceri, coinvolge in una vera cerimonia del tè.

Per la vostra “gitarella fuori porta” questo è tutto, non perdete tempo perché momijigari non aspetta voi.

La pagina Go Tokyo potrà farvi da guida.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
10,00 €

Maglietta Amarti mi affatica

100% cotone Maglietta bianca Serigrafia con scritta "Amarti m'affatica".
5,00 €

Borsa "MI AMI Festival 2017"

La borsa ufficiale del “MI AMI Festival 2017” disegnata da Viola Niccolai serigrafata a mano da Legno. Bag bianca cotone con illustrazione rosa.
28,00 €

KIT "MI AMI Festival 2020"

KIT “MI AMI Festival 2020” Contiene: una t-shirt una shopper un kit semi misti a scelta una lattina bevanda del desiderio Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
25,00 €

Maglietta de "Il Film del Concerto" di Andrea Laszlo De Simone

Maglietta in edizione limitata per il concerto di Andrea Laszlo De Simone.  
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Luca Zamoc

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Luca Zamoc Luca Zamoc è nato a Modena nel 1986. Sin da piccolo ha trovato ispirazione nei fumetti anni ‘80, nella Bibbia e nell’anatomia umana. Ha frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Milano, dove ha conseguito un titolo in Graphic Design & Art Direction. Il suo lavoro abbraccia diversi media, dal digitale ai muri, passando all’inchiostro, carta e fumetto. Negli ultimi anni ha lavorato e vissuto in diverse città quali Milano, Berlino, Londra, Los Angeles, New York e Istanbul. Oggi vive e lavora a Barcellona. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Moneyless

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Moneyless Nato a Milano nel 1980 Teo Pirisi aka Moneyless. Per anni ha ricercato e investigato i diversi aspetti delle forme e degli spazi geometrici come artista visivo. Dopo essersi diplomato all’Accademia d’Arte di Carrara (corso multimedia), Teo ha frequentato un corso di Design della Comunicazione all’Isia di Firenze. Contemporaneamente sviluppa una carriera artistica che lo porta ad esibire i suoi lavori in spazi pubblici e luoghi abbandonati.Teo è anche graphic designer e illustratore freelance; negli ultimi anni ha partecipato a diverse esibizioni collettive e personali in Italia e nel mondo. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >