Viaggi
di Gabriele Ferraresi 9 Maggio 2016

Villa Caprile, la piccola Versailles italiana a due passi da Pesaro

Un luogo magico, dove perdersi tra giardini meravigliosi e giochi d’acqua diabolici

villa caprile pesaro WePesaro.it

 

Di giardini e ville in cui perdersi nella bellezza – o in cui almeno passare un pomeriggio! – abbiamo scritto spesso negli scorsi mesi: ma di Villa Caprile, a Pesaro, non avevamo ancora scritto nulla.

Una villa deliziosa, con giardini verdissimi disposti su tre terrazze collegate da scalinate e giochi d’acqua dispettosi disseminati ovunque, un po’ come avevamo visto al Ninfeo di Lainate.

Se non la conoscete è il momento di rimediare perché la “piccola Versailles” merita davvero una visita, magari d’estate, a starsene al fresco in giardino. La struttura di Villa Caprile risale al 1640, quando il marchese Giovanni Mosca decise di costruirsi una residenza fuori dalla città. Oggi secondo Google Maps Villa Caprile dista appena 4,5 km in auto dal centro di Pesaro. Ma un tempo, era un bel po’ di strada…

 

villa-caprile-1- ItalianBotanicalHeritage

 

Giovanni Mosca era un marchese, e i marchesi Mosca erano un’importante famiglia della nobiltà lombarda che era giunta nelle Marche nel 1550 “in seguito all’ottenimento dell’investitura del castello di Gradara da parte degli Sforza di Pesaro che erano fedeli alleati della Chiesa di Roma. Suoi discendenti furono cardinali, papi, mecenati delle arti, scrittori e poeti“. Che si dedicarono anche alla creazione del bello, come nel caso di Villa Caprile.

La villa come la vediamo oggi però nasce dopo più di un secolo dalla fondazione, quando nel 1763 Carlo Mosca Barzi e il figlio Francesco ampliano la costruzione. Il giardino è il protagonista: si legge che dei tre livelli su cui fu disposto “il primo giardino, che ospita i giochi d’acqua, è all’italiana con la grande vasca ottagonale al centro, la seconda terrazza era occupata dal pomario con piante da frutto. Due scale in pietra conducono al terzo giardino in cui si trovano le essenze aromatiche; dalla vasca ellittica domina la statua di Atlante col globo“.

 

Nel corso dei secoli da Villa Caprile passarono personalità importantissime, alcune le ricorda il sito del Parco Naturale del Monte San Bartoloospitò personaggi molto importanti, tra cui si possono ricordare Casanova, Stendhal, Rossini e Leopardi.Il marchese Francesco Mosca, impegnato nella divulgazione della fede giacobina, nel 1797 ospitò anche Napoleone Bonaparte (…) la residenza tornò ad accogliere personalità illustri, grazie anche alla vita mondana condotta da Carolina di Brunswick, principessa del Galles, che prese Caprile in affitto nelle estati del 1817 e 1818. Solo nel 1876, con il risorgere delle Accademie, Caprile venne acquistata dall’Accademia Agraria per poter dar vita alla Colonia Agricola, con il patto di non stravolgere l’impianto architettonico esistente“.

 

villa_caprile2 Mapio

 

Che meraviglia eh? Ma dove eravamo rimasti… Al 1876, quando Villa Caprile fu acquistata dall’Accademia Agraria, e divenne un istituto agricolo. Fu poi venduta alla Provincia nel 1925, e attualmente ospita l’Istituto Tecnico Agrario “Antonio Cecchi”.

Durante la stagione estiva – da giugno a settembre – Villa Caprile è aperta e accoglie i visitatori e il biglietto d’ingresso costa davvero niente, 4 euro gli adulti, ancora meno per bambini e ridotti vari. Se passate da quelle parti è un peccato privarsi di una visita in un luogo tanto magico.

Sul blog Giardino d’Autore potete farvi un’idea di cosa troverete a Villa Caprile: “la moda del Settecento voleva che tutto, in queste ville pensate per rallegrare le estati dei signori, fosse mirato alla sorpresa, al divertimento.Oggi come allora, Villa Caprile sorprende e diverte. Innanzitutto perché in un solo sguardo si ha la visione d’insieme di tutto il complesso, in un gioco prospettico tipico del gusto barocco. Poi perché una volta entrati nei giardini all’italiana, tra sapienti geometrie di siepi e aiuole in technicolor, scatta un sofisticato meccanismo di giochi d’acqua che ha come protagonisti gli ignari visitatori” e se non vi basta e siete ancora curiosi c’è anche qualche recensione su TripAdvisor di questo gioiello splendido e un po’ dimenticato del centro Italia.

COSA NE PENSI? (Sii gentile)

DAL NOSTRO SHOP

5,00 €

Borsa "La bellezza fa 40"

La borsa ufficiale della mostra "La bellezza fa 40" disegnata da Alessandro Baronciani serigrafata a mano da Corpoc. Bag bianca cotone con illustrazione nera.  
15,00 €

La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia

Scarica gratuitamente l'ebook de La Bella Nostalgia in tutti i formati QUI   "La Bella Nostalgia - Archeologia pop degli anni '80 e '90 in Italia" di Simone Stefanini parla di mode, film, telefilm, musica, porno, orrori e gioie di due decenni contrapposti di cui oggi abbiamo rivalutato ogni lascito. Una riflessione tragicomica sulla retromania in Italia, una macchina del tempo a metà tra la DeLorean di Ritorno al Futuro e la Bianchina di Fantozzi. 200 pagine - edizione limitata di 50 copie firmata e numerata dall'autore. Edizioni Brava Gente - Betterdays    
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di Roberta Maddalena

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari Roberta Maddalena Artist, creativity trainer Roberta Maddalena nasce a Giussano nel 1981.Vive e lavora a Milano. Laureata in Design per la Comunicazione al Politecnico di Milano, si specializza in parallelo all’università in Incisione Calcografica, e successivamente in cultura tipografica e Type Design. Segue studi musicali, specializzandosi in vocalità extraeuropee ed ergonomia vocale, sviluppando profondo interesse per l’etnomusicologia, in particolare per l’Asia, esperienza che la porterà ad avvicinarsi a calligrafia orientale e danza contemporanea. Da questi percorsi nascono nel 2013 le sue performance a inchiostro, esperienze fondate sulla relazione segno-corpo, e disegni e dipinti in cui forme e colori evocano la realtà universalmente percepibile e conosciuta, ma ne svelano l’aspetto più mistico e intimo. Sempre nel 2013, dopo sei anni di attività come illustratrice, nascono progetti di creativity training rivolti a privati e aziende: workshop in cui i partecipanti sono guidati nello sviluppo della propria creatività fuori dal quotidiano, per sviluppare capacità di osservazione e movimento, applicabili nella vita come nella professione. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
10,00 €

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020”

KIT GARDENING “MI AMI Festival 2020” Contiene: una shopper un kit passiflora, peperoncino, melanzana un kit mimosa, pisello, salvia Il kit che avresti desiderato.  Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di StencilNoire

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari StencilNoire StencilNoire, classe ’75, vive e opera in un paesino del sud Italia, Massafra, dove le problematiche socio-culturali danno spunto quotidiano alle sue opere. Veterano dell’uso del colore, sin da bambino ha fatto dell’arte la sua più grande passione, sperimentando tutte le tecniche artistiche, dai colori a olio, al carboncino, all’aerografo, approdando, nel ’95, nella cultura dello stencil e dello sticker. Ha partecipato a numerosi eventi, sia a livello personale, che col gruppo «South Italy Street Art», del quale è co-fondatore. Fra gli ultimi eventi si annoverano le partecipazioni allo Jonio Jazz Festival, svoltosi a Faggiano (TA), al Calafrika music Festival svoltosi a Pianopoli (CZ), e a Residence Artistic in Country Secret Zone, un esperimento artistico di Street Art chiamato «Torrent 14» organizzato da Biodpi in collaborazione con Ortika, svoltosi a Sant’Agata de’Goti. Vincitore della giuria artisti del 1° Concorso Internazionale d’Arte su Vinile, organizzato dall’associazione Artwo in collaborazione con Ortika Street Art Lovers, dedicato a Domenico Modugno, in occasione dei 20 anni della sua scomparsa. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
35,00 €

Senza Titolo Serigrafia di VitoManoloRoma

Serigrafia a due colori, dimensioni 20×30 cm Edizione limitata di 40 esemplari VitoManoloRoma Attualmente vive a Milano e lavora come freelance in qualità di grafico, illustratore, animatore e fumettista. Si forma presso il Liceo Artistico statale di Busto Arsizio, poi la compagnia di teatro sperimentale Radicetimbrica e termina gli studi al Politecnico di Milano dove si avvicina al Graphic Design. Durante i primi anni di professione come progettista e illustratore in alcuni studi di grafica milanesi, continua a disegnare e partecipa a mostre collettive di illustratori, fra le quali «Spaziosenzatitolo» (Roma), «Doppiosenso» (Beirut) e «Manifesta» (Milano). Con il collettivo di satira a fumetti L’antitempo fonda l’omonima rivista con la quale vince il Premio Satira 2013 come miglior realtà editoriale italiana. Appassionato di musica africana, afroamericana e jamaicana, colleziona vinili che seleziona con i collettivi Bigshot! e Soulfinger nei locali neri e non di Milano. Tratto dal catalogo della mostra La bellezza fa 40
15,00 €

Giulia Bersani - lucciole

  Giulia Bersani, fotografa. Classe 1992, vive a Milano. Fotografie scattate al MI AMI festival 2016 Formato: 21x15 cm Numero Pagine: 48 (+4 copertina) Edizione limitata 100 copie numerate, titolate e firmate dall'autore "Mi piace osservare come musica e buio tirino fuori il lato più istintivo delle persone. Si perde un pò di autocontrollo e ci si lascia guidare dalle proprie emozioni. Io mi sono lasciata libera di inseguire quello che istintivamente mi attraeva, così ho trovato baci, voglia di vivere e colori." (Giulia Bersani)  
5,00 €

MANIFESTO "MI AMI Festival 2020"

MANIFESTO ufficiale “MI AMI Festival 2020” grafica disegnata da Alkanoids. Gli ordini verranno evasi dopo il 20 luglio.
TENIAMOCI IN CONTATTO
>
Iscriviti alla newsletter, niente spam, solo cose buone
>
CORRELATI >